Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
SCIENZE POLITICHE, RELAZIONI INTERNAZIONALI, DIRITTI UMANI
Insegnamento
FILOSOFIA DEL DIRITTO
SPL1001324, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE POLITICHE, RELAZIONI INTERNAZIONALI, DIRITTI UMANI
SP1421, ordinamento 2008/09, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHILOSOPHY OF LAW
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile COSTANZA CISCATO SPS/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative IUS/20 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 65 160.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Il corso prevede una conoscenza di base della storia antica, medievale e moderna.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso si attende la conoscenza dei temi proposti nel programma, l’acquisizione della padronanza del lessico e delle categorie fondamentali specifici della disciplina.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità attese verrà effettuata con un esame finale che si svolgerà in forma di colloquio orale.
Gli studenti stranieri possono sostenere l'esame finale in lingua inglese.
Criteri di valutazione: L’esame finale sarà valutato in trentesimi, il voto minimo è 18, il voto massimo 30. Esso sarà teso ad accertare la conoscenza dei contenuti previsti dal programma indicato, l'acquisizione del lessico specifico e la capacità di argomentazione.
Contenuti: Il corso si propone di introdurre alla conoscenza delle correnti e degli autori più significativi per la riflessione filosofico-giuridica secondo una prospettiva storica.
Per quanto concerne l'età antica e medievale verranno presentati: i presocratici, i sofisti, Platone, Aristotele, stoicismo ed epicureismo, Agostino, Tommaso d'Aquino, Duns Scoto e Guglielmo di Ochkam.
Per l'età moderna: la seconda scolastica, la scuola del diritto naturale laico, l'idealismo, la reazione alla codificazioni (scuola storica del diritto, scuola dell'esegesi, utilitarismo).
Per l'età contemporanea: l'istituzionalismo, l'intuizionismo, il realismo americano e scandinavo, H. Kelsen, H. Hart.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si svolgerà prevalentemente con lezioni frontali, supportate dalla lettura di testi e brani di vari autori, nelle quali si auspica la partecipazione attiva degli studenti. Saranno previsti, se possibile, alcuni seminari/conferenze tenuti da studiosi su temi specifici inerenti il programma del corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Agli gli studenti frequentanti saranno distribuite fotocopie di brani che verranno letti e commentati durante le lezioni e che costituiscono materiale di studio da portare in sede d'esame.
Testi di riferimento:
  • Franco Todescan, Compendio di storia della filosofia del diritto. Padova: Wolters Kluwer - Cedam, 2013. seconda edizione Cerca nel catalogo
  • Samuel Pufendorf, Il diritto della natura e delle genti, Libro II, a cura di N. Bobbio e F. Todescan, Introduzione di C. Ciscato. Padova: Wolters Kluwer - Cedam, 2018. Cerca nel catalogo