Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
CINEMA DEL REALE
SUP6075298, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2017)
LE0606, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese REALITY CINEMA
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MIRCO MELANCO L-ART/06

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche L-ART/06 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Syllabus
Prerequisiti: Non è richiesta alcuna conoscenza pregressa.
Coloro che frequenteranno il corso potranno (nel secondo semestre) partecipare al LABORATORIO PER LA REALIZZAZIONE DI DOCUMENTARI.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire la conoscenza di autori e di film particolarmente rappresentativi del cinema documentario per fare in modo che lo studente possa apprendere le teorie che hanno determinato e determinano lo sviluppo di una disciplina sempre molto attuale, cogliendo aspetti inediti della rappresentazione della "vita colta in flagrante".
Modalita' di esame: Per i frequentati il corso: l'esame si svolgerà in forma orale con discussione di una o più tematiche affrontate durante le lezioni. Nello specifico verrà chiesto allo studente di raccontare uno dei film visti analizzati a lezione giustapponendolo al periodo storico in cui è stato realizzato e al tipo di produzione che ne ha permesso l’uscita in sala.

Per i non frequentanti si consiglia di fissare il programma d'esame con il docente durante gli orari di ricevimento e mai via e-mail: i testi di esame saranno personalizzati rispetto al percorso e il piano di studi di ogni singolo studente. Per questo si ritiene importante un colloquio tra docente e studente.
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
1) la conoscenza degli argomenti trattati nel corso;
2) la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti;
3) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole;
4) le abilità logico-argomentative, ovvero la pertinenza delle risposte rispetto alle domande; la capacità di "costruire un proprio discorso critico" pertinente, chiaro, efficace e personale.
Contenuti: Il corso verterà sui seguenti argomenti:
1) analisi di carriere e di filmografie di autori particolarmente significativi del cinema del reale, sia italiani sia stranieri;
2) il contesto storico e il sistema produttivo nel quale questi autori hanno realizzato le loro opere;
3) una cronologia dell'evoluzione tecnologica cinematografica guardando alle modifiche che di fatto hanno caratterizzato generi e forme e il loro continuo variare;
4) definire le differenze sostanziali che sussistono tra il cinema di finzione e il cinema del reale analizzando le contaminazioni pervasive che spesso confondono gli approcci e i metodi interpretativi e critici degli studiosi che hanno affrontato e affrontano questi argomenti.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni frontali cercheranno sempre di coinvolgere gli studenti e di stimolare la discussione. Alle spiegazioni del docente consegue la visione di immagini relative agli argomenti trattati e una loro analisi sarà al centro della metodologia di insegnamento.
Chi vorrà potrà proseguire gli studi attraverso un'attività pratica laboratoriale denominata LABORATORIO PER LA REALIZZAZIONE DI DOCUMENTARI che vale 3cfu al termine dei lavori (vedere il sito del laboratorio).

ATTENZIONE: all'inizio delle lezioni sarà consegnato "un vademecum" con le indicazioni necessarie per arrivare all'esame preparati e sicuri di avere appreso "le regole del gioco" a cui attenersi per una migliore riuscita della prova finale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: La bibliografia d'esame, i testi e altri contributi cartacei saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso. La frequenza è vivamente consigliata.

I materiali di studio sono quindi: i libri adottati, la visione alcuni film o documentari o altro materiale audiovisivo visto o citato a lezione. Il docente fornirà ai frequentanti la possibilità di dotarsi dei materiali citati per una loro riverifica al di fuori degli orari di lezione (soprattutto per chi sarà assente ad alcune lezioni).

Per i non frequentanti: si prega di concordare il programma d'esame con il docente MAI via e-mail, ma personalmente durante un ricevimento. E' gradita la prenotazione al ricevimento scrivendo a: mirco.melanco@unipd.it
Testi di riferimento:
  • Melanco, Mirco, Andy Warholil cinema della vana vita. Torino: Lindau, 2006.
  • Maria Cristina Lasagni, Naonook cammina ancora. Milano-Torino: Bruno Mondadori, 2014.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Working in group
  • Story telling
  • Videoriprese realizzate dal docente o dagli studenti

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Camtasia (montaggio video)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Lavoro dignitoso e crescita economica Agire per il clima