Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
ECONOMIA E DIRITTO
Insegnamento
DIRITTO FALLIMENTARE
SPM0013218, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
ECONOMIA E DIRITTO
EC0222, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BANKRUPTCY AND INSOLVENCY LAW
Sito della struttura didattica http://www.economia.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali "Marco Fanno"
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/economia/course/view.php?idnumber=2018-EC0222-000ZZ-2018-SPM0013218-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLO MENTI

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
GIP5070802 DIRITTO DELLE CRISI D'IMPRESA PAOLO MENTI GI0270

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Giuridico IUS/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 Commissione AA 2018/19 01/10/2018 30/09/2019 MENTI PAOLO (Presidente)
BIANCHINI MAURIZIO (Membro Effettivo)
RINALDO CARLOTTA (Membro Effettivo)
VERBANO MARCO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza del diritto privato con speciale riguardo a soggetti, negozio e contratti, obbligazioni, responsabilità, tutela dei diritti; conoscenza del diritto commerciale, con speciale riguardo a società e impresa.
Gli studenti della Scuola di Giurisprudenza non possono sostenere l'esame di "Diritto delle crisi d'impresa" se non hanno superato l'esame di "Diritto commerciale".
Conoscenze e abilita' da acquisire: Nozioni di base del diritto concorsuale, con speciale riguardo agli aspetti sostanziali propri del fallimento e delle soluzioni concordate della crisi.

Il programma analitico degli argomenti trattati nel corso sarà comunicato secondo modalità concordate in aula.
Modalita' di esame: Esame ORALE volto ad accertare il possesso della visione d'insieme nella materia e in essa dei singoli elementi di maggiore importanza, con speciale riguardo alla sistemazione dei rapporti giuridici operata dalle procedure per i fini delle medesime.
Criteri di valutazione: Competenza nelle conoscenze sistematiche e di dettaglio, correttezza dei riferimenti normativi, precisione lessicale nel linguaggio comune e giuridico, ordine espositivo e concatenazione logica degli argomenti.
Contenuti: Fallimento. Piano attestato di risanamento e accordi di ristrutturazione dei debiti. Concordato preventivo.
Amministrazioni straordinarie, liquidazioni coatte (cenni); sovra-indebitamento (soltanto cenni per chi non sia studente di Giurisprudenza*).
Spunti sulla legge 19 ottobre 2017, n. 155 ("Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza").

*Per gli studenti di Giurisprudenza: oltre gli argomenti suddetti, il sovra-indebitamento.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali, con l'intervento a fine corso di esperti per un utile complemento di sensibilità ed esperienze professionali. Saranno presentati materiali didattici di supporto.
Sebbene non obbligatoria, si raccomanda tuttavia la frequenza perché la materia è connotata da forte impronta specialistica anche sul piano concettuale, non sempre agevole da cogliersi attraverso la consueta lettura dei manuali.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: È molto importante la conoscenza delle fonti normative, specie della legge fallimentare.
Testi di riferimento:
  • M. Sciuto, "Diritto della crisi d'impresa" (vol. II di "Diritto commerciale" a cura di M. Cian). Torino: Giappichelli, 2018. Testo consigliato. È comunque utile qualsiasi manuale universitario di diritto fallimentare, purché aggiornato. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)