Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELLE RELIGIONI
Insegnamento
SOCIOLOGIA DELLA RELIGIONE
SUP7079818, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE DELLE RELIGIONI
IA0280, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SOCIOLOGY OF RELIGION
Sito della struttura didattica https://www.dissgea.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile VINCENZO PACE

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
SUP7079817 SOCIOANTROPOLOGIA DELLA RELIGIONE FERDINANDO FAVA

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline storiche e filosofiche, antropologiche, geografiche, psicologiche e sociologiche SPS/08 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Il corso di Socio-Antropologia della Religione intende introdurre ad una lettura integrata e bifocale del fenomeno religioso attraverso la prospettiva metodologica e le categorie analitiche della sociologia e della antropologia culturale. All'interno di queste due tradizioni disciplinari, distinte ma non separate, il fenomeno religioso è venuto a costituirsi come un oggetto analitico distinto che oggi diventa un irrinunciabile prisma per comprendere i conflitti e la complessità del tempo presente.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente deve acquisire la consapevolezza critica delle due prospettive di analisi del fenomeno religioso: la loro epistemologia, il loro metodo e le categorie che costituiscono la loro pratica di ricerca e la loro discorsività pubblica.
Modalita' di esame: Si rinvia alla presentazione dei moduli rispettivi per il dettaglio delle singole modalità di esame. Il voto finale del corso integrato sarà la media aritmetica degli esiti dei due moduli distinti.Nel modulo di Antropologia della Religione l'esame verterà nella discussione di un dossier di lavoro. Le istruzioni per la sua redazione, da comporsi in concomitanza della frequenza, saranno fornite all'inizio del corso.
Coloro che intendono preparare il corso come non frequentanti dovranno presentare cinque testi attraverso la redazione di elaborati (6) da concordare con il docente.
Criteri di valutazione: Si rinvia alla presentazione dei due rispettivi moduli.Nel caso del modulo di Antropologia della Religione saranno considerate in ordine alla valutazione anche la pertinenza, l'accuratezza, la coerenza, la completezza e la profondità analitica dei testi redatti .

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Il corso è volto a introdurre all’approccio sociologico allo studio dell’islam. Si divide in due parti. La prima, di carattere storico-sociologico, traccerà il processo di costruzione del sistema di credenza-islam a partire dal carisma profetico di Muhammad.
La seconda sarà rivolta alla descrizione sociografica delle diverse realtà culturali in cui l’islam è demograficamente rilevante.
Gli argomenti trattati saranno i seguenti:
1. La teoria della religione come comunicazione
2. La teoria dei sistemi di credenza religiosa
3. L’islam delle origini: la formazione del carisma profetico (richiamo alla teoria di Max Weber)
4. La successione del carisma e la “grande discordia” (fitna al-kubra) fra sunniti e sciiti
5. Il processo di costruzione del sistema giuridico-religioso (shari‘a)
6. La formazione dei grande imperi dinastici e la trasformazione dell’islam in apparato teologico di stato.
7. Le dimensioni della religiosità e le forme organizzative.
8. Il movimento mistico e la formazione delle vie (turuq) sufi.
9. Le diverse configurazioni dell’islam nel mondo: in Africa sub-sahariana, in Asia (Indonesia e Malesia) e in Europa.
10. Etica musulmana e spirito del capitalismo consumerista.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni frontali cercheranno sempre di coinvolgere gli studenti e di stimolare la discussione. Se la numerosità della classe lo consentirà, è prevista una parte finale di tipo seminariale. La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: PowerPoint presentati a lezione saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso.
Testi di riferimento:
  • Enzo Pace, Sociologia delle religioni. Bologna: Dehoniane, 2016. Cerca nel catalogo
  • Enzo Pace, Sociologia dell'islam. Roma: Carocci, 2007. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Questioning
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'