Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
FILOLOGIA MODERNA
Insegnamento
STORIA DELLA LINGUA ITALIANA MEDIEVALE E RINASCIMENTALE
LEN1032875, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
FILOLOGIA MODERNA (Ord. 2018)
LE0611, ordinamento 2018/19, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF THE ITALIAN LANGUAGE: MEDIEVAL AND RENAISSANCE PERIODS
Sito della struttura didattica https://www.disll.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUCA ZULIANI L-FIL-LET/12

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LEN1032875 STORIA DELLA LINGUA ITALIANA MEDIEVALE E RINASCIMENTALE LUCA ZULIANI LE0610

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Lingua e Letteratura italiana L-FIL-LET/12 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 1920 01/10/2019 30/11/2020 ZULIANI LUCA (Presidente)
ZANON TOBIA (Membro Effettivo)
AFRIBO ANDREA (Supplente)
BOZZOLA SERGIO (Supplente)
6 1819 01/10/2018 30/11/2019 ZULIANI LUCA (Presidente)
ZANON TOBIA (Membro Effettivo)
AFRIBO ANDREA (Supplente)
BOZZOLA SERGIO (Supplente)
1 1718 01/10/2017 30/11/2018 ZULIANI LUCA (Presidente)
ZANON TOBIA (Membro Effettivo)
AFRIBO ANDREA (Supplente)
BOZZOLA SERGIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso non richiede prerequisiti specifici obbligatori. È tuttavia auspicabile per una partecipazione ottimale al corso la conoscenza dei fondamenti della storia della lingua e della letteratura italiana. Aver sostenuto un esame di Storia della lingua italiana nel curriculum triennale è dunque fondamentale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire:
a) un approfondimento della conoscenza della storia della lingua italiana fra Medioevo e Rinascimento, con particolare attenzione alla lingua letteraria;
b) la capacità di usare i principali strumenti, cartacei e informatici, per l’analisi della lingua italiana antica;
c) la capacità di analizzare in modo autonomo le peculiarità linguistiche di un testo italiano medievale o rinascimentale.
Modalita' di esame: Gli studenti possono scegliere se preparare, da soli o in gruppo, un lavoro seminariale, che verrà esposto in classe durante le ultime lezioni. I seminari saranno valutati e corretti dal docente e poi messi a disposizione su Moodle.
L’esame finale è orale: lo studente dovrà analizzare alcuni passi dei testi utilizzati durante le lezioni, illustrandone le peculiarità linguistiche e grammaticali. Se ha scelto di non preparare un seminario, dovrà anche portare all’orale tre seminari a scelta fra quelli preparati dagli altri studenti.

Gli studenti che non possono frequentare devono contattare il docente per concordare un programma personalizzato
Criteri di valutazione: La valutazione dello studente si baserà sulla sua capacità di interpretare storicamente, linguisticamente e filologicamente i testi proposti, dimostrando il possesso delle metodologie acquisite durante il corso e la propria autonomia critica.
Contenuti: Il corso è diviso in tre parti:
1. Le particolarità linguistiche del fiorentino del Due-Trecento.
2. Un’introduzione al fiorentino del secondo Quattrocento.
3. Durante le ultime sei o sette lezioni, una serie di seminari degli studenti sulla lingua della poesia fiorentina nel secondo Quattrocento.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: La prima parte, dopo una breve sezione introduttiva di lezioni frontali, consisterà in una rassegna delle principali differenze fra il fiorentino del Due-Trecento e l’italiano attuale. Le peculiarità grammaticali della lingua antica verranno sempre esposte tramite il confronto fra alcuni passi di testi antichi e l’uso moderno.
La parte finale del corso sarà dedicata ai seminari: dopo una breve introduzione al fiorentino del Quattrocento, gli studenti esporranno i propri lavori.

La frequenza alle lezioni è quindi vivamente consigliata, nel rispetto dell'art. 28, comma 1 del Regolamento carriere studenti: «Lo studente iscritto all’Università ha il diritto/dovere di frequentare le lezioni e di partecipare attivamente a tutte le attività formative previste dal Corso di studio cui è iscritto secondo le modalità previste dal Regolamento didattico del corso di studio».
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I testi utilizzati nella prima parte verranno forniti man mano su Moodle e infine riuniti e numerati in un file complessivo su cui si baserà l’esame orale. Per facilitare la preparazione, verrà caricato su Moodle anche un prospetto riassuntivo degli esempi antichi usati per illustrare ciascuna caratteristica grammaticale.
Ulteriore bibliografia verrà segnalata nel corso delle lezioni e, in alcuni casi, caricata su Moodle.
Testi di riferimento:
  • Giampaolo Salvi, Lorenzo Renzi (a cura di), Grammatica dell'italiano antico, Voll. I e II. Bologna: il Mulino, 2010. (Solo per consultazione: non è necessario l'acquisto) Cerca nel catalogo
  • Paola Manni, Il Trecento toscano. La lingua di Dante, Petrarca e Boccaccio. Bologna: il Mulino, 2003. (Solo per consultazione: non è necessario l'acquisto) Cerca nel catalogo
  • Mirko Tavoni, Storia della lingua italiana: il Quattrocento. Bologna o Padova: il Mulino o libreriauniversitaria.it, --. (Solo per consultazione: non è necessario l'acquisto) Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Action learning
  • Peer feedback
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'