Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI
Insegnamento
FONDAMENTI DELL'INGEGNERIA DELL'INDUSTRIA ALIMENTARE (MOD. A)
AVP4068175, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI
AG0057, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FUNDAMENTALS OF FOOD ENGINEERING
Sito della struttura didattica https://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente (DAFNAE)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolaamv/
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)

Docenti
Responsabile DARIO FRISO AGR/09

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
AVP4068174 INGEGNERIA DELL'INDUSTRIA ALIMENTARE (C.I.) DARIO FRISO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline della tecnologia alimentare AGR/09 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 2.0 16 34.0
LEZIONE 4.0 32 68.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 20/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Propedeuticità obbligatoria: FISICA.
Inoltre è necessario aver superato i corsi di: BIOLOGIA, CHIMICA GENERALE E INORGANICA CON ELEMENTI DI CHIMICA FISICA,
MATEMATICA, LINGUA INGLESE.
E' auspicabile anche la capacità di utilizzare strumenti informatici come excel.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente acquisisce conoscenze e tecniche necessarie:
- a comprendere e analizzare, qualitativamente e quantitativamente, i fenomeni fisici che governano i processi alimentari in ambito industriale;
- a comprendere e analizzare il funzionamento delle macchine e gli impianti utilizzati nella produzione di alimenti.
Modalita' di esame: L'esame si compone di una prima prova scritta di risoluzione di un problema e di una seconda prova scritta con domande.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà sulla verifica della comprensione dei fenomeni fisici che governano i processi alimentari in ambito industriale e del funzionamento delle macchine e degli impianti per la produzione alimentare. Inoltre verrà valutata la sua capacità di elaborare le conoscenze apprese applicandole in modo autonomo a problemi concreti dell'ingegneria alimentare.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: 1° credito: meccanica dei fluidi alimentari; equazione di Bernouilli per fluidi perfetti e reali; principio di continuità; perdite di carico concentrate e distribuite; fluidi alimentari newtoniani e non newtoniani.

2° credito: caratteristiche e criteri di scelta delle pompe volumetriche e centrifughe; curve caratteristiche pressione-portata; teoria dell’estrazione per pressione meccanica; caratteristiche costruttive e funzionali delle presse continue e discontinue.

3° credito: teoria della decantazione statica; caratteristiche costruttive dimensionamento dei decantatori statici; decantazione centrifuga; caratteristiche costruttive e dimensionamento delle centrifughe.

4° credito: classificazione e teoria della filtrazione; caratteristiche costruttive, funzionali e dimensionamento dei vari filtri dell'industria alimentare.

5° credito: microfiltrazione frontale e microfiltri frontali; microfiltrazione tangenziale (MTF) e microfiltri tangenziali; assemblaggio delle membrane; ultrafiltrazione (UF) e impianti; osmosi inversa (OI) e impianti; nanofiltrazione (NF) e impianti.

6° credito: scambio termico per conduzione e convezione; scambio termico globale; cenni di scambio per irraggiamento; trasmittanza e salto termico medio logaritmico. Scambiatori di calore.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si svolge mediante lezioni frontali ed esercitazioni di calcolo in aula, in parte alla lavagna e in parte con l'ausilio della proiezione di slide. Ogni lezione è preceduta da un breve riassunto della lezione precedente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Friso D., Ingegneria dell'Industria Agroalimentare, Vol. 1, Ed. CLEUP, Padova, 2017.
E' disponibile, sulla piattaforma Moodle, il programma dettagliato dei capitoli e dei paragrafi per la preparazione dell'esame. Sulla stessa piattaforma sono disponibili anche molti filmati e animazioni relativi al funzionamento delle macchine e degli impianti.
Ricevimento studenti: contattare il docente via e-mail (dario.friso@unipd.it) per fissare data e ora.
Testi di riferimento:
  • Friso D., Ingegneria dell'Industria Agroalimentare: Volume 1. Padova: CLEUP, 2017. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Questioning
  • Story telling
  • Problem solving
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Lavoro dignitoso e crescita economica Industria, innovazione e infrastrutture Consumo e produzione responsabili