Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE STORICHE
Insegnamento
STORIA DEL BASSO MEDIOEVO
LEO2043661, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE STORICHE
LE0607, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LATE MEDIEVAL HISTORY
Sito della struttura didattica https://www.dissgea.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2018-LE0607-000ZZ-2018-LEO2043661-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ISABELLE CHABOT M-STO/01

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP4064897 STORIA DEL BASSO MEDIOEVO ISABELLE CHABOT LE0611

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Storia generale ed europea M-STO/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 Commissione 2019/20 01/12/2019 30/11/2020 CHABOT ISABELLE (Presidente)
DE ANGELIS GIANMARCO (Membro Effettivo)
LA ROCCA MARIA CRISTINA (Supplente)
7 Commissione 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 CHABOT ISABELLE (Presidente)
DE ANGELIS GIANMARCO (Membro Effettivo)
LA ROCCA MARIA CRISTINA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il Corso di studio non prevede propedeuticità
La conoscenza del latino è facoltativa
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso propone allo studente di sviluppare la capacità di:
- valutare gli orientamenti storiografici in relazione al tema studiato
- leggere e interpretare in modo critico le fonti storiche edite e inedite, prevalentemente in Volgare (la traduzione di eventuali fonti in latino sarà fatta dalla docente)
- di leggere e interpretare in modo critico un saggio storico
- contestualizzare i problemi generali in specifici casi di studio
- interpretare il lessico e le categorie d'analisi relative agli argomenti del corso
- strutturare e redigere, con testo e note a piè di pagina, un elaborato scritto di 10/15 cartelle a partire dall'analisi di un piccolo dossier documentario e bibliografico
- partecipare gruppi di lavoro in aula
Modalita' di esame: L'esame prevede una prova scritta (2/3 del voto) e una prova orale (1/3 del voto):
1) la prova scritta consiste nella redazione di un elaborato di 10/15 cartelle (testo e note) a partire dall'analisi di un piccolo dossier documentario e bibliografico scelto dallo studente
2) la prova orale verte sugli argomenti trattati durante le lezioni e nei testi di riferimento
Criteri di valutazione: La preparazione dello studente sarà valutata in base
- alle conoscenze nonché alle capacità critiche e metodologiche maturate durante il corso e lo studio individuale
- all'abilità nel sapersi orientare tra le fonti e il materiale bibliografico per individuare informazioni utili ad illustrare ambiti tematici e aspetti specifici (in particolare per la preparazione dell'elaborato scritto)
- il raggiungimento di una visione consapevole e critica della materia oggetto d'esame, del materiale documentario e bibliografico, l'autonomia di giudizio, la padronanza espressiva e la pertinenza del linguaggio saranno valutati con voti di eccellenza
- la conoscenza per lo più mnemonica della materia, la moderata capacità di argomentazione analitica e di sintesi, un linguaggio corretto ma non sempre preciso porteranno a valutazioni discrete
- Una conoscenza troppo parziale e imprecisa della materia, una scarsa capacità di approccio critico alle fonti, un linguaggio inappropriato conduranno alla sufficienza
- evidenti lacuni formative, povertà e inadeguatezza del linguaggio nonché mancanza di orientamento all'interno dei materiami documentari e bibliografici proposti durante il corso saranno valutati negativamente
Contenuti: Il corso, intitolato "Ricordanze. Scritture e memoria della famiglia (XIII-XV secc.)", si articola in due parti:
1) Nascita, forme e funzioni della memorialistica familiare
2) I libri di ricordanze: una fonte per un'antropologia storica della famiglia medievale

La prima parte, dopo aver delineato il quadro storiografico sui libri di famiglia, indagherà le forme testuali della memoria familiare e la loro evoluzione tra '200 e '400:
- Cosa sono i libri di ricordanze? Dove e quando nascono? Sono un genere tipicamente toscano? Esempi dal Veneto
- La varietà delle forme testuali: libri di conti e ricordanze; diari; biografie familiari collettive; genealogie ecc.
- Quali sono le loro funzioni? Famiglia e patrimonio, ma non solo

La seconda parte esplorerà, con una lettura tematica di un ampio ventaglio di testi, le forme della famiglia e della parentela in una prospettiva di genere:
- la nascita e i suoi rituali; la scelta del nome; la prima infanzia, il baliatico; morire in giovane età
Crescita ed educazione: i destini differenziati di maschi e femmine
- L'alleanza matrimoniale: la scelta del coniuge; forme e funzioni degli scambi patrimoniali (doe e doni nuziali); il matrimonio e i suoi rituali; quali alternative alle nozze?
- Famiglia e patrimonio
- Lavorare in casa d'altri: la domesticità
- Morire, e sopravvivere nella memoria familiare
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso segue una triplice modalità di erogazione dell'insegnamento:

1) Lezioni frontali per l'inquadramento storiografico; l'introduzione alle due parti; la presentazione delle specifiche tematiche
2) Lezioni di tipo seminariale in cui si affronterano singole tematiche a partire da uno o più documenti; la partecipazione degli studenti alla discussione collettiva del materiale documentario sarà incoraggiata e guidata dalla docente.
3)Alcune ore di laboratorio saranno dedicate alle tecniche di composizione e di scrittura di un elaborato scritto (in previsione della prova d'esame scritta).

Per la natura prevalentemente seminariale del corso, la frequenza è vivamente raccomandata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale didattico (dossier di documenti editi e inediti, saggi, bibliografie tematiche ecc.) sarà messo a disposizione degli studenti sulla pagina Moodle del Corso.

Gli studenti non frequentanti sono invitati a concordare con la docente un programma di studio alternativo al lavoro svolto in aula durante le lezioni seminariali.
Testi di riferimento:
  • Raul Mordenti, I libri di famiglia in Italia, II, Geografia e storia. Roma: Edizioni di storia e letteratura, 2001. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Case study
  • Working in group
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Scrittura riflessiva

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere