Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LINGUISTICA
Insegnamento
LINGUA ROMENA
LEL1000463, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUISTICA
LE0610, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ROMANIAN LANGUAGE
Sito della struttura didattica https://www.disll.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile DAN OCTAVIAN CEPRAGA L-LIN/17

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Lingue e letterature L-LIN/17 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
9 1819 01/10/2018 30/11/2019 CEPRAGA DAN OCTAVIAN (Presidente)
BARBIERI ALVARO (Membro Effettivo)
DONATIELLO FEDERICO (Supplente)
2 1718 01/10/2017 30/11/2018 CEPRAGA DAN OCTAVIAN (Presidente)
BARBIERI ALVARO (Membro Effettivo)
DONATIELLO FEDERICO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Non sono previsti prerequisiti specifici obbligatori.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso intende fornire:
1. Conoscenze di base sulla storia della lingua romena, con particolare riguardo all'origine e al primo sviluppo della lingua e della civiltà romena nell'area della latinità orientale.
2. Conoscenze sulla posizione e le specificità del romeno all'interno del panorama delle lingue romanze, da un punto di vista storico-culturale e linguistico.
3. La capacità di situare con sicurezza il romeno all'interno del quadro delle lingue romanze e di indicarne i principali tratti distintivi dal punto di vista culturale e linguistico in prospettiva comparata.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze teoriche sulla storia della lingua romena e sui rapporti con le altre lingue romanze si svolge nella classica forma dell'esame orale, con un discussione sui contenuti trattati durante il corso tenuto dal docente.

Al termine dei corsi di addestramento linguistico, tenuti dal lettore e di durata annuale, la verifica delle conoscenze delle strutture grammaticali della lingua e la capacità di intendere, tradurre e produrre testi in lingua, si svolge mediante una prova scritta.
Criteri di valutazione: La valutazione della prova scritta, relativa alla verifica dell'addestramento linguistico, è separata dalla valutazione della prova orale relativa al corso monografico del docente e alle specifiche parti teoriche.
Le due prove possono essere sostenute anche in due sessioni diverse.
Il voto finale risulterà dalla media dei risultati ottenuti nelle due prove.

Per la parte del docente verrà valutata:
1) la conoscenza degli argomenti trattati nel corso;
2) la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti
3) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole
La prova scritta del lettorato, strutturata a seconda del livello di competenza degli studenti, valuterà la conoscenza delle strutture grammaticali della lingua e la capacità di intendere, tradurre e produrre testi in lingua.
Contenuti: Il corso intende fornire un primo approccio alla storia della lingua romena, illustrando il contesto linguistico e storico-culturale in cui essa è nata e si è sviluppata. Particolare attenzione verrà dedicata alle teorie sull'origine e sul luogo di formazione del romeno. Verrà inoltre analizzato il posto del romeno all'interno del panorama delle lingue romanze, mettendone in luce i tratti caratteristici e distintivi rispetto all'italiano e alle altre varietà neolatine.
La prima parte del corso consiste in una introduzione generale alla storia della lingua e della cultura romena.
La seconda parte del corso fornirà gli strumenti di base per uno studio linguistico del romeno.
Verranno trattate le seguenti questioni:
- il posto del romeno fra le altre lingue romanze e i suoi fenomeni di conservazione e innovazione.
- I tratti caratteristici e distintivi rispetto all'italiano e alle altre varietà romanze.
Nella seconda parte del corso si affronterà l'analisi di alcuni fenomeni grammaticali in prospettiva comparata:
- il sistema dei casi,
- l'articolo,
- la formazione del futuro e del condizionale,
- il neutro,
- la formazione del plurale.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni frontali cercheranno sempre di coinvolgere gli studenti e di stimolare la discussione.

Ogni anno viene attivato un laboratorio di teatro in lingua romena, di durata annuale e aperto a tutti gli studenti, nel corso del quale viene preparata la messa in scena di un testo drammaturgico in romeno, con lo scopo di applicare la pratica teatrale alla didattica della lingua straniera. Il laboratorio teatrale è curato dal regista Pierantonio Rizzato con la collaborazione del docente e della lettrice, dott.ssa Dana Feurdean.

I corsi di Lingua romena (sia quelli triennali che quelli magistrali) si compongono, come di norma, di due parti: una parte di didattica tenuta dal docente titolare (Prof. Cepraga) e una parte di addestramento linguistico, tenuta dal lettore di scambio (dott.ssa Dana Feurdean)
Il lettorato di lingua romena è suddiviso in tre livelli:
Livello 1: principianti assoluti, che non hanno mai studiato il romeno
Livello 2: intermedio, studenti che hanno già frequentato il primo livello di romeno nel precedente anno accademico
Livello 3: avanzato, si tratta di un corso speciale per studenti di madrelingua romena e per studenti italiani che abbiano frequentato almeno due anni di lettorato.
All’inizio dell’anno accademico, gli studenti vengono suddivisi, in base alle proprie competenze linguistiche, nei tre livelli suddetti, andando a formare tre gruppi distinti di lettorato.
Ovviamente, il livello di lettorato all’interno del quale viene inquadrato uno studente non ha nulla a che vedere con l’anno al quale è iscritto. Ciò vuol dire che uno studente di madrelingua romena iscritto al primo anno di un corso di laurea frequenterà, in quanto madrelingua, il terzo livello del lettorato.
La frequenza del lettorato di lingua romena è obbligatoria. Si consiglia, cioè, caldamente a tutti gli studenti (compresi i madrelingua) di frequentare con assiduità i corsi di addestramento e approfondimento delle competenze linguistiche. Gli studenti che per validi motivi non possono frequentare il lettorato o lo possono frequentare soltanto parzialmente (ad esempio perché sono studenti lavoratori), DEVONO comunicarlo obbligatoriamente all’inizio dell’anno accademico, vale a dire entro e non oltre il mese di ottobre. In questo modo, potranno concordare un programma di lavoro e di studio specifico, da svolgere per proprio conto, che consentirà loro di affrontare le prove intermedie e la prova scritta finale di lettorato.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: 1. La bibliografia d'esame e i testi presentati a lezione saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso.
2. Nella pagina Moodle verrà inoltre verranno inoltre caricati ulteriori indicazioni sulla bibliografia d'esame e su quella utile a chi volesse approfondire gli argomenti trattati.
Testi di riferimento:
  • Dascalu Jinga, Laurentia, Grammatica romena per italiani. Alessandria: Edizioni dell'orso, --. Cerca nel catalogo
  • Renzi, Lorenzo; Salvi, Giampaolo, Nuova introduzione alla filologia romanza. Bologna: Il mulino, 1985. da studiare solo le parti dedicate al romeno Cerca nel catalogo
  • Gerhard Ernst et alii, Romanische Sprachgeschichte: ein internationationales Handbuch zur Geschichte der romanischen Sprachen. --: --, --. da studiare: Emanuele Banfi, Evoluzione delle frontiere delle lingue romanze: Romània del Sud-Est, tom. 1 pp. 622-631 Cerca nel catalogo
  • Niculescu, Alexandru, L'altra latinita. Storia linguistica del romeno tra Oriente e Occidente. Verona: Fiorini, 2007. Cerca nel catalogo
  • Bulei, Ion, Breve storia dei romeni. Alessandria: Edizioni dell'orso, 1999. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Interactive lecturing
  • Questioning
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)