Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
EUROPEAN AND GLOBAL STUDIES
Insegnamento
DIGITAL INNOVATION AND SOCIETY (MOD. B)
EPP8084311, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
EUROPEAN AND GLOBAL STUDIES
EP2444, ordinamento 2018/19, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GLOBAL COMMUNICATION POLICIES [001PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese DIGITAL INNOVATION AND SOCIETY (MOD. B)
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile FRANCESCA SETIFFI SPS/08
Altri docenti PAOLO MAGAUDDA SPS/08

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
EPP8084309 GLOBAL COMMUNICATION GOVERNANCE (C.I.) CLAUDIA PADOVANI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE politico-sociale SPS/08 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Conoscenze di base riguardanti la politica mondiale e la trasformazione, il ruolo e le implicazioni sociali delle tecnologie digitali e di comunicazione; comprensione delle dinamiche che contribusiscono alla formazione di orientamenti politici e di governo, compresa la partecipazione politica; conoscenza di base delle questioni sociologiche e della terminologia rilevante; curiosità per la dimensione globale dei fenomeni politici e di comunicazione e per la comprensione delle conseguenze e delle implicazioni sociali prodotte dalle tecnologie digitali e dei media; interesse per il lavoro di ricerca, incluso il lavoro di gruppo e discussioni critiche. Buona conoscenza della lingua inglese; conoscenza di base di una seconda lingua straniera.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Risultati attesi: acquisizione di elementi per supportare l'analisi critica delle realtà comunicative contemporanee, con una prospettiva globale e un'attenzione speciale su come temi, problemi e sfide posti dagli sviluppi delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione inducono e impongono la definizione di nuovi interventi normativi. Gli studenti acquisiranno anche schemi e metodi teorico-analitici per la comprensione delle diverse realtà sovra- e trans-nazionali (organizzazioni, iniziative, reti di attori) rappresentanti degli sviluppi che caratterizzano le società della conoscenza e le disposizioni di governo che li caratterizzano. Inoltre, gli studenti svilupperanno una comprensione critica delle implicazioni sociali e culturali delle tecnologie digitali, con un’attenzione sociologica ai processi di innovazione, ai media digitali, alla ‘sharing economy’ e al loro impatto sulla vita quotidiana. La possibilità di affrontare in classe casi di studio e argomenti specifici fornirà agli studenti competenze importanti in vista della progettazione di interventi in questi settori, come l'elaborazione di ‘position papers’, la elaborazione di progetti in contesti transnazionali e multi-attori, la mappatura degli interessi in campo e l’analisi delle lingue utilizzate dai responsabili politici. I risultati conoscitivi attesi riguardano una migliore comprensione del nesso tra gli sviluppi della comunicazione interna, nazionale e transnazionale e la loro governance; consapevolezza dei dibattiti in corso sulla comunicazione globale e le sue implicazioni sociali e politiche, con particolare attenzione alle interazioni fra gli attori; acquisizione di una prospettiva di genere attraverso la quale i processi e le politiche di comunicazione dovrebbero essere affrontati in modo critic, con attenzione per elementi quali diversità e intersezionalità. Le competenze trasversali saranno acquisite attraverso l'apprendimento interattivo, l'impegno con i pari, il lavoro di gruppo e gli scambi internazionali: abilità comunicative, parlare in pubblico anche in contesti interculturali, autonomia di giudizio; modalità collaborative per la produzione di nuove conoscenze; ripensamento critico dello sviluppo e della condivisione delle conoscenze.
Modalita' di esame: La valutazione includerà la partecipazione generale degli studenti alle discussioni e alle attività in classe (20%); l’impegno a leggere i materiali assegnati e le relative attività di classe, anche attraverso l'elaborazione di scritti e di una breve registrazione video (30%); l’impegno, l’autonomia e la creatività nel condurre lavori di ricerca di gruppo tematici, attraverso l'elaborazione di articoli collettivi / poster e presentazioni di classe, avvalendosi delle conoscenze e delle competenze trasversali acquisite durante il corso (50%). Il voto finale sarà basato su tutte le attività sopra menzionate, tra cui progettazione ed elaborazione e presentazione in classe delle attività individuali e di gruppo, produzione e presentazione orale dei lavori finali.
Criteri di valutazione: Le componenti integrali per la valutazione delle prestazioni degli studenti sono: la partecipazione alle attività in classe, anche attraverso il lavoro collaborativo e di gruppo; compiti individuali di lettura e scrittura e registrazione video, che aiutano a valutare la comprensione e la capacità degli studenti di ripensare in modo critico i contenuti del corso; la progettazione ed elaborazione e presentazione in classe di attività di lavori di gruppo, su tematiche specifiche, basate su una prospettiva internazionale; l’impegno e la coerenza nella produzione di documenti finali. La partecipazione attiva a "LAB" a tematica annuale (quando attivata) e il completamento degli incarichi correlati sono componenti fondamentali della valutazione finale.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Il modulo ha lo scopo di fornire agli studenti una lettura critica delle implicazioni sociali e culturali delle tecnologie digitali, prestando una particolare attenzione all’impatto dei processi di innovazione, dei media digitali, e della sharing economy sulla vita quotidiana.
Il corso di divide in due parti. La prima è un’introduzione allo studio sociale della tecnologia e dei processi di innovazione, con uno specifico focus di indagine sui media digitali. La seconda parte si occuperà invece di illustrare le ricadute delle tecnologie digitali sulla vita quotidiana, con lo scopo di indagare le pratiche della sharing economy, i processi di innovazione organizzativa e l’impatto dell’innovazione digitale sui confini sociali del corpo.
Nella prima parte, il Professore Paolo Magaudda illustrerà un approccio critico allo studio delle innovazioni tecnologiche, soffermandosi ad analizzare in particolar modo i media digitali. Nella società globale contemporanea, le innovazioni di processo legate alle tecnologie digitali e le loro conseguenze nella vita sociale sono diventate un fattore decisivo nella riconfigurazione delle relazioni sociali, modificando i flussi di comunicazione e contribuendo a costituire diverse e specifiche forme di potere e ordine politico. Ciò premesso, il modulo si muove nella direzione di proporre una riflessione teorica della complessa relazione tra innovazione digitale e processi sociali. Allo scopo di esplorare queste tematiche, la prima parte del modulo adotta una prospettiva teorica dell’innovazione elaborata nell’ambito dei “Science and Technology Studies” (STS), che costituiscono un’area di ricerca interdisciplinare orientata ad indagare come la scienza e la tecnologia influenzano e sono influenzate dalla cultura, dalla politica e dalla società.
Nella seconda parte, la Professoressa Francesca Setiffi introdurrà il framework teorico del “prosumer capitalism”, che rappresenta una delle principali chiavi di lettura sociologiche dell’economia digitale. Verrà fornita un’analisi socio-economica della sharing economy, con una specifica attenzione alle differenze tra “platform orientation” e “consumer orientation”. In seguito, saranno illustrati i processi sociali in grado di spiegare come alcuni team creativi siano in grado di produrre innovazione e diventare “game changers”. Considerando la pervasività delle tecnologie digitali nella vita quotidiana, la seconda parte del modulo permetterà agli studenti e alle studentesse di comprendere le conseguenze da un lato della diffusione dei dispositivi digitali, e dall’altro del “self-tracking”, dei processi di quantificazione, di sorveglianza e di ludicizzazione, facendo emergere il “dark side” delle innovazioni digitali in termini di: potere, disuguaglianze sociali e accesso alle innovazioni.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L’attività didattica adotterà differenti approcci e metodi, tra i quali le lezioni frontali, i lavori di gruppo e le discussioni in aula. Le teorie, i concetti e i case study saranno discussi attraverso video e file powerpoint. Le lezioni prenderanno in considerazione gli interessi degli studenti e delle studentesse, promuovendo la loro partecipazione attraverso risorse interattive. I lavori individuali e di gruppo saranno pertanto ispirati alla discussione in aula con il docente e al confronto tra pari.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Nella pagina Moodle del corso saranno disponibili i materiali presentati a lezione (video e file .ppt).
Testi di riferimento:
  • Balbi G. and Magaudda P., History of digital media, an intermedia and global perspective. --: Routledge, 2018. selected chapters Cerca nel catalogo
  • de Vaan M., Vedres B. and Stark D., Game Changer: The Topology of Creativity. In American Journal of Sociology 120, no. 4 (January 2015): 1144-1194.. --: --, 2015. Cerca nel catalogo
  • Greenfield A., Radical Technologies, The Design of Everyday Life,. London: Verso, 2017. selected chapters Cerca nel catalogo
  • Jasanoff S., Future Imperfect: Science, Technology, and the Imaginations of Modernity.. Chicago: University of Chigaco Press, 2015. in Sheila Jasanoff And Sang-Hyun Kim (Eds.), Dreamscapes of Modernity Cerca nel catalogo
  • Lupton D., The Quantified Self. Polity. --: Polity, 2016. selected chapters Cerca nel catalogo
  • Maturo A. and Setiffi F., The gamification of risk: how health apps foster self-confidence and why this is not enough, Health, Risk & Society, 17:7-8, 477-494. --: --, 2016. Cerca nel catalogo
  • Ritzer G. and Jurgenson N., Production, Consumption, Prosumption: The nature of capitalism in the age of the digital ‘prosumer’, Journal of Consumer Culture, Vol 1. --: --, --. pp. 13 – 36.
  • Schor JB, Attwood‐Charles W., The “sharing” economy: labor, inequality, and social connection on for‐profit platforms. Sociology Compass, 11:e12493.. --: --, --. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Working in group
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Consumo e produzione responsabili