Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI
Insegnamento
NANOSISTEMI
SCL1001625, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI
SC1731, ordinamento 2014/15, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese NANOSYSTEMS
Sito della struttura didattica http://biotecnologie.scienze.unipd.it/2018/laurea_magistrale
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biologia
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile SABRINA ANTONELLO CHIM/02
Altri docenti SARA BONACCHI CHIM/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative CHIM/06 4.0
CARATTERIZZANTE Discipline chimiche CHIM/02 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 8.0 64 136.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 NANOSISTEMI 2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 ANTONELLO SABRINA (Presidente)
BONACCHI SARA (Membro Effettivo)
6 NANOSISTEMI 2017/2018 01/10/2017 25/11/2018 ANTONELLO SABRINA (Presidente)
MARAN FLAVIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di base di Chimica Fisica e Chimica Organica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso è diviso in due parti. Parte A: Fornire gli elementi base per la comprensione di: i) forze responsabili per la formazione e dimensionalità dei nanosistemi; ii) proprietà dei nanosistemi rispetto a molecole e sistemi massivi; iii) principali metodologie di caratterizzazione dei nanosistemi. Parte B: Fornire gli elementi utili a comprendere: i) come si preparano i vari tipi di nanosistemi; ii) come le proprietà di questi sistemi dipendano da struttura chimica, forma, dimensioni, condizioni ambientali; iii) come essi possano essere utilizzati per applicazioni industriali e nel settore biomedico.
Modalita' di esame: Esame scritto basato su una serie di test intermedi, da sostenere durante il semestre, uno finale, da sostenere in corrispondenza del primo appello utile. Ogni test consiste generalmente in quattro domande aperte che possono anche richiedere di disegnare grafici, riportare equazioni ed effettuare semplici calcoli.
Criteri di valutazione: Esami scritti, nonché partecipazione attiva al corso.
Nei test scritti si valuterà la preparazione di singole parti del programma, in modo da favorire un apprendimento immediato e progressivo dei contenuti delle lezioni.
La valutazione verterà sull'abilità dimostrata dallo studente di aver acquisito i contenuti del corso, di esporli in maniera opportuna e di effettuare collegamenti logici tra I diversi argomenti.
Contenuti: Parte A. Chimica fisica dei nanosistemi e loro caratterizzazione.
Importanza della dimensione: la dimensione nanometrica ed il confinamento quantico.
Forze intermolecolari: forze elettrostatiche, forze di dispersione, legami ad idrogeno.
Chimica fisica delle interfacce.
Termodinamica di autoassemblaggio ed autoorganizzazione.
Molecole anfifiliche: termodinamica dell’aggregazione di micelle, bistrati, vescicole, membrane biologiche.
Monostrati auto-assemblati e film Langmuir-Blodgett.
Trasferimento elettronico e di carica.
Tecniche elettrochimiche.
Microscopie a scansione di sonda.
Microscopie ottiche ed altri metodi di studio delle superfici.
Parte B. Proprietà dei nanosistemi e loro preparazione.
Nanosistemi artificiali e nanosistemi naturali.
Tecniche di nanofabbricazione.
Approcci bottom-up alla produzione di nanosistemi.
Aggregati di molecole anfifiliche e peptidiche
Nanoparticelle polimeriche e dendrimeri.
Nanosistemi "stimuli-responsive".
Nanostrutture di carbonio (fullereni, nanotubi, grafene)
Nanoparticelle metalliche, nanoshells e nanorods.
Nanoparticelle di materiali semiconduttori: quantum dots.
Nanoparticelle di ossidi: silice, titania.
Nanoparticelle magnetiche.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni d'aula.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti di lezione.
Ulteriore materiale, come dispense, copia di diapositive, articoli e reviews sarà fornito dal docente.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Working in group
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Energia pulita e accessibile Industria, innovazione e infrastrutture