Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE
Insegnamento
SALUTE NEL MATERNO INFANTILE: INNOVAZIONI
MEN1033448, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE
ME1867, ordinamento 2015/16, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MATERNITY AND NEONATAL HEALTH
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina Molecolare
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE

Docenti
Responsabile GIOVANNI BATTISTA NARDELLI MED/40
Altri docenti ANDREA FAVARETTO 000000000000
PATRIZIA MUSSI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE * Scienze ostetriche MED/47 2.0
CARATTERIZZANTE Primo soccorso MED/45 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze biologiche, mediche e chirurgiche MED/40 2.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 60 90.0

Calendario
Inizio attività didattiche 10/02/2020
Fine attività didattiche 30/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve aver acquisito gli elementi di base inerenti il settore materno infantile, inoltre dovrà possedere capacità di ragionamento critico e di problem solving.
Conoscenze di base di organizzazione sanitaria e cliniche di area critica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente deve acquisire abilità nel riconoscimento dei bisogni di salute e nella progettazione dei percorsi finalizzati alla migliore assistenza richiesta.
Il discente dovrà acquisire conoscenze teoriche volte ad:
Identificare le criticità organizzative all’interno dell’area critica;
Conoscere i modelli organizzativi dell’area critica intra ed extra ospedaliera;
Monitorare e rilevare le criticità organizzative della gestione di situazioni di emergenza in ambito intra ed extraospedaliero;
Modalita' di esame: Esame orale, scritto, presentazione di power point, progetti.
Criteri di valutazione: Abilità in: peer comunications, video, dimostrazioni di immagini, schemi e simulazioni; discussione di casi clinici
Lezioni frontali con interazione continua dei discenti con il docente, volte a stimolare gli aspetti clinici rilevati durante l’attività clinica.
Sviluppo da parte dei discenti di revisioni critiche di articoli scientifici di infermieristica in area critica di realtà internazionali con successiva discussione plenaria su applicazioni nel contesto clinico Italiano.
Contenuti: Consultori Familiari; IVG; PMA; Clonazione; Eutanasia; Banca del Tempo; HPV; Violenza sule Donne; Obama Care; Utilizzo dei Social Network; Consultori Familiari; Obiezione di Coscienza; Gestione di una Sala Parto; Gestione di una Piastra Chirurgica
Gestione di un Reparto Specialistico;

Brevi cenni storici della professione di ostetrica
Il significato della disciplina ostetrica
La filosofia ostetrica (aspetti etici, epistemologici e deontologici)
Modelli concettuali: definizione di metaparadigma, salute e assistenza ostetrica
Le teorie ostetriche: come si sviluppano, peculiarità e applicazione nella pratica, nella ricerca, nel management e nella formazione.
Modelli di assistenza per la donna in gravidanza centrati sulla figura ostetrica a confronto con altri modelli
La responsabilità normativa e deontologica della professione ostetrica ed infermieristica
Le innovazioni in ambito materno-infantile: i dati CEDAP 2016 nella Regione Veneto, il Percorso della gravidanza a basso rischio nella Regione Veneto-progetto pilota; salute e benessere delle donne: una priorità della politica europea; promozione e protezione dell’allattamento al seno OMS; mortalità materna: l’importanza della sorveglianza, la qualità delle cure prenatali, il Progetto sorveglianza bambini 0-2 anni: il rapporto finale ISS 2016
Il conteso dell’infermieristica nel primo soccorso:
- La nascita dei concetti di area critica ed infermieristica in area critica;
- Le ragioni dell’esistenza dell’area critica e dell’infermiere in area critica;
- Le competenze dell’infermiere di area critica;
- L’area critica territoriale e l’area critica intraospedaliera caratteristiche e peculiarità.
Gestione delle emegenze intraospedaliere:
- L’organizzazione e la gestione delle emergenze intraospedaliere;
- Le diverse tipologie di emergenze intraospedaliere;
- Il reclutamento e la gestione del personale durante le emergenze intraospedaliere;
- Le competenze specifiche e trasversali del personale per la gestione delle emergenze intraospedaliere;
- Modelli organizzativi per la gestione delle emergenze intraospedaliere.
Il triage:
- Caratteristiche e nascita del triage;
- Diverse tipologie di triage;
- Ambiti di applicazione del sistema triage;
- Evoluzioni del triage;
- Triage e percorsi clinici.
Maxi/megaemergenze territoriali, e grandi emergenze intraospedaliere:
- L’infermieristica nelle maxi/mega emergenze ruoli e responsabilità;
- Principi di disaster management in ambito territoriale;
- La gestione del personale durante le maxi/mega emergenze;
- Il PEIMAF (Piano di Emergenza Interna per il massiccio afflusso di feriti
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali
- breefing clinici
- meeting di interesse
Lezioni frontali con interazione continua dei discenti con il docente, volte a stimolare gli aspetti clinici rilevati durante l’attività clinica.
Sviluppo da parte dei discenti di revisioni critiche di articoli scientifici di infermieristica in area critica di realtà internazionali con successiva discussione plenaria su applicazioni nel contesto clinico Italiano.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Ricerche su pub med, scopus e Web of science su tutti gli artgomenti trattati
Dispense fornite dal docente integrate di anno in anno con relative innovazioni del campo dell’area critica;
Appunti delle lezioni;
Articoli scientifici attuali alle date di svolgimento delle lezioni identificati e forniti ai discenti dal docente stesso;
Testi di riferimento:
  • Costantini, Walter; Calistri, Daniela, OstetricaWalter Costantini, Daniela Calistri. Padova: Piccin, 2013.
  • Benci, Luca, <<Le >>professioni sanitarie (non mediche)aspetti giuridici, deontologici e medico-legaliLuca Benci. Milano: McGraw-Hill, 2002.
  • Guana m, --. --: --, --. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Case study
  • Working in group
  • Action learning
  • Problem solving
  • Peer feedback

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere