Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA DEI MATERIALI
Insegnamento
VIBRAZIONI MECCANICHE DEI MATERIALI
INP6076117, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA DEI MATERIALI
IN0523, ordinamento 2014/15, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MECHANICAL VIBRATIONS OF MATERIALS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ALBERTO DORIA ING-IND/13

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
IN05105686 MECCANICA DELLE VIBRAZIONI ALBERTO DORIA IN0518

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ING-IND/13 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 DORIA ALBERTO (Presidente)
MASSARO MATTEO (Membro Effettivo)
BOSCHETTI GIOVANNI (Supplente)
COCUZZA SILVIO (Supplente)
ROSATI GIULIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Analisi Matematica I
Fisica
Fondamenti di Algebra Lineare e Geometria
Calcolo numerico
Fondamenti di Analisi Matematica II
Meccanica Applicata alle Macchine *
Meccanica dei Solidi

* Solo per meccanici e aerospaziali
Conoscenze e abilita' da acquisire: Fornire agli studenti gli strumenti teorici e computazionali necessari per risolvere problemi di vibrazioni dei sistemi meccanici. Fornire le basi delle tecniche di identificazione e monitoraggio dei sistemi meccanici.
Modalita' di esame: L'esame verte sull'intero programma ed è costituito principalmente da una prova scritta, che include sia esercizi numerici sia domande di teoria.
Orientativamente ci sono 2-3 domande relative agli esercizi e 2-3 domande relative alla teoria. Ad ogni domanda è associato un punteggio che appare nella traccia del compito, in modo tale che lo studente possa avere un'indicazione sul punteggio che può raggiungere.
La durata complessiva della prova scritta è di almeno 2 ore.
La prova orale è prevista solo in tre casi
a) Se il risultato sella prova scritta è 16 o 17/30. In tal caso è data la possibilità allo studente di raggiungere la sufficienza sottoponendosi nell'ambito dello stesso appello ad una prova orale in data indicata dal docente.
b) Se lo studente desidera migliorare qualsiasi voto sufficiente conseguito nella prova scritta, anche in tal caso la prova deve essere sostenuta nello stesso appello in data indicata dal docente.
c) Se lo studente aveva conseguito una votazione gravemente insufficiente (<10/30) in una precedente prova scritta, anche in tal caso la prova deve essere sostenuta nello stesso appello in data indicata dal docente.
Criteri di valutazione: Complessivamente per superare l'esame lo studente deve dimostrare la capacità di modellare di sistemi vibranti a parametri concentrati e distribuiti e la capacità di interpretare i fenomeni fisici che governano le vibrazioni dei sistemi meccanici.
In dettaglio gli esercizi numerici sono valutati positivamente se il metodo di calcolo adottato è corretto ed il risultato finale è giusto.
Le risposte alle domande di teoria sono valutate positivamente, se la trattazione fisico/matematica è corretta, l'esposizione è chiara e la trattazione è completa.
Contenuti: Analisi delle vibrazioni nel dominio della frequenza.
Sistemi lineari ad un grado di libertà: vibrazioni libere e forzate in presenza di forzanti armoniche, periodiche transitorie e casuali.
Sistemi lineari a parametri concentrati ad n gradi di libertà: equazioni del moto in forma matriciale, vibrazioni libere (frequenze naturali e modi di vibrare) e forzate.
Approccio modale e analisi modale sperimentale.
Sistemi continui: vibrazioni delle travi e delle funi, soluzioni analitiche e metodi approssimati.
Cenni sui metodi numerici per lo studio delle vibrazioni dei continui.*
Vibrazioni autoeccitate e stabilità dinamica. *


Applicazioni:
Isolamento dalle vibrazioni.
Assorbitori dinamici.*
Dinamica dei rotori.*
Elementi di vibroacustica.*
Cenni sul controllo attivo delle vibrazioni.*
Cenni sulle tecniche di energy harvesting.


* Solo per meccanici ed aerospaziali
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali di teoria ed esercizi.
Esercitazioni di analisi modale sperimentale in laboratorio.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti delle lezioni su Moodle DII
Testi di riferimento:
  • S. Bergamaschi V. Cossalter, Esercizi di Meccanica delle Vibrazioni. Padova: Cortina, 1983. Cerca nel catalogo
  • D. J. Inman, Engineering Vibration - second edition. Upper Saddle River NJ: Prentice Hall, 2000. Cerca nel catalogo
  • D Thorby, Structural Dynamics and Vibration in Pratice. Amsterdam: Elsevier, 2008. Cerca nel catalogo
  • R. Basso, Elementi di Meccanica delle Vibrazioni II Edizione. Padova: Ed. Librerie Progetto, 2014. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • ModalView

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Energia pulita e accessibile