Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA DELL'ARTE
Insegnamento
STORIA E TECNICA DEL RESTAURO
LE01122760, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STORIA DELL'ARTE
LE0609, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY AND TECHNIQUE OF RESTORATION
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARTA BOSCOLO MARCHI 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline storico-artistiche L-ART/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
11 2016/19 01/10/2018 30/11/2019 TOMASELLA GIULIANA (Presidente)
NEZZO MARTA (Membro Effettivo)
9 2016/18 01/10/2017 30/11/2018 TOMASELLA GIULIANA (Presidente)
NEZZO MARTA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: E' fortemente consigliato avere conoscenze di storia dell’arte, preferibilmente attraverso il superamento degli esami di storia dell’arte medievale e dell’arte moderna.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso mira ad avvicinare lo studente in maniera critica alle problematiche inerenti al restauro e alla conservazione. In particolare:
1. L’allievo, attraverso la storia e la teoria del restauro e la conoscenza degli aspetti materiali dell’opera d’arte imparerà a comprendere l’importanza delle scelte tecniche operate nel corso degli interventi di restauro e come queste possano influenzare la nostra percezione dell’opera.
2. Attraverso alcuni casi di studio si comprenderà l’importanza della conoscenza storica dell’opera e delle sue vicende conservative, della diagnostica, della progettazione, della documentazione ma anche e soprattutto delle scelte che il restauratore, unitamente allo storico dell’arte o all’architetto devono operare.
3. Sarà richiesta la capacità di inquadrare gli specifici casi in un quadro storico più ampio nel quale è tracciata l'evoluzione della disciplina teorica sul restauro.

Gli studenti che frequentano il corso saranno invitati
1. a confrontarsi con le fonti storiche,
2. a far proprio un lessico anche tecnico adeguato ad analizzare in senso critico le documentazioni di restauro.
3. ad acquisire la padronanza dei termini specifici della disciplina, che consentiranno in futuro di dialogare con le altre professionalità coinvolte nell'operazione di restauro (architetti, restauratori, diagnosti).
4. a saper riconoscere e descrivere lo stato di conservazione di un'opera.
Modalita' di esame: Orale, con discussione di una o più delle tematiche affrontate durante le lezioni, accertamento dei contenuti proposti durante il corso e degli approfondimenti consigliati.
Gli studenti non frequentanti sono tenuti a preparare i testi indicati e a concordare con la docente la preparazione di articoli supplementari.
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
1) la conoscenza degli argomenti trattati nel corso;
2) la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti
3) la capacità di analisi
4. la padronanza del lessico specialistico, la precisione terminologica e della lingua italiana.
5) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole
6) le abilità logico-argomentative, ovvero la pertinenza delle risposte rispetto alle domande; la capacità di ‘costruire un proprio discorso critico’ pertinente, chiaro, efficace e personale

Si terrà conto della partecipazione attiva alle lezioni e alle altre attività didattiche proposte.
Verranno apprezzati i collegamenti con le altre discipline del Corso di Laurea e la capacità di inquadrare in senso critico i documenti materiali, le letture proposte e le questioni storiografiche presentate a lezione.
Contenuti: 1. Storia del restauro dal Medioevo ad oggi attraverso l’evoluzione delle teorie sul restauro, degli orientamenti e della normativa, anche attraverso un approccio diretto alle fonti storiche e giuridiche. Ci si soffermerà in particolare sugli aspetti storico-critici della disciplina tra la seconda metà dell'Ottocento e la prima metà del Novecento.
2. Aspetti tecnici delle opere d’arte non solo occidentali ma anche orientali. Tecniche d’indagine e di intervento sulle diverse tipologie di opere. La conservazione preventiva e la movimentazione delle opere d’arte.
3. Alcuni casi studio, con particolare riguardo ai dipinti su tavola e agli affreschi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede 42 ore di didattica, con lezioni frontali supportate da materiale iconografico, lettura delle fonti, analisi e discussione dei documenti artistici.
Le lezioni frontali cercheranno sempre di coinvolgere gli studenti e di stimolare la discussione. Se la numerosità della classe lo consentirà è prevista una parte finale di tipo seminariale
Verranno scelti alcuni casi studio significativi, stimolando la riflessione critica attiva dello studente e davanti alle problematiche. Saranno invitati esperti e tecnici. Sono previste visite in cantieri, laboratori di restauro e museo.
La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: 1. Poiché agli studenti frequentanti è richiesta la conoscenza dei contenuti proposti a lezione oltre a quelli esplicitati nei testi di riferimento, i testi e i powerpoint con il materiale iconografico presentati a lezione quando ulteriore rispetto a quanto disponibile nei testi di riferimento. saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso.
2. Nella pagina Moodle verrà inoltre caricata la bibliografia d'esame e quella utile a chi volesse approfondire gli argomenti trattati.
3. Per l’esame, oltre ai contenuti delle lezioni, è necessaria la preparazione dei manuali indicati e la scelta di uno dei casi studio indicati in calce.
4.Agli studenti non frequentanti sarà richiesta la conoscenza di ulteriori materiali di studio, eventualmente anche in lingua inglese, da concordare con il docente.

Testi di riferimento:

Manuali e teorie (obbligatori)
Marco Ciatti, Appunti per un manuale di storia e di teoria del restauro. Dispense per gli studenti, (Storia e teoria del restauro. 10), Edifir, Firenze 2009.
Alessandro Conti, Manuale di restauro, Einaudi, Torino 2001 (limitatamente alle parti che saranno indicate a lezione).
Giuseppina Perusini, Il restauro dei dipinti e delle sculture lignee. Storia, teorie, tecniche, Del Bianco, Bologna 2004.
Cesare Brandi, Teoria del restauro, Einaudi, Torino 2000 . (limitatamente alle parti che saranno indicate a lezione).

Casi studio e approfondimenti teorici (uno a scelta):
M. Ciatti, L’Officina di Giotto. Il restauro della Croce di Ognissanti, Edifir 2010
Il restauro dell’Adorazione dei Magi. La riscoperta di un capolavoro, a cura di M. Ciatti, C. Frosinini, Edifir 2017.
Tartuferi, Il restauro del polittico di Badia, Firenze 2012
Il restauro del Crocifisso ligneo di Donatello nella chiesa dei Servi di Padova. Diagnostica, intervento, approfondimenti, atti della giornata di studio, Udine, Centro culturale delle Grazie, 15 maggio 2015, a cura di E. Francescutti, Centro Studi Antoniani, Padova 2015.
Kongo Rikishi. Studio, restauro e musealizzazione della statuaria giapponese, Atti della giornata internazionale di studio, Nardini, Torino 2002, catalogo e dvd insieme a D. Failla, Conservazione, montaggio e restauro dei dipinti giapponesi: tradizione e innovazione, in D. Failla, La rinascita della pittura giapponese. Vent’anni di restauri al Museo Chiossone di Genova, Silvana, Genova 2014, pp. 12-27.
B. Zanardi, Il cantiere di Giotto. Le storie di San Francesco, Milano 1996.
Raffaello. La loggia di Amore e Psiche alla Farnesina, a cura di R. Varoli Piazza, ICR, Milano, Silvana 2002.
Brambilla Barcilon, Leonardo, l’Ultima Cena, Electa, Milano 1999.
A. Conti, Vicende e cultura del restauro, in Storia dell’arte italiana, vol. X, Conservazione, falso e restauro, a cura di F. Zeri, Torino 1981, pp. 39-112 insieme a Perusini: il restauro dei dipinti nel secondo Ottocento, Udine 2002, limitatamente ai saggi di Incerpi, Koller, Rinaldi, Sarti, Terribile.

Per approfondimenti degli argomenti trattati durante il corso
Fonti:
Cennino Cennini, Il libro dell’arte, commentato e annotato da F. Brunello, Vicenza 1992;
Giorgio Vasari, La Vita de’ più eccellenti pittori scultori e architetti… Firenze 1568, ed. a cura di L. Bellosi e G. Previtali, Einaudi, Torino 1991, limitatamente all’Introduzione alle tre arti del disegno.

Agli studenti non frequentanti sarà richiesta la conoscenza di ulteriori materiali di studio, eventualmente anche in lingua inglese, da concordare con il docente.
Testi di riferimento:
  • Marco Ciatti, Appunti per un manuale di storia e di teoria del restauro. Dispense per gli studenti, (Storia e teoria del restauro. 10). Firenze: Edifir, 2009. Manuale, obbligatorio per l'esame Cerca nel catalogo
  • Alessandro Conti, Manuale di restauro. Torino: Einaudi, 2001. Manuale, obbligatorio per l'esame, limitatamente ad alcune parti Cerca nel catalogo
  • Giuseppina Perusini, Il restauro dei dipinti e delle sculture lignee. Storia, teorie, tecniche. Bologna: Del Bianco, 2004. Manuale, obbligatorio per l'esame Cerca nel catalogo
  • Cesare Brandi, Teoria del restauro. Torino: Einaudi, 2000. limitatamente alle parti citate a lezione Cerca nel catalogo
  • E. Francescutti (a cura di), Il restauro del Crocifisso ligneo di Donatello nella chiesa dei Servi di Padova. Diagnostica, intervento, approfondimenti. Padova: Centro Studi Antoniano, 2015. Caso studio, a scelta Cerca nel catalogo
  • --, Kongo Rikishi. Studio, restauro e musealizzazione della statuaria giapponese. Torino: Nardini, 2002. caso studio, a scelta con Failla Cerca nel catalogo
  • D. Failla, La rinascita della pittura giapponese. Vent’anni di restauri al Museo Chiossone di Genova,. Genova: Silvana, 2014. pp. 12-27, caso studio a scelta con Kongo Rikishi Cerca nel catalogo
  • B. Zanardi, Il cantiere di Giotto. Le storie di San Francesco. Milano: --, 1996. caso studio, a scelta Cerca nel catalogo
  • M. Ciatti, Frosinini (a cura di), Il restauro dell’Adorazione dei Magi. La riscoperta di un capolavoro. Firenze: Edifir, 2010. caso di studio, a scelta Cerca nel catalogo
  • M. Ciatti, L’Officina di Giotto. Il restauro della Croce di Ognissanti. Firenze: Edifir, 2012. caso di studio, a scelta Cerca nel catalogo
  • Tartuferi, Angelo, Giottoil restauro del Polittico di Badia = Giottoa cura di = edited by Angelo TartuferiThe restoraction of the Badia Polyptych. Firenze: Mandragora, 2012. caso di studio, a scelta Cerca nel catalogo
  • Varoli Piazza (a cura di), Raffaello. La loggia di Amore e Psiche alla Farnesina. Milano: ICR, 2002. caso di studio, a scelta Cerca nel catalogo
  • P. Brambilla Barcilon, Leonardo, l’Ultima Cena. Milano: Electa, 1999. caso di studio, a scelta Cerca nel catalogo
  • A. Conti, Vicende e cultura del restauro in in Storia dell’arte italiana, vol. X, Conservazione, falso e restauro. Torino: Einaudi, 1981. caso di studio, a scelta, abbinato con i saggi indicati nel testo di Perusini Cerca nel catalogo
  • G. Perusini, Il restauro dei dipinti nel secondo Ottocento. Udine: --, 2002. limitatamente ai saggi di Incerpi, Koller, Rinaldi, Sarti, Terribile. Abbinato con Conti Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Case study
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Peer review tra studenti

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)