Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE
Insegnamento
RELAZIONI PUBBLICHE
SUP6075818, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE
IF0315, ordinamento 2015/16, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PUBLIC RELATIONS
Sito della struttura didattica https://www.disll.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIAMPIETRO VECCHIATO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-FIL-LET/12 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 1819 01/10/2018 30/11/2019 VECCHIATO GIAMPIETRO (Presidente)
COCCO MICHELE (Membro Effettivo)
MONTIERI VITTORIO (Supplente)
1 1718 01/10/2017 30/11/2018 VECCHIATO GIAMPIETRO (Presidente)
REALE ROBERTO (Membro Effettivo)
BUSA' MARIA GRAZIA (Supplente)
CORTELAZZO MICHELE (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: 1. Interesse per la comunicazione: tra le persone, tra le persone e le organizzazioni, tra le organizzazioni.
2. Interesse per i mass media, sia on che off line.
3. Buona capacità espressiva, sia orale che scritta.
4. E' preferibile che lo Studente abbia già affrontato almeno qualche corso introduttivo tra queste discipline: marketing; organizzazione e risorse umane; comunicazione pubblica; comuniczione sociale; comunicazione pubblicitaria; ricerca sociale o indagini di mercato; comunicazione, mass media e opinione pubblica; comunicazione digitale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Obiettivo del corso è rispondere alle domande: cosa sono, a che servono, a chi si rivolgono le RP. Le RP nascono infatti nel “pieno della contemporaneità” dove si intrecciano politica, economia e informazione e vivono “nella” e “per” la sfera pubblica. “Pubblica” non indica “l’ente pubblico” o la Pubblica amministrazione, ma la “sfera dei pubblici” (stakeholder, pubblici influenti, destinatari finali). Le RP contribuiscono alla diffusione delle informazioni e alla creazione della sfera pubblica. Studieremo il rapporto RP-media (ufficio stampa o media relation) ed il ruolo delle prime come “fonte di informazioni” per il giornalista e per l’informazione (sia on che off line).

Contenuti didattici
Strumenti concettuali: informazione, comunicazione, relazione. Comunicazione, relazioni pubbliche e impresa. Le organizzazioni e l’ambiente di riferimento. La comunicazione integrata. Cosa sono. A che servono. A chi si rivolgono. Abilità e competenze del professionista di relazioni pubbliche.

Obiettivi formativi
Questa seconda parte del corso vuole: a) sviluppare negli studenti la conoscenza dei principali strumenti di comunicazione; b) far conoscere la metodologia più innovativa per la stesura di un piano di comunicazione.

Contenuti didattici
- Gli strumenti delle relazioni pubbliche: l’ufficio stampa, gli eventi speciali, la comunicazione di crisi, la lobby, la comunicazione di crisi, la corporate social responsability.
- Il piano di comunicazione: fasi, azioni, strumenti, monitoraggio e misurazione dei risultati.
Modalita' di esame: 3.1 Frequentanti: TESINA PIÙ COLLOQUIO

Colloquio
L’esame orale verterà su DOC, materiali e slide condivise sulla pagina Facebook del corso e sul libro:
Vecchiato G. E. Pinton
MANUALE OPERATIVO DI RELAZIONI PUBBLICHE
FrancoAngeli, 2009

Tesina
Modalità per la compilazione della tesina:
- max 15 pagine;
- approfondire un argomento affrontato a lezione e/o case history e/o esperienza personale (stage);
- contenuto della tesina: da concordare sempre con il Docente (anche via mail);
- consegna (su supporto cartaceo): almeno una settimana prima dell’esame;
- nel caso in cui la tesina non sia ritenuta “sufficiente” non si potrà affrontare la discussione orale.

3.2 NON frequentanti
Il colloquio verterà sullo studio dei seguenti libri:

Vecchiato G. E. Pinton
MANUALE OPERATIVO DI RELAZIONI PUBBLICHE
FrancoAngeli, 2009

E. Invernizzi e S. Romenti
RELAZIONI PUBBLICHE E CORPORATE COMMUNICATION.
Le competenze ed i servizi di base
McGraw_Hill, Edizione del 2013

Roberto Venturini
RELAZIONI PUBBLICHE DIGITALI
Egea, 2015




4. TESTI SUGGERITI e/o CHE SOSTITUISCONO LA TESINA
Per gli studenti che preferiscono sostituire la tesina con l’approfondimento di un argomento affrontato a lezione (attraverso un riassunto/articolo/recensione), potrà farlo scegliendo una tra le seguenti pubblicazioni:

Enzo Rimedio
DIGITAL PR. L’IMPORTANZA DELLE PERSONE NELLE RELAZIONI PUBBLICHE DIGITALI
Dario Flaccovio Editore, 2017

James E. Grunig
PUBLIC & RELATIONS
Teorie e pratiche delle relazioni pubbliche in un mondo che cambia
FrancoAngeli, 2016

G. Vecchiato, L. Poma, E. Finucci
CRISIS MANAGEMENT. Come comunicare la crisi: strategie e case history per salvaguardare la business continuity e la reputazione
Sole 24 Ore (2012)

E. Invernizzi e S. Romenti
RELAZIONI PUBBLICHE E CORPORATE COMMUNICATION.
Le competenze ed i servizi di base
McGraw_Hill, Edizione del 2013

M. Crivellaro, G. Vecchiato, F. Scalco
SOSTENIBILITA’ E RISCHIO GREENWASHING
Guida all’integrazione degli strumenti di comunicazione ambientale
libreriauniversitaria.it (2012)

Toni Muzi Falconi
GOVERNARE LE RELAZIONI
Ferpi - Sole 24 Ore (2005)

Fabio Bistoncini
VENT’ANNI DA SPORCO LOBBISTA
Guerini e Associati (2011)

Daniele Chieffi
SOCIAL MEDIA RELATIONS
oppure
ON LINE MEDIA RELATIONS
Il Sole 24 Ore (2012 e 2013)

Eugenio Borgna
PARLARSI. La comunicazione perduta
Einaudi (2015)


Andrea Cerase
RISCHIO E COMUNICAZIONE. Teorie, modelli, problemi
Egea (2017)

Roberto Venturini
RELAZIONI PUBBLICHE DIGITALI
Egea, 2015

Bruno Mastroianni
LA DISPUTA FELICE. Dissentire senza litigare sui social, sui media e in pubblico
Franco Cesati Editore (2017)

Sergio Cherubini e Simonetta Pattuglia
COMUNICARE CON GLI EVENTI
FrancoAngeli (2007)
Criteri di valutazione:
Contenuti: Contenuti didattici/1^ parte
Strumenti concettuali: informazione, comunicazione, relazione. Comunicazione, relazioni pubbliche e impresa. Le organizzazioni e l’ambiente di riferimento. La comunicazione integrata. Cosa sono. A che servono. A chi si rivolgono. Abilità e competenze del professionista di relazioni pubbliche.

Contenuti didattici/2^ parte
Contenuti didattici
a) Gli strumenti delle relazioni pubbliche: l’ufficio stampa (media relation), gli eventi speciali, la sponsorizzazione, la lobby, la comunicazione di crisi, la corporate social responsability.
b)Il piano di comunicazione: fasi, azioni, strumenti, monitoraggio e misurazione dei risultati.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Ogni lezione vedrà l’alternarsi di momenti di docenza front-desk a momenti di discussione ed esercitazione con un ruolo attivo dei partecipanti. A taluni incontri parteciperanno anche testimonial in grado di portare esperienze professionali di successo
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Vedi MODALITA' D'ESAME
Testi di riferimento: