Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
Insegnamento
LINGUA SERBA E CROATA 3
SUP8083764, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
IF0314, ordinamento 2016/17, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SERBO-CROATIAN LANGUAGE 3
Sito della struttura didattica https://www.disll.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ROSANNA BENACCHIO L-LIN/21
Altri docenti MONICA FIN L-LIN/21

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LEM0017568 LINGUA SERBA E CROATA 3 MONICA FIN SU2294

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-LIN/21 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Il prerequisito necessario è aver superato gli esami di Lingua serba e croata degli anni precedenti.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Gli studenti sono chiamati a frequentare sia il corso teorico tenuto dalle docenti (Dott.ssa M. Fin, Prof.ssa R. Benacchio), che avrà luogo nel II semestre, sia le lezioni del lettorato tenute dalla Dott.ssa Lidija Kapetanović, distribuite su entrambi i semestri.
Al termine del corso teorico gli studenti avranno acquisito conoscenze specifiche riguardanti gli argomenti trattati (i.e. i procedimenti di formazione delle parole e l’aspetto verbale in serbo e croato).
L'addestramento linguistico condotto dalla lettrice madrelingua permetterà invece agli studenti di sviluppare capacità linguistiche attive e passive (conoscenza delle strutture sintattico-grammaticali, traduzione, produzione scritta e orale).
Modalita' di esame: Per il corso teorico tenuto dalla Dott.ssa Fin e dalla Prof.ssa Benacchio: esame orale, volto a verificare la conoscenza degli argomenti trattati durante il corso teorico.
Per il lettorato tenuto dalla Dott.ssa Kapetanović: esame scritto e orale, adeguato ai singoli anni di corso ed inteso a verificare le capacità acquisite (conoscenza delle strutture sintattico-grammaticali della lingua, traduzione, produzione scritta e orale).
Criteri di valutazione: Il voto finale è costituito dalla media data dai risultati della prova scritta e delle due prove orali.
Ciascuna delle prove si intende superata se lo studente consegue una valutazione almeno sufficiente.
Il voto finale è costituito dalla media dei risultati positivi parziali.
Contenuti: Il corso teorico si compone di due moduli:

Modulo A (Dott.ssa Monica Fin) – La formazione delle parole in serbo e croato

Il corso è volto a presentare i principali meccanismi e i processi morfologici impiegati in serbo e croato per costruire nuovi lessemi (e.g. derivazione tramite suffissi o prefissi, parasintesi; conversione; retroformazione). Attraverso lo svolgimento di esercizi mirati si cercherà di aiutare gli studenti a sviluppare una maggiore competenza morfologica e, di conseguenza, una maggiore consapevolezza dei meccanismi che regolano la struttura interna delle parole.

Modulo B (Prof.ssa Rosanna Benacchio) – L’aspetto verbale nella lingua serba e croata

Dopo una breve introduzione teorica, si prenderanno in esame i principali mezzi formali (soprattutto prefissi e suffissi) che esprimono la categoria dell’aspetto verbale in serbo e croato, per poi illustrare, con l’aiuto di esercizi mirati, i principi fondamentali su cui si basa la scelta dell’aspetto Perfettivo o Imperfettivo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso teorico (Modulo A + Modulo B, per un totale di 42 ore) si terrà nel II semestre.
Le lezioni prevedono una parte teorica e una parte di esercitazione pratica, volta a coinvolgere attivamente gli studenti e a stimolare la discussione sugli argomenti trattati.
L’addestramento linguistico si terrà invece a partire da ottobre e comprenderà esercizi di diversa natura (grammatica, produzione scritta, conversazione, traduzione) a seconda dell’anno di corso.
La frequenza delle lezioni è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per ragioni di spazio, nella sezione “Testi di riferimento” viene indicata solo la bibliografia generale. La bibliografia specifica verrà fornita durante le lezioni.
Una dispensa di materiale primario (powerpoint presentati a lezione, testi ed esercizi mirati) e materiale critico secondario, utile a chi volesse approfondire gli argomenti trattati, verrà caricata sulla piattaforma Moodle.

Gli studenti non frequentanti dovranno concordare il programma con le docenti durante l’orario di ricevimento.
Testi di riferimento:
  • S. Babić, Tvorba riječi u hrvatskom književnom jeziku: nacrt za gramatiku. Zagreb: --, 1991.
  • R. Dragičević, Srpska leksika u prošlosti i danas. Novi Sad: --, 2018.
  • I. Klajn, Tvorba reči u savremenom srpskom jeziku. 1. Slaganje i prefiksacija. Beograd: --, 2002. Cerca nel catalogo
  • I. Klajn, Tvorba reči u savremenom srpskom jeziku. 2. Sufiksacija i konverzija. Beograd: --, 2003. Cerca nel catalogo
  • I. Klajn, Grammatica della lingua serba. Beograd: --, 2007. Cerca nel catalogo
  • I. Grickat, Certaines particularités du verbe en serbocrate. --: --, --. in Biuletyn polskiego towarzystwa jezykoznawczego/Bulletin de la Societé polonaise de linguistique, XVII (1959), 137-143 Cerca nel catalogo
  • S. Ristić, O rečima u srpskom jeziku. Tvorbeni i leksikografsko-leksikološki aspekti. Beograd: --, 2012.
  • G. Štasni, Tvorba reči u nastavi srpskog jezika. Beograd: --, 2008.
  • P.-L. Thomas, Bilan des recherches sur l’aspect en serbo-croate. --: --, --. in “Revue des études slaves”, LXV/3, 1993, 537-550

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Working in group
  • Mappe concettuali
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)