Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
ATTIVITA' DIDATTICA ELETTIVA DI GERIATRIA
MEP8085340, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)
ME1726, ordinamento 2015/16, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 4.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ELECTIVE DIDACTIC ACTIVITY IN GERIATRICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)

Docenti
Responsabile ENZO MANZATO MED/09

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative MED/09 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 4.0 32 68.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 COMMISSIONE D'ESAME ATTIVITA' DIDATTICA ELETTIVA GERIATRIA A.A 2018/2019 01/10/2018 30/12/2019 MANZATO ENZO (Presidente)

Syllabus
Prerequisiti: Si richiede una buona conoscenza delle principali patologie d'organo e di sistema di area medico-internistica e chirurgica al fine di comprenderle ed individuarle nei soggetti anziani, molto anziani e fragili.
Conoscenze e abilita' da acquisire: I temi trattati devono portare a riconoscere gli elementi di originalità del paziente anziano, che differisce da quello adulto sotto il profilo anatomico, fisiologico, patologico, clinico e assistenziale; il rapporto tra medicina basata sull'evidenza, medicina della complessità e medicina geriatrica; l'anziano fragile; le sindromi geriatriche; le principali patologie ricorrenti in geriatria; i principi di comportamento in medicina geriatrica. Sulla base di tali conoscenze lo studente deve essere in grado di riconoscere gli aspetti peculiari dell'invecchiamento, l'atipia di presentazione di molte patologie d'organo e di sistema e la complessità della multimorbilità, l'interazione soma-psiche che modifica la prognosi delle malattie, i rischi legati alla polifarmacoterapia, il valore della valutazione multidimensionale geriatrica nei vari ambiti assistenziali.
Modalita' di esame: L'esame prevede una prova orale in una discussione della durata di circa 30 minuti finalizzata ad accertare il livello di conoscenza e la capacità di deduzione e applicazione clinica sui contenuti teorico-pratici del programma.
Criteri di valutazione: conoscenza dei contenuti
Contenuti: Principi di Biologia e Fisiologia dell'invecchiamento.
Invecchiamento: aspetti demografici in Italia, in Europa e nei Paesi extraeuropei: implicazioni in campo clinico
Introduzione al metodo clinico. Rapporti tra metodo scientifico e metodo clinico. Il metodo clinico alla luce della Evidence Based Medicine e della Medicina Narrativa
Medicina geriatrica come medicina della complessità
Malattie croniche, polipatologia e disabilità; concetto di spettanza di vita attiva
Lo scompenso terminale (failure to thrive)
Il concetto di sindrome geriatrica, presentazione atipica delle malattie nell'anziano
L'anziano "fragile"; povertà, isolamento, abbandono
Valutazione multidimensionale geriatrica: concetti, metodologie e strumenti; le unità di Valutazione Geriatrica e il lavoro d'équipe
Strumenti di valutazione multidimensionale di prima e seconda generazione
Rete assistenziale geriatrica (Geriatria per acuti; Assistenza Domiciliare Integrata; Residenza Sanitaria Assistenziale; Centro Diurno)
Assistenza all'anziano; aspetti sociali e integrazione tra assistenza sanitaria e sociale; interazione con il Medico di Medicina Generale
Strategia della decisione terapeutica. Metodi di controllo dell'aderenza alla terapia e della efficacia/tollerabilità
Principi di terapia geriatrica: implicazioni cliniche delle peculiari caratteristiche farmacocinetiche e farmacodinamiche
La patologia iatrogena. Rischio di malattia iatrogena in condizioni particolari (anziani, polifarmacoterapia, abuso di farmaci, etc.)
Invecchiamento cerebrale, disturbi cognitivi nell'anziano, le demenze in età geriatrica; il delirium
La depressione nell'anziano.
Lo scompenso cardiaco nell'anziano
I deficit sensitivi e sensoriali e le loro complicanze clinico pratiche.
Instabilità posturale, sensazione di instabilità, sarcopenia, osteoporosi, cadute e fratture nell'anziano
Vertigini, ipotensione posturale, lipotimia, sincope
I problemi nutrizionali dell'anziano
Sindrome da allettamento e da immobilizzazione; piaghe da decubito;
Incontinenza urinaria
Ruolo dell'attività fisica e delle modificazioni dello stile di vita nella terapia e nella prevenzione delle malattie
Mantenimento della salute dell'anziano: prevenzione primaria e secondaria. La riabilitazione
Dilemmi etici in medicina geriatrica
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni frontali coinvolgeranno gli studenti e stimoleranno la discussione.
Dispense potrebbbero venir distribuite per alcuni argomenti
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • Bosello - Zamboni, Manuale di gerontologia e geriatria. --: Piccin-Nuova Libraria, 2011. Cerca nel catalogo
  • Senin U., Cherubini A., Mecocci P., Paziente anziano, paziente geriatrico e medicina della complessità. Fondamenti di Gerontologia e Geriatria. Napoli: 3^ Edizione EdiSes, 2011. Cerca nel catalogo
  • --, Hazzard's Geriatric Medicine and Gerontology - 7a edizione. --: Mcgraw-Hill, 2017. Cerca nel catalogo