Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE FILOSOFICHE
Insegnamento
STORIA DELLA FILOSOFIA MEDIEVALE
LE11108368, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE FILOSOFICHE
LE0614, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF MEDIAEVAL PHILOSOPHY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIOVANNI CATAPANO M-FIL/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Storia della filosofia M-FIL/08 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 commissioni a.a. 2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 CATAPANO GIOVANNI (Presidente)
MARTINI CECILIA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
MORO ENRICO (Supplente)
6 storia della filosofia medievale 2017 01/10/2017 30/11/2018 CATAPANO GIOVANNI (Presidente)
MARTINI CECILIA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
MORO ENRICO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Ai fini di questo insegnamento, è utile avere una conoscenza di base della lingua latina. Anche gli studenti che non conoscono il latino possono tuttavia frequentare con profitto.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Gli obiettivi prossimi e specifici di questo insegnamento sono i seguenti:
(1) conoscere i «De Genesi ad litteram libri duodecim» di Agostino di Ippona (354-430), il più importante commento patristico ai racconti genesiaci della creazione dal punto di vista filosofico;
(2) comprendere le dottrine principali di Agostino in merito alla creazione;
(3) saper analizzare gli argomenti filosofici contenuti nell'opera.
Gli obiettivi remoti e generici sono:
(5) saper sintetizzare argomenti complessi;
(6) saper analizzare un testo, distinguendone gli elementi essenziali rispetto a quelli accessori;
(7) saper esplicitare e valutare punti di vista diversi su un problema;
(8) saper soppesare pro e contro di un punto di vista rispetto a un altro in funzione della formulazione di un giudizio;
(9) saper isolare conclusioni e premesse di un argomento.
Modalita' di esame: L'esame sarà orale e consisterà in un colloquio individuale della durata di circa 30 (trenta) minuti. Sarà chiesta anche l'analisi di breve porzioni del testo agostiniano.
Criteri di valutazione: La valutazione esprimerà, nel voto, il livello di raggiungimento degli obiettivi prossimi e specifici prefissati (si veda la sezione “Conoscenze e abilità da acquisire”). Completezza di informazione, precisione di analisi concettuale e correttezza terminologica saranno considerate condizioni indispensabili per una valutazione alta.
Contenuti: A lezione saranno trattati i seguenti argomenti:
(1) i commenti di Agostino ai racconti genesiaci della creazione prima dei «De Genesi ad litteram libri duodecim»: il «De Genesi contra Manichaeos» e il «De Genesi ad litteram liber unus imperfectus». Informazioni generali.
(2) I dodici libri del «De Genesi ad litteram»: schema di ciascun libro e analisi di passi scelti. Si elencano a titolo esemplificativo alcuni temi presenti nell'opera:
- libro I: il giorno iniziale della creazione, ovvero metodologia esegetica e scienza della natura;
- libro II: i giorni 2-3-4, ovvero il cielo e i corpi celesti;
- libro III: i giorni 5-6, ovvero l'uomo immagine di Dio;
- libro IV: il settimo giorno e i giorni nel loro insieme, ovvero la conoscenza angelica delle creature;
- libro V: il passaggio dal primo al secondo racconto della creazione, ovvero le due fasi della creazione;
- libro VI: la creazione temporale del corpo di Adamo, ovvero il rapporto tra ragioni causali e miracoli;
- libro VII: la creazione dell'anima di Adamo, ovvero il problema della materia dell'anima;
- libro VIII: il paradiso terrestre, ovvero le due operazioni della Provvidenza;
- libro IX: la creazione degli animali e della donna, ovvero il rapporto tra i sessi;
- libro X: l'origine delle anime, ovvero l'antitesi tra traducianesimo e creazionismo;
- libro XI: la caduta, ovvero l'utilità del male;
- libro XII: il rapimento di Paolo in paradiso, ovvero i tre generi di visione.
Gli studenti che sostengono l'esame per 6 (sei) crediti (42 ore), porteranno otto libri a scelta tra questi dodici.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'attività didattica consisterà prevalentemente nella lettura e nel commento scientifico dei testi. La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: L'edizione del «De Genesi ad litteram» indicata nella sezione “Testi di riferimento” è obbligatoria e non sostituibile con altre. Ulteriori indicazioni bibliografiche potranno essere fornite durante lo svolgimento del corso. Gli studenti troveranno gli eventuali aggiornamenti on-line nello spazio Moodle di questo insegnamento. Gli studenti non frequentanti, inoltre, sostituiranno gli appunti dalle lezioni con l'introduzione e le note di commento dell'edizione indicata, a cui aggiungeranno le pp. 283-421 del libro di E. Moro indicato nella sezione "Testi di riferimento". Il libro di Moro è consigliato anche agli studenti frequentanti che desiderassero approfondire (facoltativamente) la dottrina agostiniana della materia.
È bene che gli studenti che intendono frequentare si procurino l'edizione citata dei «De Genesi ad litteram libri duodecim» per tempo, in modo tale da averla a disposizione già durante le prime lezioni.
Testi di riferimento:
  • AGOSTINO, Commenti alla «Genesi». A cura di G. Catapano ed E. Moro. Milano: Bompiani, 2018. Per tutti gli studenti (frequentanti e non frequentanti) Cerca nel catalogo
  • E. MORO, Il concetto di materia in Agostino. Canterano (RM): Aracne Editrice, 2017. pp. 283-421 (solo per gli studenti non frequentanti) Cerca nel catalogo