Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LINGUISTICA
Insegnamento
FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO (AVANZATO)
SUP8083502, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUISTICA
LE0610, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHILOSOPHY OF LANGUAGE (ADVANCED)
Sito della struttura didattica https://www.disll.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MASSIMILIANO CARRARA M-FIL/02

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE14102950 FILOSOFIA DEL LINGUAGGIO MASSIMILIANO CARRARA LE0614

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Metodologie linguistiche, filologiche e semiotiche M-FIL/05 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 commissioni a.a. 2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 CARRARA MASSIMILIANO (Presidente)
MORATO VITTORIO (Membro Effettivo)
PERELDA FEDERICO (Supplente)
SOAVI MARZIA (Supplente)
3 Filosofia del linguaggio aa 2017/2018 01/10/2017 30/11/2018 CARRARA MASSIMILIANO (Presidente)
SOAVI MARZIA (Membro Effettivo)
MORATO VITTORIO (Supplente)
PERELDA FEDERICO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: Scopo del corso in Filosofia del linguaggio è fornire una conoscenza di base della filosofia analitica del linguaggio. Lo studente acquisirà le nozioni di base della semantica formale così come è formulata dal paradigma dominante in semantica e delle principali obiezioni a tale paradigma. Abilità trasversali acquisite: abilità comunicative, abllità di analisi e sintesi.
Modalita' di esame: L'esame si compone di tre parti. Una prima parte (che pesa per il 30%) riguarda una presentazione su un tema concordato. Una seconda parte (che pesa per il 30%) riguarda l'elaborato (10 pagine, 2500 ca a pagina) scritto su un tema concordato con il docente e presentato 7 giorni prima dell'esame orale. Una terza parte riguarda un esame orale (40%). L'esame orale è composto da tre domade aperte -- sulla parte istituzionale del corso. L'esame orale dura 30m minuti circa, compresa la discussione dell'elaborato. La presentazione 60 minuti, compresa la discussione.
Criteri di valutazione: Sono criteri di valutazione per tutte e tre le parti:

a) la conoscenza della materia;
b) la chiarezza espositiva;
c) l'abilita' nel produrre argomenti riguardanti il tema oggetto di approfondimento e la difesa argomentata di una tesi.
Contenuti: Parte Prima (istituzionale).

I settimana.
Introduzione al corso. Due teorie “ingenue” sul significato: la teoria ideazionale di Locke e la teoria del riferimento pura.

II settimana.
Caratteri del paradigma dominante in semantica: composizionalità, condizioni di verità ed antinmentalismo.

III settimana. Semantica Fregeana (I): termini singolari, predicati, enunciati.

IV settimana. Semantica Fregeana (II): nomi non denotanti, contesti indiretti. Espressioni quantificate. Difficoltà della semantica Fregeana.

V settimana. Semantica Russelliana: descrizioni definite e nomi propri.

VI settimana. Descrizioni definite: usi attributivi ed usi referenziali delle descrizioni definite. La critica Griciana al paradigma dominante.

VII settimana. La teoria del riferimento diretto: nomi propri, descrizioni definite. Semantica dei nomi di specie naturale.

VIII settimana. Teorie dell’uso. Gli atti linguistici. I performativi. Elementi introduttivi. Condizioni di felicità dei performativi. Semantica e pragmatica. Il caso delle metafore.

Parte seconda. Paradossi semantici

IX-XII settimana. Argomenti specific di questa parte del corso saranno:

Sulla natura dei paradossi. Il paradosso del mentitore, il paradosso del mentitore rafforzato, il paradosso del sorite, il paradosso del conoscitore, il paradosso della conoscibilità.

Si svolgerà sotto forma di didattica innovativa (disussione e presentazione). Sarà dedicata al tema dei paradossi semantici. In questa parte si svolgeranno anche le presentazioni degli studenti sui paradossi semantici (interactive lecturing). I temi delle presentazioni saranno concordati con il docente.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali con discussione.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: - Manuali:
D. Marconi, Filosofia del linguaggio. UTET
W. Lycan, Filosofia del Linguaggio, Cortina Milano capp. 1, 2, 3, 5.
P. Casalegno, Brevissima introduzione alla filosofia del linguaggio, Carocci Roma 2011

- Testi:
J. Austin, Come fare cose con parole, lezioni 1 e 2, pp. 7-23.
G. Frege, Senso e riferimento. (qualunque traduzione)
B. Russell, I problemi della filosofia. Cap. 5. Feltrinelli
P. Grice, Logica e conversazione. (qualunque traduzione)
S. Kripke, Nome e necessita'. Lezione I e II. Longanesi


- Appunti su Moodle (solo gli appunti)


Per i non-frequentanti:
P. Casalegno. Filosofia del Linguaggio, Carocci 1998.
Testi di riferimento:
  • Marconi, Diego, La filosofia del linguaggioda Frege ai nostri giorni. Torino: UTET libreria, 1999. Cerca nel catalogo
  • Lycan, William G., Philosophy of language a contemporary introduction. New York (etc.): Routledge, 2008. (Traduzione italiana) Cerca nel catalogo
  • Casalegno, Paolo, Brevissima introduzione alla filosofia del linguaggio. Roma: Carocci, 2011. Cerca nel catalogo
  • Austin, John Langshaw; Sbisà, Marina; Urmson, James Opie, How to do things with wordsthe William James lectures delivered at Harvard University in 1955. London: Oxford University Press, 1976. (traduzione in italiano) Cerca nel catalogo
  • Russell, Bertrand, The problems of philosophy. Indianapolis: Hackett Pub. Co, 1963. (traduzione in italiano) Cerca nel catalogo
  • Grice, Paul, Logica e conversazione. Saggi su intenzione, significato e comunicazionePaul Grice. Bologna: Il mulino, 1993. (see the English article) Cerca nel catalogo
  • Kripke, Saul, Naming and necessity. Cambridge: Massachussets, Harvard University Press, 1980. (traduzione in italiano) Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Interactive lecturing
  • presentazioni

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)