Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
PEDAGOGIA SPERIMENTALE (MOD. B) (Curr. Scienze dell'educazione)
SUP4068111, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
SF1333, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
Sed
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese EXPERIMENTAL PEDAGOGY (MOD B)
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2017-SF1333-000ZZ-2017-SUP4068111-SED
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile VALENTINA GRION M-PED/04

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
SUP4068110 DIDATTICA GENERALE E PEDAGOGIA SPERIMENTALE (C.I.) MARINA SANTI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche M-PED/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Conoscenza di base di pedagogia generale e di psicologia
dello sviluppo e delle principali correnti filosofiche del pensiero occidentale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: CURRICULUM SED:
- Conoscenza dei fondamenti della didattica e dei suoi principali modelli, approcci e componenti.
- Conoscenza delle principali teorie e pratiche della valutazione degli apprendimenti e dei sistemi educativi, con riferimento alle diverse metodologie quantitative e qualitative e alle varie tipologie di strumenti utilizzabili.
- Capacità di operazionalizzare nozioni e costrutti psicopedagogici in senso didattico e valutativo, con attenzione alle diverse scelte paradigmatiche e prospettive teoriche.
- Capacità di riconoscere e adottare modelli didattici e valutativi alternativi e innovativi per la costruzione di ambienti di insegnamento-apprendimento.
- Capacità di declinare la prospettiva socio-costruttivista per la personalizzazione della didattica e per la valutazione autentica.

CURRICULUM FSRU:
- conoscenze e competenze inerenti ai processi di progettazione-realizzazione-valutazione di interventi didattici nel campo della formazione professionale e aziendale di giovani e adulti, focalizzando l'attenzione sui metodi e sulle strategie didattiche attive;
- conoscenza di base dei fondamenti teorici e metodologici della ricerca sperimentale e osservativa in campo educativo e formativo
- adozione di un atteggiamento riflessivo e autovalutativo da parte del futuro formatore.
Alla fine del percorso lo studente sarà in grado di:
- conoscere e analizzare criticamente i fondamenti teorici della
didattica, i suoi modelli e costrutti principali;
- conoscere le fasi fondamentali della progettazione formativa;
- applicare alcuni metodi, tecniche e strumenti dell’osservazione sistematica per l’analisi del comportamento comunicativo e della relazione interpersonale in situazioni di insegnamento-apprendimento.
Modalita' di esame: Saranno possibili forme diverse di valutazione, anche in itinere per gli studenti frequentanti, attraverso prove strutturate e semistrutturate (questionari), aperte (saggi brevi) e colloquio orale.
Criteri di valutazione: Nella valutazione delle prove si terrà conto di:
1. Adeguatezza del lessico disciplinare e precisione terminologica;
2. Efficacia comunicativa nella riformulazione delle conoscenze;
3. Rigore nell'esplicazione di teorie e nozioni;
4. Correttezza dei riferimenti alla letteratura scientifica;
5. Pregnanza interpretativa dei contenuti;
6. Originalità nella rielaborazione delle conoscenze;
7. Ricchezza e articolazione dei collegamenti;
8. Pertinenza nell'applicazione di metodologie, tecniche, strumenti;
9. Riflessività e prospettiva nella costruzione delle risposte;
10.Rilevanza degli approfondimenti personali.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Il corso si propone di condurre gli studenti ad acquisire alcune competenze in ambito di pedagogia sperimentale e in particolare nell'ambito della ricerca e delle pratiche della valutazione.
Si considererà l'evoluzione della ricerca valutativa, dalla docimologia al new assessment. Tale framework costituirà lo sfondo all'interno del quale verranno considerati/analizzati alcuni strumenti di valutazione - fra i più tradizionali come le prove strutturate a quelli sviluppati più di recente come le rubriche di valutazione - che gli studenti saranno condotti a saper progettare e utilizzare.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: ATTIVITÀ di APPRENDIMENTO
Il corso si propone di condurre gli studenti a:
- Conoscere i presupposti teorici, le metodologie e le pratiche della valutazione nei contesti educativi, sia in senso “tradizionale” che secondo prospettive più recenti;
- Essere in grado di costruire strumenti di valutazione in particolare in ambito educativo/scolastico;
Essere in grado di progettare e svolgere attività di valutazione fra pari.

METODOLOGIE
Il corso si compone di alcuni momenti di lezione frontale, ma implica soprattutto una ATTIVA partecipazione degli studenti (in base al principio deweyano del “learning by doing”). Questo vuol dire che:
1. Prima di alcune lezioni, gli studenti dovranno prepararsi su determinati capitoli dei libri che la docente assegnerà per essere in grado di interagire durante la lezione successiva (metodo "flipped lesson");
2. in ambiente on line (prevalentemente Moodle) si richiede agli studenti di prendere parte alle attività in modo continuativo e attivo fin dal primo giorno del corso! La mancata partecipazione alle attività on line implica il NON superamento dell'esame come frequentanti;
3. sono previste attività di gruppo, sia in presenza che a distanza, la produzione di materiali e la valutazione fra pari.

VALUTAZIONE
Studenti frequentanti
Il corso prevede diverse forme di valutazione (triangolazione delle fonti):
Valutazione a livello intersoggettivo: valutazione fra pari a gruppi
Valutazione a livello oggettivo: prova strutturata scritta (prodotto) + valutazione delle attività in forum (processo) svolta su criteri individuati dagli studenti.
Il voto finale sarà composto dalla media ponderata fra i punteggi ottenuti con le tre forme di valutazione.

Studenti NON frequentanti
Agli studenti non frequentanti verranno proposte alcune attività da svolgere autonomamente in modo da utilizzare le risorse bibliografiche indicate, per la risoluzione di compiti autentici che dovranno essere concordati con la docente. I prodotti di queste attività costituiranno oggetto di valutazione e saranno parte integrante della "prova d'esame".

Tutti gli studenti, frequentanti e non-frequentanti dovranno superare anche una prova strutturata da svolgersi attraverso computer in ambiente Moodle. Tale prova può essere affrontata UNA SOLA VOLTA per ciascuna sessione d'esame e potranno svolgere la prova per non più di due volte; se anche al secondo tentativo la prova strutturata non viene superata, è necessario concordare un esame orale con la docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I testi indicati rappresentano strumenti necessari per lo svolgimento delle attività che verranno proposte durante il corso (ai frequentanti) e per la realizzazione dei compiti assegnati agli studenti non frequentanti; è per questo che se ne richiede il possesso FIN DALL'INIZIO delle lezioni.
Testi di riferimento:
  • Grion V., Aquario D., Restiglian E., Valutare. Sviluppi teorici, percorsi e strumenti per la scuola e i contesti formativi.. Padova: Cleup, 2017. Questo testo è il riferimento FONDAMENTALE e va studiato TUTTO, molto bene Cerca nel catalogo
  • Grion V., Cook-Sather A., Student Voice. Prospettive internazionali e pratiche emergenti in Italia. Milano: Guerini Scientifica, 2013. Testo da leggere nelle fasi INIZIALI del corso Cerca nel catalogo
  • Sorzio, Paolo, Apprendimento e istituzioni educative. Storia, contesti, soggettia cura di Paolo Sorzio. Roma: Carocci, 2011. SOLO CAP. 9 e 10 scritti da Grion V. Cerca nel catalogo