Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELLE RELIGIONI
Insegnamento
RELIGIONI DEL MONDO ANTICO
LE02122722, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE DELLE RELIGIONI
IA0280, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese RELIGIONS OF THE ANCIENT WORLD
Sito della struttura didattica https://www.dissgea.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MICHELA ZAGO M-STO/06

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE02122722 RELIGIONI DEL MONDO ANTICO MICHELA ZAGO LE0612
LE02122722 RELIGIONI DEL MONDO ANTICO MICHELA ZAGO LE0616

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline storico-religiose M-STO/06 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 Commissione 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 ZAGO MICHELA (Presidente)
CREMONESI CHIARA (Membro Effettivo)
SCARPI PAOLO (Supplente)
7 Commissione 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 ZAGO MICHELA (Presidente)
CREMONESI CHIARA (Membro Effettivo)
SCARPI PAOLO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Non è richiesto alcun prerequisito. È tuttavia consigliabile avere qualche rudimentale conoscenza delle lingue classiche.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Gli studenti acquisiranno gli strumenti critici e conoscitivi per analizzare i sistemi religiosi del mondo antico e tardoantico, secondo la metodologia della storia delle religioni. Sapranno individuare e problematizzare concetti come quelli di religione, rito, mito, culto misterico, simbolo, sacro, divinazione, magico e saranno in grado di condurre uno studio comparato dei politeismi antichi, mettendone in evidenza le differenze e le specificità legate ai rispettivi contesti storici e culturali.
Modalita' di esame: La verifica di profitto si svolge con modalità orale.
Per gli studenti frequentanti è previsto un lavoro di ricerca individuale da presentare in aula.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà sulla comprensione degli argomenti svolti, sulle capacità argomentative, sull'acquisizione dei concetti e delle metodologie proposte e sulla capacità di applicarli in modo autonomo e critico.
Gli studenti frequentanti saranno valutati anche sulla base della presentazione in aula di un lavoro di ricerca individuale relativo al corso monografico.
Contenuti: L'insegnamento si compone di una parte generale e di un corso monografico.

Parte generale:
Le religioni del mondo antico.
Studio della formazione storica della nozione di dio; analisi comparativa dei diversi tipi di politeismo dell'antichità e della tardoantichità, seguendo l'intera parabola che va dalla loro formazione e dal loro sviluppo fino alla loro definitiva crisi; elaborazione e applicazione della metodologia e delle tipologie della storia delle religioni ai sistemi religiosi antichi e tardoantichi; analisi dei culti misterici di epoca classica e di epoca ellenistico-romana; studio del funzionamento del nesso mitico-rituale e dell'efficacia simbolica, con una particolare attenzione al legame tra patrimonio mitico e assetto politico, anche in funzione delle variazioni di quest'ultimo.

Corso monografico:
L'oracolo tardoantico: gli Oracoli caldaici e la Teosofia di Tubinga.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali.
Lettura e discussione in aula di fonti classiche e di saggi critici. Tutti i materiali saranno disponibili nella piattaforma Moodle del corso. Nel caso di testi antichi, saranno fornite anche le traduzioni.
Le lezioni avranno, nei limiti del possibile, un'impronta seminariale. E' quindi richiesta la partecipazione attiva degli studenti frequentanti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Studenti frequentanti (i seguenti due libri):
- P. Scarpi, "Le religioni del mondo antico: i politeismi", in G. Filoramo - M. Massenzio - M. Raveri - P.Scarpi, "Manuale di Storia delle religioni", Roma - Bari, Laterza, 1998, da pag. 5 a pag. 157; si richiede inoltre lo studio delle schede distribuite in tutto il manuale.
- [Giuliano il Teurgo], Oracoli caldaici, a cura di A. Tonelli, Milano, Bompiani, 2016 (testo greco a fronte).
Gli studenti frequentanti, oltre ai due libri indicati, porteranno all'esame tutte le letture discusse in aula e presenti nella piattaforma Moodle.

Gli studenti non frequentanti, oltre ai due libri indicati sopra, porteranno all'esame quattro contributi contenuti nel seguente volume:
- H. Seng, M. Tardieu (hrsg.), "Die Chaldaeischen Orakel: Kontext - Interpretation - Rezeption", Heidelberg, Universitätsverlag Winter, 2010 (Bibliotheca Chaldaica, 2).
La scelta e l'attribuzione dei quattro capitoli di questo libro saranno effettuate dalla docente sulla base degli interessi scientifici e delle competenze linguistiche di ciascuno degli studenti non frequentanti, che quindi sono cortesemente pregati di contattare la docente per tempo.

Letture facoltative (per studenti frequentanti e non frequentanti):
- H. Lewy, "Chaldaean Oracles and Theurgy", Troisième édition par Michel Tardieu avec un supplément "Les Oracles chaldaïques 1891-2011", Paris, Institut d'Études Augustiniennes, 2011.
- P. F. Beatrice (ed.), "Anonymi monophysitae Theosophia. An attempt at reconstruction", Leiden - Boston - Köln, Brill, 2001.
- "Oracles chaldaïques. Avec un choix de commentaires anciens", texte établi et traduit par Édouard des Places, Paris, Les belles lettres, 1971.
- H. Seng, "Un livre sacré de l'antiquité tardive: les oracles chaldaïques", Turnhout, Brepols, 2016.
- P. Athanassiadi - M. Frede, "Pagan Monotheism in Late Antiquity", Oxford, Clarendon Press, 1999.
Testi di riferimento:
  • G. Filoramo - M. Massenzio - M. Raveri - P.Scarpi, "Manuale di Storia delle religioni". Roma - Bari: Laterza, 1998. Studiare da pag. 5 a pag. 157; si richiede inoltre lo studio delle schede distribuite in tutto il manuale. Cerca nel catalogo
  • [Giuliano il Teurgo], "Oracoli caldaici", a cura di A. Tonelli (testo greco a fronte). Milano: Bompiani, 2016. Cerca nel catalogo
  • H. Seng, M. Tardieu (hrsg.), "Die Chaldaeischen Orakel: Kontext - Interpretation - Rezeption". Heildeberg: Universitätsverlag Winter, 2010. Per gli studenti non frequentanti, che porteranno all'esame quattro contributi - da concordare con la docente - contenuti in questo libro. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'