Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA MECCATRONICA
Insegnamento
TEORIA DEI SISTEMI (MOD.A)
INP5070928, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA MECCATRONICA
IN0529, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SYSTEMS THEORY (MOD.A)
Sito della struttura didattica http://www.gest.unipd.it/it/corsi/corsi-di-studio/corsi-di-laurea-magistrale/ingegneria-meccatronica/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dtg/course/view.php?idnumber=2018-IN0529-000ZZ-2018-INP5070928-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VICENZA

Docenti
Responsabile SANDRO ZAMPIERI ING-INF/04

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
INP5070926 TEORIA DEI SISTEMI E CONTROLLO OTTIMO E ADATTATIVO (C.I.) SANDRO ZAMPIERI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria dell'automazione ING-INF/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 24/09/2018
Fine attività didattiche 28/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Per il proficuo raggiungimento degli obiettivi prefissati sono richieste conoscenze di Segnali e Sistemi (Conoscenza degli strumenti per lo studio dei segnali e dei sistemi lineari e capacità analitica nell'analisi dei segnali e sistemi nel dominio del tempo e della frequenza) e Controlli Automatici (Sistemi in retroazione, analisi di stabilità, sintesi di regolatori, a tempo continuo e discreto), nonchè conoscenze riguardo l’Algebra Lineare e la Geometria (spazi vettoriali, funzioni lineari, matrici e loro applicazioni in geometria).
Per gli studenti provenienti dal Corso di Laurea in Ingegneria Meccatronica dell'Università di Padova si considerano come prerequisiti i Corsi di Segnali e sistemi, di Controlli Automatici e di Fondamenti di Algebra Lineare e Geometria nella Laurea Triennale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di far acquisire agli studenti la conoscenza su alcune fondamentali tecniche di controllo evoluto dei sistemi dinamici.
In particolare, verrà approfondito lo studio dei sistemi dinamici, nell’approccio basato sui modelli in spazio di stato, dando ampio spazio ad approfondimenti alle tecniche di base per il loro controllo.
Durante il corso, verranno acquisite abilità che consentiranno allo studente di confrontarsi con:
- la sintesi di controllori che soddisfano requisiti di ottimalità
- la sintesi di controllori capaci di adattarsi alla variabilità di alcuni dei parametri del modello del processo
- la comprensione, con l'aiuto di esperimenti di laboratorio, dei benefici, delle difficoltà di implementazione e dei limiti delle tecniche di controllo sopra menzionate
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità attese viene effettuata con una prova scritta (per il modulo di Teoria dei Sistemi), in cui lo studente dovrà dimostrare la propria capacità di applicare le metodologie oggetto di studio a semplici esempi di natura numerica, e con una prova orale (per il modulo di Controllo ottimo e Adattativo), durante la quale lo studente dovrà dimostrare la conoscenza degli aspetti teorici discussi nel corso. Nel corso della prova orale, verranno discusse anche le relazioni scritte (individualmente) a commento delle attività di laboratorio.
Criteri di valutazione: La prova scritta mira a valutare la capacità di applicare le conoscenze teoriche acquisite alla soluzione di problemi non astratti, seppure di natura semplificata ed esemplificativa.

La prova orale mira a valutare la capacità di affrontare con rigore metodologico lo studio di argomenti complessi e la completezza della preparazione acquisita nel corso integrato.

Le relazioni di laboratorio verranno valutate sulla base di:
- Completezza
- Chiarezza espositiva
- Capacità di analisi critica dei risultati

Il voto finale sarà costituito dalla media pesata dei voti assegnati alla prova scritta e alla prova orale.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Modelli ingresso-uscita e modelli di stato (caso continuo e discreto). Sistemi lineari e non lineari. Linearizzazione. Struttura dei sistemi lineari in forma di stato. Movimento libero e forzato. Matrice di trasferimento. Stabilità interna e teoria di Lyapunov. Raggiungibilità, controllabilità e retroazione dallo stato. Allocazione degli autovalori e stabilizzabilità. Controllo Dead Beat. Osservabilità, ricostruibilità e stima dello stato. Stimatori alla Luenberger e rivelabilità. Stimatori dead-beat. Regolatori basati sull'osservatore di stato.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: In aula si svolgeranno le lezioni teoriche e le esercitazioni di preparazione alla prova scritta. Gli argomenti verranno presentati in modo classico, con l'uso di una lavagna. Esempi di studio e temi d’esame verranno messi a disposizione su Moodle ed utilizzati per l'approfondimento personale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale didattico presentato durante le lezioni sarà reso disponibile nella piattaforma moodle.
Il materiale di studio comprende:
- appunti e dispense delle lezioni
- articoli di riviste internazionali.
Testi di riferimento:
  • M. Bisiacco, S. Braghetto, Teoria dei Sistemi Dinamici. Bologna: Esculapio, 2010. Cerca nel catalogo
  • G. Marchesini, E. Fornasini, Esercizi di Teoria dei Sistemi. Padova: Progetto, --. Cerca nel catalogo
  • G. Marchesini, E. Fornasini, Appunti di Teoria dei Sistemi. Padova: Progetto, 2011. (per consultazione) Cerca nel catalogo