Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
TECNOLOGIE FORESTALI E AMBIENTALI
Insegnamento
BIOLOGIA VEGETALE
AVP4067775, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
TECNOLOGIE FORESTALI E AMBIENTALI (Ord. 2017)
AG0059, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PLANT BIOLOGY
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TeSAF)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)

Docenti
Responsabile MICHELA SCHIAVON AGR/13

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
AVP4067773 BIOLOGIA ROBERTA SACCHETTO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline biologiche BIO/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
Turni
LABORATORIO 1.0 8 17.0 2
LEZIONE 5.0 40 85.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Non esistono specifiche propedeuticità
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente acquisisce conoscenze basilari inerenti:
a) la biologia, citologia, anatomia e fisiologia degli animali, con particolare riferimento a quelli di interesse applicato per l’agricoltura e le foreste.
b)sulla struttura e sui principali processi metabolici delle piante di interesse agrario e forestale. Al termine del corso lo studente disporrà di informazioni sulle caratteristiche strutturali, morfologiche e funzionali degli organi delle tracheofite, essenziali per affrontare lo studio delle discipline applicate alla biologia vegetale.
In particolare lo studente acquisisce la capacità e la competenza nel:
1.Descrivere le caratteristiche della cellula procariote ed eucariote animale vegetale, e le loro differenze distintive a partire dalle molecole complesse che le compongono
2. Riconoscere per struttura e soprattutto funzione, i diversi organelli propri della cellula animale
3.Classificare e descrivere l’organizzazione della cellula animale nei deversi tessuti
4.Riconoscere sezioni di tessuti di origine animale al microscopio e le varie tipologie di cellule ache li compongono
5.Apprendere i meccanismi riproduttivi degli organismi animali
6.Comprendere i processi biochimici che portano alla produzione di energia nella cellula animale
7.Comprendere i meccanismi con i quali le cellule aminali si scambiano informazioni

8.Descrivere le caratteristiche di una cellula vegetale, la sua
evoluzione e le proprietà distintive rispetto alla cellula animale.
9.Classificare e descrivere le caratteristiche e le funzioni dei e degli organi tessuti vegetali
10.Riconoscere sezioni di tessuti ed organi vegetali al microscopio
11.Apprendere i meccanismi riproduttivi nelle piante inferiori e superiori
12.Comprendere i processi biochimici esclusivi degli organismi
fotosintetici e i loro meccanismi regolatori
13.Conoscere le relazioni idriche nelle piante e i principi di
nutrizione minerale nelle piante
14.Relazionare le risposte fisiologiche delle piante con l’ambiente in
cui crescono
Modalita' di esame: La verifica di profitto si svolge con modalità test a quiz (60 domande a scelta multipla)
Criteri di valutazione: 1) il livello di comprensione delle informazioni acquisite;
2) la capacità di scelta fra varie opzioni delle quali solo una è quella corretta e completa delle informazioni acquisite;
3) la capacità di riconoscere e descrivere immagini di preparati di origine vegetale

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: 1 CFU: Biologia cellulare vegetale
- Evoluzione cellulare. Differenze tra cellula vegetale e cellula animale. Struttura, funzione e localizzazione degli organelli della cellula vegetale: vacuoli; gliossisomi; plastidi. Parete cellulare e lamella mediana. Peculiarità della divisione cellulare. Cianobatteri. Virus vegetali.
2 CFU: Anatomia e struttura delle piante
- Concetto di cormofita.
- Classificazione, origine, localizzazione, funzione e struttura dei tessuti.
- Tessuti meristematici primari e secondari; accrescimento primario e secondario; idioblasti; tessuti tegumentali; tessuti parenchimatici; tessuti di sostegno; tessuti di conduzione; tessuti segregatori
- Organizzazione dei tessuti in struttura primaria e secondaria di fusti e radici
- Radice: funzioni, tipologie e modificazioni; tipo di stele e struttura primaria della radice di Angiosperme dicotiledoni e monocotiledoni; funzione della cuffia radicale; analisi di sezioni trasversali e longitudinali; transizione da struttura primaria e secondaria; differenze in struttura secondaria tra Dicotiledoni e Gimnosperme. Formazione di radici secondarie.
- Fusto: funzioni, tipologie, modificazioni e ramificazioni; teoria del corpus e della tunica; gemme; tipi di stele e struttura primaria del fusto di Angiosperme dicotiledoni e monocotiledoni. Transizione da struttura primaria e secondaria; analisi di sezioni trasversali e longitudinali; differenze in struttura secondaria tra Dicotiledoni e Gimnosperme.
- Foglia: funzioni e modificazioni; componenti strutturali; ontogenesi e fillotassi; foglie semplici e composte; nervature; piante carnivore. Anatomia di foglie di Angiosperme e Gimnosperme; stomi, cellule di guardia, localizzazione, tipologie e movimenti stomatici.
1 CFU: Riproduzione e sistematica:
- Cicli ontogenetici; generazione aploide e diploide; differenze e comunanze tra gruppi tassonomici.
- Meccanismi di riproduzione vegetativa, cenni su partenocarpia e apomissia.
- Gimnosperme: caratteristiche generali, strutture riproduttive; caratteristiche dei principali taxa
- Angiosperme: il fiore: struttura e funzione; evoluzione del talamo; placentazione; diversi tipi di fiori; infiorescenze; caratteristiche dei fiori più evoluti; tipi di impollinazione e relazioni ecologiche con impollinatori. Fecondazione: sviluppo dei gametofiti maschile e femminile; processo di impollinazione. Doppia fecondazione; sviluppo dell’embrione nelle Dicotiledoni.
- Seme: struttura del seme e del giovane sporofito in esso contenuto; tipi di semi: semi ortodossi e recalcitranti; concetto di quiescenza e dormienza; germinazione e sviluppo della pianta.
- Frutto: struttura, frutti secchi indeiscenti e deiscenti, frutti carnosi; falsi frutti e infruttescenze.
1 CFU: Fisiologia vegetale
- Acqua e relazioni idriche: proprietà dell’acqua; osmosi; potenziale idrico.
- Nutrizione delle piante: macro e micronutrienti; elementi benefici; elementi mobili e non. Meccanismi di assorbimento dei nutrienti, banda del Caspary; concetto di simplasto ed apoplasto; cenni sulle simbiosi.
- Introduzione al metabolismo: anabolismo e catabolismo; coenzimi e ATP; enzimi e cinetica di una reazione enzimatica, cenni sulla regolazione dell’attività degli enzimi
- Fotosintesi: reazione redox che descrive il processo, pigmenti fotosintetici, PAR, fotosistemi, reazioni luminose, Ciclo di Calvin, flusso ciclico di elettroni e altri meccanismi regolatori. Fotorespirazione, piante C4 e CAM. Traslocazione dei fotoassimilati: ipotesi del flusso da pressione; concetto di source e sink; composizione linfa elaborata.
- Ormoni vegetali, complesso ormone-recettore, trasduzione della risposta, funzioni e applicazioni commerciali.
1 CFU: laboratorio
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il modulo di Biologia vegetale 'e organizzato in 40 ore di lezioni frontali e 8 ore di laboratorio.

Al termine di ogni argomento svolto in classe, verranno assegnati dei questionari di verifica che lo studente dovra' svolgere come home assignments.

Durante le attività di laboratorio, lo studente imparerà ad utilizzare il microscopio ottico, allestire dei preparati a fresco, e osservare sezioni di tessuti e organi vegetali gia' allestiti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale didattico preparato dal docente e spiegato a lezione sara' disponibile in Moodle.
Testi di riferimento:
  • David M. Hills, David Sadava, H Craig Heller, Mary V. Price, Fondamenti di Biologia. --: Zanichelli, 2013.
  • Alberts B., Bray D., Hopkin K., Johnson A., Lewis J., Raff M., Roberts K., Walter P, L’essenziale di Biologia molecolare della cellula. --: Zanichelli, --.
  • Giovanna Abbate, Cinzia Forniautori: G. Abbate ... [et al.], Botanica generale e diversità vegetale. Padova: Piccin, --.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Interactive lecturing
  • Questioning
  • Action learning
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)