Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
RELAZIONI INTERNAZIONALI E DIPLOMAZIA
Insegnamento
LAW AND RELIGION
EPP8084135, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
RELAZIONI INTERNAZIONALI E DIPLOMAZIA
EP2449, ordinamento 2018/19, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum STORIA E POLITICA INTERNAZIONALE [002PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LAW AND RELIGION
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/spgi/course/view.php?idnumber=2018-EP2449-002PD-2018-EPP8084135-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ROSSELLA ALESSANDRA BOTTONI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative IUS/11 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno, a parte le nozioni di cultura generale che ci si aspetta siano state acquisite, nel corso dell'intero percorso formativo, da studentesse e studenti universitari all'ultimo anno di corso.
Conoscenze e abilita' da acquisire: CONOSCENZE
- Modelli dei rapporti tra Stato e confessioni religiose nei paesi europei
- Standards europei di tutela del diritto di libertà religiosa
- Problemi contemporanei di libertà religiosa e convivenza civile nelle società multireligiose
ABILITA'
- Acquisizione del linguaggio tecnico-giuridico
- Capacità di comprensione dei testi giuridici esaminati nel corso
- Sviluppo del ragionamento logico-giuridico
- Capacità argomentative e abilità nella comunicazione orale
Modalita' di esame: Esame orale.
I frequentanti sosteranno l'esame secondo modalità indicate all'inizio del corso.
Criteri di valutazione: Il corso è diviso in tre moduli. Per ogni modulo verrà assegnato un punteggio fino a 10 punti. La lode sarà determinata dalla partecipazione attiva alle lezioni.
Contenuti: MODULO I: I RAPPORTI TRA STATO E CONFESSIONI RELIGIOSE NELLO SPAZIO EUROPEO
La classificazione tradizionale dei modelli di rapporti tra Stato e Chiesa. I sistemi di unione o subordinazione, i sistemi di coordinazione e i sistemi di separazione: evoluzione storica.
L’orientamento dello Stato in materia religiosa. Confessionismo e laicità.
Il “modello europeo” di rapporti tra Stato e confessioni religiose.
L’autonomia dottrinale ed organizzativa delle confessioni religiose.
La collaborazione selettiva dello Stato con le confessioni religiose.
MODULO II: GLI STANDARDS EUROPEI DI TUTELA DEL DIRITTO DI LIBERTÀ DI COSCIENZA E DI RELIGIONE
La libertà di credere e di non credere. Le visioni del mondo tutelate dall’art. 9 CEDU.
La libertà di manifestare la propria religione o credo
- mediante l’insegnamento. Il proselitismo;
- mediante il culto. La questione delle moschee e dei minareti;
- mediante le pratiche. I simboli religiosi. Le regole alimentari religiose;
La “libertà di fare” in nome della propria visione del mondo: matrimonio, famiglia, educazione della prole.
La “libertà di non fare” in nome della propria visione del mondo. La questione dell’obiezione di coscienza.
MODULO III: PROBLEMI CONTEMPORANEI DI LIBERTÀ RELIGIOSA E CONVIVENZA CIVILE NELLE SOCIETÀ MULTIRELIGIOSE
Il modulo IV è strutturato come un percorso differenziato: ogni studente/ssa sceglierà e approfondirà un argomento a seconda dei propri interessi. Gli argomenti e i relativi materiali da studiare saranno indicati su Moodle.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso è formalmente strutturato in lezioni frontali, con il sostegno di presentazioni in powerpoint.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti Partnership per gli obiettivi