Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA GESTIONALE
Insegnamento
METODI DI PROGETTAZIONE MECCANICA
INL1001163, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA GESTIONALE
IN0522, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ADVANCED MECHANICAL DESIGN
Sito della struttura didattica http://www.gest.unipd.it/it/corsi/corsi-di-studio/corsi-di-laurea-magistrale/ingegneria-gestionale
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dtg/course/view.php?idnumber=2018-IN0522-000ZZ-2018-INL1001163-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VICENZA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUCIO MARAGONI ING-IND/14
Altri docenti PAOLO ANDREA CARRARO ING-IND/14
PAOLO ANDREA CARRARO ING-IND/14

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
INL1001163 METODI DI PROGETTAZIONE MECCANICA LUCIO MARAGONI IN0531

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ING-IND/14 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
11 2018 01/10/2018 15/03/2020 MARAGONI LUCIO (Presidente)
CARRARO PAOLO ANDREA (Membro Effettivo)
QUARESIMIN MARINO (Supplente)
ZAPPALORTO MICHELE (Supplente)
10 2017 01/10/2017 15/03/2019 CARRARO PAOLO ANDREA (Presidente)
QUARESIMIN MARINO (Membro Effettivo)
ZAPPALORTO MICHELE (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Per una più efficace frequenza delle lezioni del corso di Metodi di Progettazione Meccanica si ritengono estremamente importanti le conoscenze fornite dal corso di Costruzione di Macchine (nella laurea triennale) e Meccanica dei Materiali, erogato al primo anno del corso di laurea.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo scopo del corso è quello di fornire le conoscenze teoriche e pratiche per un utilizzo avanzato di un codice agli elementi finiti, con particolare riferimento al codice Ansys.
Conoscenze da acquisire:
Basi teoriche del metodo degli elementi finiti per analisi di tipo strutturale e modale;
Tipologie di elementi e campi di applicazione;
Peculiarità delle principali tipologie di analisi (statica o transitoria, geometricamente lineare o non-lineare, elastica o elastoplastica, con contatti, modale);
Strategie di mesh da adottare per problemi specifici e analisi di convergenza;
Tecnica della sotto-modellazione per l’analisi di dettagli strutturali;
Abilità da acquisire:
Comandi del codice Ansys per la modellazione, mesh, soluzione ed il post-processing di componenti 2D e 3D in riferimento ad analisi strutturali, modali e termo-meccaniche;
Analisi dei risultati per l’applicazione di criteri di progettazione (criterio di punto, meccanica della frattura, metodi avanzati per saldature).
Modalita' di esame: Prova pratica al calcolatore; prova orale di teoria e discussione di quattro relazioni su esercitazioni svolte per casa.
Criteri di valutazione: Viene valutata la conoscenza e la comprensione delle metodologie e degli aspetti teorici sviluppati durante il corso e la capacità di tradurre le conoscenze acquisite nella progettazione e verifica di componenti meccanici tramite il metodo degli elementi finiti, in particolare con il codice Ansys.
Contenuti: Generalità sul metodo degli elementi finiti;
Elementi asta e trave in flessione;
Matrice di rigidezza per un elemento solido generico;
Funzioni di forma per elementi piani lineari e quadratici;
Analisi di convergenza, equilibrio e congruenza dei risultati di un’analisi agli elementi finiti;3
Tipologie di elemento principali;
Analisi di componenti intagliati piani e 3D;
Analisi dei campi di tensione asintotici in componenti criccati e intagliati soggetti a modo I, II e III;
Analisi di giunti saldati con il metodo dell’energia nel volume;
Elementi di contatto;
Analisi modale;
Non-linearità di materiale;
Analisi con non-linearità geometrica;
Tecnica della sotto-modellazione;
Analisi termiche: conduzione, convezione, analisi meccaniche e termiche accoppiate;
Analisi parametriche in ansys;
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede lezioni frontali con spiegazioni alla lavagna per quanto concerne la parte di teoria degli elementi finiti. Verranno poi condotte esercitazioni al computer in laboratorio tramite il codice Ansys.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I materiali di studio sono i testi di riferimento, gli appunti delle lezioni e il materiale integrativo messo a disposizione degli studenti durante il corso tramite la piattaforma Moodle.
Testi di riferimento:
  • Meneghetti, Giovanni; Manzolaro, Mattia, Introduction to the structural analysis with Ansys® numerical code. Padova: Libreria Progetto, 2016. Cerca nel catalogo
  • Manzolaro, Mattia; Meneghetti, Giovanni, Introduction to the thermal analysis with Ansys® numerical code. Padova: Libreria Progetto, 2014. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Case study
  • Working in group
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Ansys

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Industria, innovazione e infrastrutture