Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA ENERGETICA
Insegnamento
ECONOMIA DELL'ENERGIA
INM0017109, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA ENERGETICA
IN0528, ordinamento 2014/15, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ENERGY ECONOMICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ARTURO LORENZONI SECS-P/06

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SECS-P/06 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Syllabus
Prerequisiti: Non vi sono propedeuticità; le competenze tecniche acquisite dagli studenti negli anni di corso precedenti sono sufficienti a seguire con profitto l'insegnamento.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Fornire gli strumenti d’analisi di base in campo economico e le conoscenze per prendere le decisioni economicamente corrette in campo energetico e per conoscere il funzionamento dei mercati energetici liberalizzati. Lo studente saprà affrontare un'analisi di mercato energetico e valutare gli investimenti da parte di aziende e enti pubblici: saprà applicare le proprie competenze tecniche alla gestione economica.
Modalita' di esame: Le abilità dello studente sono valutate sia dal punto di vista teorico che pratico, dovendo superare domande di teoria e esercizi pratici basati su casi aziendali.
Sono offerte due prove scritte intermedie facoltative durante il corso, che possono portare alla registrazione o alla integrazione nell'appello finale:
o Se Voto medio finale ≥ 22: si sceglie se registrare o integrare con colloquio,
o Se 18 ≤ Voto medio finale < 22 è necessario sostenere il colloquio finale.

La prova finale è orale, vi sono 5 appelli, uno a febbraio e uno a marzo, poi giugno, luglio, settembre.
Criteri di valutazione: Conoscenza dei temi trattati a lezione e abilità di risoluzione di esercizi sull'analisi degli investimenti e sulle decisioni economiche. Autonomia decisionale e capacità di analizzare un problema in modo indipendente
Contenuti: Criticità del settore energetico. Perché una disciplina ad hoc. Caratteristiche delle fonti energetiche, statistiche per Italia e mondo. Risorse e riserve, tempo esaurimento.
Introduzione al mercato di concorrenza. Prezzi, costi, equilibrio e fallimenti. Il prezzo in concorrenza perfetta la massimizzazione del profitto con il lagrangiano. Curve di domanda, comportamento del consumatore. Il prezzo in regime di monopolio; costi medi, costi marginali, breve vs lungo termine. Valore del tempo. Oligopoli, necessità regolamentazione, il caso del duopolio. Il valore del tempo: tassi di attualizzazione e valutazione dei progetti di investimento (VAN a TIR).
Impieghi, consumi fonti primarie e secondarie . Bilanci Energetici, energia utile, energia finale, flussi; bilanci in energia utile e finale. Il BEN: esempio 2007. Indici di concentrazione; Modelli di valutazione delle risorse; sostituzioni energetiche.
I prezzi delle materie prime energetiche. Rendite, evoluzione dei prezzi in concorrenza perfetta; regola di Hotelling. Il prezzo in regime di monopolio ed oligopolio, sensibilità dei prezzi al variare dei parametri. Analisi della domanda di energia, intensità energetica, tavole input-output; Elasticità di breve e lungo periodo; esempio tra settore acciaio e elettrico. La previsione dei consumi. Altri criteri di scelta degli investimenti energetici. Scelte economiche in regime di rischio. Elementi di economia dell’ambiente. La metodologia ExternE e i costi sociali dell’energia.
Politica ambientale ed energetica: la riduzione delle emissioni, il mercato delle fonti rinnovabili ed i sistemi di incentivazione. Prezzi e tariffe nel settore energetico: requisiti e principi. Elementi di politica energetica: modelli, regolamentazione e mercato.
Alcuni dati sul sistema elettrico italiano. Ottimizzazione di un sistema elettrico, costi marginali, ordine di merito e prezzo dell’energia. Le tariffe per l’energia e la formazione dei prezzi in regime di mercato. Minimizzazione dei costi e definizione dell’ordine di merito; costi marginali di base e di punta; poligono dei costi. Regolamentazione e mercato nel settore elettrico e del gas: dis-integrazione verticale e creazione delle borse. Qualità del servizio ed affidabilità: ottimizzazione economica delle scelte.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali e studio personale. Approfondimento nei testi suggeriti. Esercizi in classe per l'applicazione dei concetti illustrati. Alcune discussioni su fatti di cronaca sono fatte in classe per stimolare la capacità critica e l'abilità di difendere il proprio punto di vista. Non sono richieste qualità mnemoniche quanto piuttosto la capacità di elaborare un pensiero autonomo sulle tematiche energetiche.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: • Slide delle lezioni
• L. De Paoli, A. Lorenzoni, Economia e politica delle fonti rinnovabili e della cogenerazione, FrancoAngeli, Milano, 1999
• Arturo Lorenzoni, Il risparmio Energetico, Il Mulino, 2012
Testi di riferimento:
  • Lorenzoni A., Zingales G. et Al., Dispense di Economia delle Fonti di Energia. Padova: Cleup, 2014. Coprono una parte del programma

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Interactive lecturing

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Energia pulita e accessibile Citta' e comunita' sostenibili Agire per il clima