Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LINGUE, LETTERATURE E MEDIAZIONE CULTURALE
Insegnamento
LINGUA NEDERLANDESE 3
LEM0013327, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LINGUE, LETTERATURE E MEDIAZIONE CULTURALE (Ord. 2016)
SU2294, ordinamento 2016/17, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese DUTCH LANGUAGE 3
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile Charles Van Leeuwen 000000000000

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP8083817 LINGUA NEDERLANDESE 3 Charles Van Leeuwen IF0314

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Lingue e traduzioni L-LIN/16 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 42 183.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Tutti gli anni di corso: conoscenza delle realtà plurilingue dei Paesi Bassie delle Fiandre.

Primo anno: Competenza linguistica e metalinguistica di base della lingua neerlandese. Vocabulario elementare (ca 1000 parole). Alla fine del corso lo studente raggiugerà il livello A2 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue per le abilità ricettive, e almeno il livello A1 per le abilità produttive.

Secondo anno: Miglioramento delle competenze linguistiche e metalinguistiche della lingua neerlandese. Alla fine del corso lo studente raggiungerà il livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue per le abilità ricettive, e almeno il livello A2 per le abilità produttive.

Terzo anno: Approfondimento linguistico e metalinguistico della lingua neerlandese. Capacità di riflessione e di analisi linguistica e metalinguistica. Analisi e discussione di temi socioculturali dei Paesi Bassi e delle Fiandre. Alla fine del corso lo studente raggiungerà il livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue per le abilità ricettive, e almeno il livello B1 per le abilità produttive.
Modalita' di esame: Corso istituzionale: prova scritta vertente sui temi e la bibliografia del corso.
Apprendimento della lingua:
Primo e secondo anno. Prova scritta con esercizi di grammatica, brevi traduzione it-nl e composizione, lettura di un testo informativo con domande, prova di ascolto. Prova orale vertendo sui materiali studiati durante il corso.
Terzo anno. Prova scritta con esercizi di grammatica, traduzione it-nl, riassunto di brano uditivo. Prova orale vertendo sui materiali studiati durante il corso.
Criteri di valutazione: Il voto finale risulterà da una media ponderata dei risultati delle diverse prove in cui si articola l'esame.
Contenuti: Prof. Charles van Leeuwen: corso istituzionale per tutti gli anni di corso.
Il Nederlandese, le lingue di minoranza ed il plurilinguismo: panorama linguistico dei Paesi Bassi e delle Fiandre. In questo corso diamo attenzione alla realtà plurilingue dei due Paesi Bassie delle Fiandre, una realtà spesso offuscata o ignorata da percezioni ‘nazionalistiche’. Il corso tratto delle ‘altre’ realtà linguistiche, tra queste: Frisone, Limburghese, Turco, Arabo, Francese e Tedesco (in Belgio), ELF (English Lingua Franca) e i dialetti settentrionali, meridionali e urbani.

dott. ssa M. Mertens: apprendimento della lingua
Primo anno
Grammatica elementare neerlandese, esercitazioni e conversazioni, approccio all’ascolto e alla lettura di testi.

Secondo anno
Grammatica neerlandese, esercitazioni e conversazioni; lettura di testi di storia dei Paesi Bassi e del Belgio; esercizi di ascolto.

Terzo anno
Approfondimento di alcuni argomenti della grammatica neerlandese e di linguistica comparativa neerlandese-italiano; lettura di testi di attualità e conversazione; esercizi di ascolto; corso di traduzione e scrittura in laboratorio.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Corso istituzionale: Lezioni frontali e lezioni interattive.
Apprendimento della lingua: lezioni interattive.
La frequenza regolare delle lezioni è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per il quadro europeo generale: Bernard Spolsky, Language Policy (Cambridge: Cambridge University Press 2004); Sue Wright, Language Policy and Language Planning. From Nationalism to Globalization (New York: Palgrave Macmillan, 2004); Thomas Ricento, An Introduction to Language Policy. Theory and Method, (Malden-Oxford: Blackwell, 2006). Grin, F., Language Policy Evaluation and the European Charter for Regional or Minority Languages. (London: Palgrave Macmillan, 2003). pp. 53-68. F. Toso, Lingue d’Europa. La pluralità linguistica dei Paesi europei fra passato e presente (Milano 2006) p. 23-53 e 284-290

Per il plurilinguismo in Olanda, in particolare Leonie Cornips, Eigen en vreemd.Meertaligheid in Nederland (Amsterdam, Amsterdam University Press 2012) & Jacomine Mortier, Nederland meertalenland. Feiten, perspectieven en meningen over meertaligheid (Amsterdam, Aksant 2009); B. Donaldson, Dutch. A Linguistic History of Holland and Belgium (Leiden 1983) e AAVV, Geschiedenis van het Nederlands http://neon.niederlandistik.fu-berlin.de/nl/nedling/taalgeschiedenis (Freie Universität Berlin)

Per alcune realtà linguistiche specifiche: Nicoline van der Sijs (ed.), Dialectatlas van het Nederlands (Amsterdam, Bert Bakker, 2011); L. Parmentier & R. Schulz, Vlaams (Leuven, Davidsfonds 2015); D. Blampin, A. Goosse, J-M Klinkenberg & M Wilmet, Le français en Belgique (Duculot 1999), pp. 239-274; Ch 13 & 14: ‘Le français dans la région bruxelloise’ & ‘Le français en Flandre’; Robert Wilkinson, ‘English Medium Instruction at a Dutch University: Challenges and Pitfalls’ In: Aintzane Doiz, David Lasagabaster and Juan Manuel Sierra (eds.), English-Medium Instruction at Universities. Global Challenges. Multilingual Matters (2012), p. 3-24.


Corso istituzionale: seguiranno indicazioni
Apprendimento della lingua: D. Ross, L. Berghout, M. Mertens, R. Dagnino: Mooi zo!, Hoepli, 2017.
Materiali forniti tramite la piattaforma Moodle.
Testi di riferimento: