Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA CLINICA DELLO SVILUPPO
Insegnamento
LA VALUTAZIONE CLINICA CON L'ADOLESCENTE
PSP6074673, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA CLINICA DELLO SVILUPPO
PS2292, ordinamento 2016/17, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 3.0
Tipo di valutazione Giudizio
Denominazione inglese CLINICAL ASSESSMENT OF ADOLESCENTS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di PSICOLOGIA CLINICA DELLO SVILUPPO

Docenti
Responsabile MARIA CRISTINA GATTO ROTONDO 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
ALTRO Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro -- 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 3.0 21 54.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 2018 01/10/2018 30/09/2019 GATTO ROTONDO MARIA CRISTINA (Presidente)
FERRUZZA EMILIA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Sono utili le conoscenze acquisite nei seguenti corsi: ‘Psicologia Dinamica’, ‘Psicologia dell’adolescenza’, ‘Modelli psicodinamici di clinica con bambini e adolescenti’, ’ Basi biologiche e psicodinamiche del parenting’, ‘Psicologia della salute del bambino’.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L’obiettivo delle attività del Laboratorio consiste nell’acquisizione di conoscenze relative alla valutazione e al trattamento di preadolescenti e adolescenti alle prese con disagi, intrapsichici e/o intersoggettivi, che possono ostacolare il percorso di crescita. Tali conoscenze dovranno intrecciarsi con approfondimenti relativi alle molteplici dimensioni ˗ corporee, affettive, relazionali, sociali ˗ inevitabilmente ed evolutivamente implicate nel processo adolescenziale.
Modalita' di esame: L’esame si svolgerà durante l’ultima lezione dell’insegnamento o in un appello aperto ad hoc dalla docente. L'esame consisterà in una relazione scritta e/o presentazione orale, concordata con la docente, di approfondimento delle tematiche trattate durante il laboratorio, con particolare riferimento alle componenti applicative e operative apprese. Le modalità di svolgimento dell’esame saranno quindi in linea con le tecniche esperienziali utilizzate durante le lezioni.
Criteri di valutazione: Dal momento che il laboratorio consiste in una formula didattica professionalizzante ed esperienziale, i criteri di valutazione degli apprendimenti dello studente verteranno specificamente su questi aspetti, con particolare riferimento alle ricadute empiriche, cliniche e operative degli strumenti, metodi e tecniche presentate durante il Laboratorio. Ulteriori elementi che concorreranno a definire la valutazione finale saranno la partecipazione attiva durante le lezioni, le attività svolte in autonomia nell'applicazione dei contenuti presentati, la presenza partecipe e condivisa nel gruppo di lavoro.
Contenuti: Il Corso di "LA VALUTAZIONE CLINICA CON L'ADOLESCENTE" fa parte dell’insieme dei Laboratori del CdS in Psicologia Clinica dello Sviluppo, che costituiscono una formula didattica erogata in piccoli gruppi di studenti (massimo 20), in presenza e utilizzando tecniche di apprendimento esperienziale e professionalizzante da parte dei docenti.
A partire da una riflessione sull'adolescenza come tempo di soggettivazione e di ricerca identitaria, il laboratorio si propone di approfondire le nuove espressioni del disagio adolescenziale secondo una prospettiva evolutiva e relazionale.
Le modalità di intervento con gli adolescenti e con i loro genitori si articolano in modo differente non solo in funzione del tipo di disagio, ma anche dei contesti ambientali e relazionali specifici. Alcuni elementi teorici e strumenti tecnici utili nella valutazione e nella presa in carico verranno evidenziati attraverso esemplificazioni cliniche, finalizzate ad un approfondimento relativo a: i primi colloqui di consultazione; il processo della psicoterapia dalle fasi iniziali fino a quelle conclusive; cenni sulle specificità della psicoterapia individuale e della psicoterapia di gruppo.
Verranno inoltre discusse alcune peculiarità relative alla realizzazione di progetti di prevenzione dei comportamenti a rischio in età evolutiva, a partire da esperienze condotte in ambito scolastico con la tecnica del Focus Group.
Si esaminerà il ruolo del gruppo dei pari nella costruzione identitaria, fornendo alcuni spunti sul gruppo come "setting" di incontro con gli adolescenti, con riferimento sia all'ambito clinico che ai contesti di prevenzione.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: La didattica del laboratorio prevede la presenza in aula degli studenti, suddivisi in piccoli gruppi, per favorire gli apprendimenti su base professionalizzante ed esperienziale dei contenuti che definiscono le attività di laboratorio stesse. In questo senso, è prevista e auspicata la presenza degli studenti per il 70% della didattica erogata allo scopo di favorire gli apprendimenti dei contenuti previsti. Il lavoro in aula e in gruppo fa parte integrante della didattica del Laboratorio e costituisce una delle attività di apprendimento, accanto alla verifica delle componenti individuali di ciascuno studente. Gli studenti che per motivazioni eccezionali fossero impossibilitati a frequentare sono invitati a contattare prontamente il docente titolare per concordare attività alternative.
Nel corso delle lezioni momenti frontali verranno affiancati da momenti più “esperienziali”. Nello specifico le metodologie di insegnamento comprenderanno:
-Presentazione e discussione di stralci clinici (trascrizioni) riferiti a colloqui di consultazione, a psicoterapie individuali e a psicoterapie di gruppo.
-Presentazione e discussione di stralci (trascrizioni) di incontri di Focus Group relativi a progetti di prevenzione sul tema del rischio in adolescenza.
-Esperienze di Focus Group: gli studenti in alcuni momenti lavoreranno sui contenuti del corso in assetto gruppale, con la conduzione della docente, potendo così osservare e sperimentare una tecnica specifica. Verranno utilizzati anche “strumenti mediatori” (stralci di film, immagini, etc.), che potranno costituire uno spunto di riflessione sulla creatività come elemento centrale nella costruzione identitaria dell’adolescente ma anche nel lavoro del clinico che incontra adolescenti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I materiali di studio verranno presentati e discussi a lezione. Diversi materiali utili agli approfondimenti saranno resi disponibili in Moodle.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita'