Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
ANIMAL CARE - TUTELA DEL BENESSERE ANIMALE
Insegnamento
RELEVANT LEGISLATION AND ANIMAL PROTECTION (MOD. B)
AVP7077499, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ANIMAL CARE - TUTELA DEL BENESSERE ANIMALE
AV2378, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese RELEVANT LEGISLATION AND ANIMAL PROTECTION (MOD. B)
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione (BCA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolaamv/course/view.php?idnumber=2018-AV2378-000ZZ-2018-AVP7077499-N0
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione INGLESE
Sede LEGNARO (PD)

Docenti
Responsabile GABRIELE GERARDI VET/08

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
AVP7077497 BIOETHICS AND LEGISLATION (C.I) BARBARA DE MORI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline delle produzioni animali VET/08 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 1.0 8 17.0
LEZIONE 5.0 40 85.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: Analizzare, comprendere e applicare la legislazione inerente il benessere degli animali selvatici e da laboratorio.
Apprendere e sviluppare competenze per comprendere e discutere la dimensione etica della cura e del benessere animale nei vari ambiti.

Mod. A - Bioetica
Gli studenti attraverso il corso svilupperanno capacità di ragionamento etico e apprenderanno conoscenze in merito alle questioni etiche che riguardano specificamente gli animali, in merito ai concetti morali circa la cura e il benessere animale, circa gli aspetti sociali e gli strumenti etici che possono essere utili per affrontare le questioni etiche pratiche con gli animali. In particolare impareranno:

1. A comprendere la natura della discussione etica
2. A sviluppare il ragionamento critico e le capacità decisionali in etica
3. A comprendere la dimensione etica delle questioni legate alla cura e al benessere animale nella vita professionale
4. Ad utilizzare le conoscenze e gli strumenti acquisiti per affrontare le questioni etiche a livello sia teorico sia pratico.

Mod. B - Legislazione pertinente e protezione animale
Analisi e interpretazione delle leggi inerenti il benessere degli animali selvatici e di laboratorio.
Modalita' di esame: La prova d’esame prevede un test scritto a risposte aperte, discussione di casi studio e una prova orale.

Mod. A - Bioetica:
La valutazione dell’apprendimento sarà basata sulla valutazione del lavoro di gruppo e della prova orale finale individuale.

Durante il corso gli student hanno la possiiblità di sostenre una prova scritta parziale su:
• Teorie etiche e valori morali sul trattamento animale
• Il rapporto uomo- animale nel contest sociale

Gli studenti che decidono di non sostenere la prova parziale scritta potranno sostenere la prova finale orale anche sugli argomenti della prova parziale scritta.


Mod. B - Legislazione pertinente e protezione animale:
Esame finale scritto sulla legislazione di base, animali selvatici e di laboratorio.

Durante il corso gli studenti hanno la possibilità di sostenere tre prove parziali:
- Prima prova parziale sulla legislazione di base,
- Seconda prova parziale sugli animali selvatici,
- Terza prova parziale, che coincide con l’esame finale, sugli
animali di laboratorio.

Gli studenti che decidono di non partecipare alla prima e seconda prova parziale potranno sostenere gli argomenti delle tre prove parziali nell’esame finale.
Criteri di valutazione: Lo studente verrà valutato sulla base delle conoscenze acquisite e in relazione alla sua abilità di utilizzare e presentare i concetti e le tematiche apprese durante il corso.
E’ richiesto studente
E’ previsto che lo studenta abbia acquisito la capacità di analizzare la legislazione e di confrontarsi con le questioni etiche ad un livello sia teorico sia pratico.

Mod. A - Bioetica

Verrà valutato se lo studente è in grado di:
1. Dimostrare conoscenza teorica
2. Impiegare le conoscenze e gli strumenti acquisiti ad un livello sia teorico sia pratico
3. Comunicare le competenze acquisite nel pensiero critico e nel processo decisionale
Il punteggio totale è basato su:

- 30% prova scritta parziale
- 20% lavoro di gruppo
- 50% prova finale orale
Il punteggio sia della prova parziale sia del lavoro di gruppo sarà considerato valido fino al secondo appello di Settembre.


Mod. B - Legislazione pertinente e protezione animale:
Il PUNTEGGIO FINALE (massimo 30 punti) si basa su:

1) 1. N. 5 domande aperte sui contenuti dell’unità di corso sviluppati durante le lezioni frontali:
- n. 1 domanda sulla PARTE n. 1 (Legislazione di base),
- - n. 2 domande sulla PARTE n. 2 (Animali selvatici),
- Fi - n. 2 domande sulla PARTE n. 3 (Animali di laboratorio).
Per ogni risposta corretta è previsto un punteggio massimo di 5 punti.

2. La tesina elaborata durante le lezioni esercitazionali, per la quale è previsto un punteggio massimo di 5 punti.

I punteggi sia delle 5 domande sulle 3 Parti sia della tesina saranno considerati validi fino al secondo appello di settembre.

L'esame finale riguarderà gli obiettivi teorici di apprendimento.
Si prevede che lo studente acquisisca esperienza nell'analisi degli atti giuridici e per discutere i principi presentati nelle sessioni di lezione.
I criteri di valutazione includono il grado di conoscenza delle informazioni acquisite e l’uso di un linguaggio tecnico appropriato.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Le lezioni frontali del corso comprendono:

PARTE n. 1 = Principi basilari di legislazione che includono:
Istituzioni e Organizzazioni internazionali inerenti la protezione
degli animali;
La composizione dell’atto legislativo;
- La gerarchia delle leggi;
- Il significato di: Convenzione internazionale;
- Regolamento e Direttiva europea;
Legge, Decreto legislative e ministeriale;
Rivista Ufficiale dell’Unione Europea;
Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

PARTE n. 2: Analisi e interpretazione della legislazione pertinente
e della protezione animale riguardo gli animali selvatici
che includono:
Leggi comunitarie e nazionali inerenti la CITES, gli zoo, i circhi, il
possesso, la manipolazione e il trasporto degli animali, l’uso di
farmaci soprattutto la terapia anti-dolore, lo smaltimento dei
rifiuti.

PARTE n. 3: Analisi e interpretazione della legislazione pertinente
e della protezione animale riguardo gli animali di laboratorio
che includono:
Direttiva 2010/63/EU del Parlamento e Consiglio Europeo del 22
Settembre 2010 sulla protezione degli animali utilizzati per fini
scientifici;
Decreto legislativo n. 26 del 4 marzo 2014: Attuazione della
Direttiva 2010/63/EU del Parlamento e Consiglio Europeo del 22
Settembre 2010 sulla protezione degli animali utilizzati per fini
scientifici;
Leggi comunitarie e nazionali inerenti il trasporto degli animali,
l’uso di farmaci soprattutto la terapia anti-dolore, lo smaltimento
dei rifiuti.

Le lezioni esercitazionali si basano su un lavoro di gruppo che prevede sia una discussione di gruppo sia una relazione finale (tesina).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso comprende 40 ore di lezioni frontali e 8 ore di lezioni esercitazionali.

L’attività pratica si basa su un’interazione partecipativa con discussione di gruppo riguardo le raccomandazioni di diverse Istituzioni e Organizzazioni internazionali sulla protezione degli animali selvatici e di laboratorio.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Pagina Web:
• eur-lex.europa.eu; gazzettaufficiale.it
• http://www.fao.org/docrep/005/Y3844E/y3844e05.htm
• https://www.cites.org/
• http://www.felasa.eu/recommendations
• https://www.aalas.org/

Il materiale utilizzato per il corso sarà reso disponibile agli studenti attraverso la piattaforma MOODLE (https://elearning.unipd.it/scuolaamv/).
Testi di riferimento:
  • I. A. Robertson, Animals, Welfare and the Law: Fundamental Principles for Critical Assessment,. --: Ed. Routledge, 2015. Cerca nel catalogo
  • Radford, M, Animal welfare law in Britain: regulation and responsibility. --: Cabdirect.org, --. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Interactive lecturing
  • Working in group

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere La vita sott'acqua La vita sulla Terra