Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
CHIMICA
Insegnamento
CHIMICA FISICA DELLO STATO SOLIDO E DEI MATERIALI
SC01122917, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
CHIMICA (Ord. 2018)
SC1169, ordinamento 2018/19, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHYSICAL CHEMISTRY OF THE SOLID STATE AND OF MATERIALS
Sito della struttura didattica http://www.chimica.unipd.it/corsi/corsi-di-laurea-magistrale/laurea-magistrale-chimica
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Chimiche
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/chimica/course/view.php?idnumber=2018-SC1169-000ZZ-2018-SC01122917-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CAMILLA FERRANTE CHIM/02
Altri docenti RAFFAELLA SIGNORINI CHIM/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline chimiche inorganiche e chimico-fisiche CHIM/02 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 1.0 10 15.0
LEZIONE 5.0 40 85.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve possedere concetti e nozioni di base della Fisica (meccanica, dinamica ed elettromagnetismo). È necessaria la conoscenza alcuni elementi di meccanica quantistica (operatori, autofunzioni e autovalori, le soluzioni dei più comuni problemi elementari, metodi approssimati). Sono inoltre date per acquisiti i concetti di legame chimico, di forze intermolecolari e alcune nozioni di spettroscopia a livello dei corsi di laurea triennale e del corso parallelo (I anno, I semestre della laurea magistrale) di Chimica Fisica IV.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso mira a far acquisire agli studenti i concetti e le nozioni di base relativi a sistemi solidi, cristallini e non cristallini, ed alle proprietà dei materiali. Mira, altresì, a introdurre concetti e nozioni necessari a comprendere sviluppi e tendenze nei materiali e nanostrutture funzionali.
Modalita' di esame: Esame orale in cui si chiede allo studente di descrivere e spiegare uno o più argomenti svolti nello corso con lo scopo di accertare le conoscenze acquisite dallo studente e la capacità di rielaborarle personalmente.
Criteri di valutazione: Lo studente dovrebbe dimostrare una comprensione dei principi generali e una capacità di utilizzarli per la descrizione di specifiche categorie di solidi e particolari fenomeni. Dovrebbe anche saper cogliere e comprendere le relazioni che intercorrono tra strutture e proprietà
Contenuti: 1. Nozioni di base. Classificazione dei solidi
2. Struttura e simmetria nei cristalli
3. Ordine locale nei fluidi e nei solidi amorfi
4. Polimeri
5. Dinamica reticolare
6. Fononi e proprietà termiche
7. Elettroni nei cristalli
8. Metalli e semiconduttori
9. Proprietà fisiche dei cristalli. Principi generali
10. Proprietà dielettriche e ottiche degli isolanti
11. Materiali magnetici
12. Dispositivi a base di semiconduttori inorganici e organici
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'attività principale si svolge in forma di lezioni d'aula. Viene sollecitata la partecipazione attiva degli studenti riservando tempo a domande e risposte e deviando, di tanto in tanto, dal percorso programmato per introdurre riferimenti a temi attuali e ad attività di ricerca applicativa.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Copie delle diapositive utilizzate nel corso delle lezioni e materiale utile per lo studio saranno scaricabili dalla piattaforma Moodle del dipartimento.
Testi di riferimento:
  • Kittel, Charles, Introduction to solid state physicsCharles Kittel. New York: London, Sydney, J. Wiley & sons, --. Traditional textbook for a first introduction to the subject. Cerca nel catalogo
  • Strobl, Gert, Condensed matter physicscrystals, liquids, liquid crystals, and polymersGert Strobltranslation of the original German version by Steven P. Brown. Berlin °etc.!: Springer, --. Useful for a discussion of non-crystalline solids and condensed matter in general. Cerca nel catalogo
  • Ziman, John M., Principles of the theory of solidsby J. M. Ziman. Cambridge etc.!: Cambridge university press, 1972. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem solving

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'