Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA DI COMUNITA', DELLA PROMOZIONE DEL BENESSERE E DEL CAMBIAMENTO SOCIALE
Insegnamento
ECONOMIC INEQUALITY: PERCEPTION, CONSEQUENCES AND LEGITIMIZATION
PSP8083160, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA DI COMUNITA', DELLA PROMOZIONE DEL BENESSERE E DEL CAMBIAMENTO SOCIALE
PS2381, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ECONOMIC INEQUALITY: PERCEPTION, CONSEQUENCES AND LEGITIMIZATION
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANNE MAASS M-PSI/05

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia sociale e del lavoro M-PSI/05 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: buona conoscenza dell'inglese, conoscenza di base di metodi sperimentali della psicologia
Conoscenze e abilita' da acquisire: Si prevede che gli studenti 1) acquisiscano conoscenza degli argomenti trattati a lezione e nelle letture assegnate; 2) che capiranno il significato delle ricerche condotte su questi argomenti (ad esempio, identificare i punti critici); 3) saranno in grado di applicare questa conoscenza e comprensione a situazioni nuove; 4) saranno in grado di progettare e condurre ricerche proprie riguardanti la psicologia della disuguaglianza economica; 5) saranno in grado di presentare l'esito della loro ricerca a un vasto pubblico; 6) impareranno a collaborare con studenti di altre nazioni.
Modalita' di esame: esame scritto con 21 domande a scelta multipla (1 punto per ciascuna risposta corretta, nessuna penalizzazione per errori o omissioni) e 5 domande aperte (con risposte brevi, fino a 2 punti per ciascuna domanda).
Criteri di valutazione: Per i "frequentanti" regolari, il voto sarà determinato da tre criteri di valutazione:

40% - prova scritta alla fine del corso ("pre-appello")
20% - frequenza regolare del corso e partecipazione attiva al laboratorio
40% - qualità del progetto di ricerca portato e la sua presentazione alla conferenza finale

Per gli studenti non frequentanti ("non frequentanti") il voto finale si baserà unicamente sulla prova scritta (100%)
Contenuti: Il divario di reddito e ricchezza tra ricchi e poveri è aumentato costantemente dai primi anni '80 e ha raggiunto livelli senza precedenti di disuguaglianze economiche sia all'interno delle nazioni che a livello globale. Secondo l'ultimo rapporto OXFAM (2017), 8 miliardari ora possiedono la stessa ricchezza del 50% più povero della popolazione mondiale (3,6 miliardi di persone). La letteratura scientifica sulla psicologia delle disuguaglianze economiche documenta le sostanziali conseguenze negative delle disuguaglianze economiche per la società, compresi tassi più elevati di problemi fisici, mentali e sociali, aumento della competizione statale e riduzione della coesione sociale, della fiducia, della soddisfazione della vita e della felicità. Le conseguenze della disuguaglianza economica sono particolarmente gravi per gli individui di classe inferiore, in quanto riducono le risorse cognitive necessarie per prendere decisioni razionali, rendendo così gli individui meno capaci di far fronte alle necessità quotidiane. In questo corso esamineremo la recente letteratura psicologica sugli antecedenti e le conseguenze della disuguaglianza economica e analizzeremo le differenze di classe sociale nella personalità, nella motivazione e nella cognizione. Identificheremo anche le ragioni per cui le persone spesso non si impegnano in azioni collettive a favore della ridistribuzione
Il corso sarà organizzato attorno a quattro temi principali:
1) Le conseguenze sociali e psicologiche della disuguaglianza economica
2) Oltre i possedimenti: differenze psicologiche tra classi sociali
3) Percepire e comprendere la ricchezza e la distribuzione del reddito
4) Azione collettiva e strategie redistributive
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso utilizzerà un mix di lezioni frontali, discussioni in aula e attività di laboratorio. Durante le attività di laboratorio piccoli gruppi di studenti provenienti da diversi paesi progettano e realizzano studi su piccola scala su qualsiasi argomento affrontato nel corso. I dati saranno analizzati e interpretati sotto la mia supervisione. Ogni gruppo presenterà i risultati del proprio progetto di ricerca in una conferenza finale che si terrà alla fine del corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Le diapositive delle lezioni e gli articoli utilizzati per ogni lezione e per la discussione in classe saranno resi disponibili tramite Moodle all'inizio del semestre (Febbraio 2019).
Ci sara' 1 articolo per ciascuna lezione.

Ci si aspetta che gli studenti abbiano letto gli articoli assegnati per ogni lezione PRIMA di ogni riunione di classe.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Peer feedback
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Poverta' Zero Uguaglianza di genere Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti