Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA GESTIONALE
Insegnamento
FONDAMENTI DI ALGEBRA LINEARE E GEOMETRIA (Ult. numero di matricola dispari)
IN08122537, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA GESTIONALE
IN0509, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
Dispari
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese TOPICS IN LINEAR ALGEBRA AND GEOMETRY
Sito della struttura didattica http://www.gest.unipd.it/it/corsi/corsi-di-studio/corsi-di-laurea-triennale/ingegneria-gestionale
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dtg/course/view.php?idnumber=2018-IN0509-000ZZ-2018-IN08122537-DISPARI
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VICENZA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ROBERTO SANCHEZ PEREGRINO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Matematica, informatica e statistica MAT/03 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
19 2018 canale 2 01/02/2019 15/03/2020 SANCHEZ PEREGRINO ROBERTO (Presidente)
ZANELLA CORRADO (Membro Effettivo)
ALBERTINI FRANCESCA (Supplente)
CASARINO VALENTINA (Supplente)
MOTTA MONICA (Supplente)
ZULLO FERDINANDO (Supplente)
18 2018 canale 1 01/02/2019 15/03/2020 ZULLO FERDINANDO (Presidente)
ZANELLA CORRADO (Membro Effettivo)
ALBERTINI FRANCESCA (Supplente)
CASARINO VALENTINA (Supplente)
MOTTA MONICA (Supplente)
SANCHEZ PEREGRINO ROBERTO (Supplente)
17 2017 canale 2 01/10/2017 15/03/2019 LAVRAUW MICHEL (Presidente)
ZANELLA CORRADO (Membro Effettivo)
ALBERTINI FRANCESCA (Supplente)
CASARINO VALENTINA (Supplente)
MOTTA MONICA (Supplente)
SANCHEZ PEREGRINO ROBERTO (Supplente)
16 2017 canale 1 01/10/2017 15/03/2019 LAVRAUW MICHEL (Presidente)
ZANELLA CORRADO (Membro Effettivo)
ALBERTINI FRANCESCA (Supplente)
CASARINO VALENTINA (Supplente)
MOTTA MONICA (Supplente)
SANCHEZ PEREGRINO ROBERTO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di far entrare in familiarità con strutture matematiche la cui conoscenza è indispensabile nei successivi corsi di matematica e in tutte le discipline ingegneristiche in cui si faccia uso di matrici, funzioni lineari, coordinate, numeri complessi. In particolare è attesa la conoscenza degli aspetti teorici principali riguardanti i numeri complessi, gli spazi vettoriali, le funzioni lineari e le matrici e le loro applicazioni in geometria. Gli studenti dovranno conseguire l’abilità di risolvere esercizi e semplici problemi su tutti gli argomenti summenzionati.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità attese viene effettuata con una prova d’esame suddivisa in un esame scritto e uno orale. A sua volta, la prova scritta è suddivisa in due parti che vengono svolte consecutivamente. La prima consiste in tre domande teoriche; la prima richiede di scrivere una definizione o l’enunciato di un teorema, senza dimostrazione; la seconda è simile alla prima ma in più chiede una dimostrazione; la terza richiede usualmente di dimostrare o confutare un’asserzione non vista a lezione. Gli argomenti delle prime due domande sono in un elenco comunicato agli studenti al termine dell’insegnamento. Nella seconda parte vengono assegnati quattro esercizi, simili a quelli assegnati a lezione, che spaziano su tutti gli argomenti visti nel programma.
La prova orale consiste nella visione e nella discussione dell’elaborato scritto e, ove la commissione ne ravveda la necessità o lo studente ne faccia richiesta, in ulteriori domande su tutto il programma d’esame.
Criteri di valutazione: Nei tre esercizi della prima parte della prova scritta vengono valutati l'abilità e l’organizzazione nel presentare con termini appropriati concetti matematici astratti.
Nella seconda parte viene valutata l’abilità nell’applicare i suddetti concetti in esercizi.
Nel caso la prova orale non si limiti alla discussione dell’elaborato, viene altresì valutata la capacità e la reattività nell'affrontare quesiti di vario genere inerenti agli argomenti esposti.
Contenuti: Strutture algebriche. Generalità sulle matrici. Numeri complessi. Forma trigonometrica dei numeri complessi. Polinomi a coefficienti reali. Spazi vettoriali. Sottospazi. Dipendenza lineare. Teorema dello scambio. Basi e dimensione. Applicazioni lineari. Corrispondenza tra applicazioni lineari e matrici. Cambiamenti di base. I teoremi sulle applicazioni lineari. Teoria dei sistemi lineari. Trasformazione in matrici a scala. Determinante. Applicazioni del determinante. Diagonalizzabilità di endomorfismi. Teorema di diagonalizzabilità. Diagonalizzabilità di matrici. Geometria affine. Parallelismo tra varietà lineari, fasci di rette e piani. Prodotti scalari: generalità, esempi, proprietà, formula di Cauchy-Schwarz. Ortogonalità: basi ortogonali, coordinate rispetto basi ortonormali, procedimento di Gram-Schmidt, proiezioni ortogonali. Cambiamenti di riferimento cartesiano, distanza nello spazio euclideo. Matrici reali simmetriche.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le attività didattiche prevedono lezioni frontali alla lavagna in cui vengono presentati concetti, metodi, esercizi e loro soluzioni. Durante la pausa in ciascuna lezione gli studenti sono invitati a formulare domande di chiarimento sui dubbi che possono esser sorti nell’esposizione da parte del docente.
Un'ulteriore attività di apprendimento è costituita dalla visione dell’elaborato d’esame con i relativi chiarimenti sulle eventuali difficoltà incontrate dal candidato.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale didattico presentato durante le lezioni sarà reso disponibile nella piattaforma moodle.
Il materiale di studio comprende:
- appunti delle lezioni in formato pdf,
- elenco degli argomenti per le prime due domande della prima parte della prova scritta,
- archivio completo dei temi d’esame assegnati in precedenza.
Testi di riferimento:
  • Corrado Zanella, Fondamenti di Algebra Lineare e Geometria. Bologna: Esculapio, 2010. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Questioning
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Latex