Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE
Insegnamento
BOTANICA FARMACEUTICA E FITOCHIMICA (MOD. A)
MEP4068016, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE
FA0243, ordinamento 2008/09, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHARMACEUTICAL BOTANY AND PHYTOCHEMISTRY (A PART)
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze del Farmaco (DSF)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dsf/course/view.php?idnumber=2019-FA0243-000ZZ-2018-MEP4068016-N0
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile ROSAMARIA CANIATO BIO/15
Altri docenti RAFFAELLA FILIPPINI BIO/15
ANNA PIOVAN BIO/15

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
MEP4068015 MORFOLOGIA, CHIMICA E ATTIVITA' DELLE PIANTE MEDICINALI (C.I.) ROSAMARIA CANIATO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline Biologiche BIO/15 10.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 1.0 12 13.0
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 20/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Per seguire con profitto il modulo di Botanica farmaceutica e Fitochimica sono necessarie conoscenze di Biologia vegetale, Chimica organica e Biochimica.
Per un adeguato apprendimento della parte di Farmacognosia è necessaria la conoscenza dei meccanismi di azione Farmacologica (farmacodinamica e farmacocinetica), presentati nel corso di farmacologia generale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente sarà in grado di conoscere i caratteri morfologici delle più comuni famiglie rappresentate nella nostra flora e delle principali specie di interesse officinale; avrà inoltre la capacità di classificare, con l'ausilio di chiavi dicotomiche, esemplari freschi e di allestire correttamente esemplari d'erbario.
Lo studente acquisirà, inoltre, conoscenze nell'ambito della chimica dei prodotti naturali di origine vegetale, della loro biosintesi e classificazione; sarà inoltre in grado di affrontare teoricamente le principali problematiche legate all'estrazione e all'analisi delle principali classi di fitocostituenti.
Relativamente alla Farmacognosia, lo studente acquisirà la conoscenza approfondita sulle caratteristiche macroscopiche delle droghe officinali, sui meccanismi farmacologici dei principali costituenti e in particolare sulle principali indicazioni razionali d’impiego delle piante medicinali.
Modalita' di esame: Le conoscenze relative alla Botanica farmaceutica saranno verificate attraverso una prova scritta che prevede 10 quesiti a risposta aperta e il riconoscimento/descrizione di 4 specie tra quelle studiate, somministrate allo studente in sede di esame, come immagini fotografiche.
Lo studente dovrà inoltre allestire un erbario, costituito da 5 campioni che dovrà essere presentato in sede di esame. Le modalità di allestimento e preparazione dell'erbario saranno illustrate a lezione.
Le conoscenze di Fitochimica saranno verificate attraverso un esame orale.
La verifica di apprendimento per il modulo di Farmacognosia si svolgerà al termine del corso e consisterà in un colloquio orale, durante il quale si dovrà dimostrare l’acquisita capacità di discutere gli argomenti in programma e riconoscere alcuni campioni di droghe officinali, compresi tra quelli presentati a lezione.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà sulla conoscenza degli argomenti svolti a lezione in particolare le caratteristiche macroscopiche delle più importanti specie officinali, la classificazione e biosintesi dei prodotti naturali di origine vegetale e le principali problematiche legate all'estrazione e all'analisi delle principali classi di fitocostituenti.
In ambito farmacognostico, lo studente verrà valutato anche in base alla competenza nel discutere le proprietà delle droghe in ambito salutistico ed i limiti dell'impiego nella fitoterapia razionale.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Botanica farmaceutica.
Uso delle piante medicinali nella storia. Panoramica dei diversi prodotti a base vegetale: fitoterapici, prodotti per la salute, alimenti.
Erbario: storia e procedure per la realizzazione.
Unità tassonomiche, nomenclatura, categorie sistematiche, identificazione delle specie attraverso l'uso delle chiavi analitiche e guide interattive.
Inquadramento dei gruppi tassonomici; esame delle specie di maggior interesse in campo officinale. Per ciscuna di queste saranno studiate le caratteristiche morfologiche macroscopiche discriminanti, indicata la droga da utilizzare e i metaboliti secondari prodotti.
- Alghe
- Licheni
- Pteridofite
- Gimnosperme: caratteristiche generali e studio di specie di interesse officinale appartenenti alle famiglie: Ginkgoaceae, Pinaceae, Cupressaceae, Taxaceae.
- Angiosperme: caratteristiche generali del gruppo più evoluto di vegetali; Magnoliopsida: studio di specie di interesse officinale appartenenti alle famiglie: Myristicaceae, Monimiaceae, Piperaceae,Aristochiolaceae, Illiciaceae, Ranuncolaceae, Papaveraceae, Hamamelidaceae, Cannabinaceae, Urticaceae, Juglandaceae, Fagaceae, Betulaceae, Cactaceae, Polygonaceae, Theaceae, Guttiferae, Malvaceae, Tiliaceae, Sterculiaceae, Passifloraceae, Cucurbitaceae. Salicaceae, Brassicaceae, Ericaceae, Rosaceae, Fabaceae, Myrtaceae, Oenotheraceae, Viscaceae, Euphorbiaceae, Rhamanceae,Vitaceae, Linaceae, Polygalaceae, Hyppocastanaceae, BurseraceaeRutaceae, Apiaceae, Araliaceae, Gentianaceae, Asclepiadaceae, Solanaceae, Lamiaceae, Boraginaceae, Plantaginaceae, Pedaliaceae, Oleaceae, Rubiaceae, Caprifoliaceae, Valerianaceae, Asteraceae.
Liliopsida: caratteri discriminanti. Studio delle specie di interesse officinale appartenenti alle famiglie: Alliaceae, Asparagacea, Colchicaceae, Liliaceae, Ruscaceae, Iridaceae, Agavaceae, Dioscoreaceae, Bromeliaceae, Zingiberaceae

Fitochimica:
Definizione di fitochimica. Lo studio e la ricerca fitochimica.
Percorso storico sullo studio dei metaboliti secondari.
Metabolismo primario e secondario.
Significato biologico dei metaboliti secondari. Le vie metaboliche delle piante superiori e le tecniche utilizzate per il loro studio.
Accenni di Chemotassonomia.
Principali metodiche estrattive delle droghe vegetali. Il ruolo delle tecniche cromatografiche nello studio fitochimico.
COMPOSTI FENOLICI: distribuzione, significato biologico e chemotassonomico; struttura chimica e classificazione; origine biosintetica; proprietà fisico-chimiche, estrazione e caratterizzazione; interesse biologico dei fenoli. Fenoli semplici e fenoli acidi; cumarine, furocumarine, piranocumarine; lignani; polichetidi (benzochinoni, naftochinoni, antrachinoni); flavonoidi; stilbenoidi; xantoni; stirilpironi; tannini; arilalcanoni; diarileptanoidi.
TERPENOIDI e STEROIDI: distribuzione, significato biologico e chemotassonomico; struttura chimica e classificazione; origine biosintetica; proprietà fisico-chimiche, estrazione e caratterizzazione; interesse biologico dei terpeni.
Monoterpeni e sesquiterpeni (oli essenziali), monoterpeni irregolari (piretrine) iridoidi, lattoni sesquiterpenici, diterpeni, triterpeni e steroidi, tetraterpeni.
ALCALOIDI: distribuzione, significato biologico e chemotassonomico; struttura chimica e classificazione; origine biosintetica; proprietà fisico-chimiche, estrazione e caratterizzazione; interesse biologico degli alcaloidi.
METABOLITI SECONDARI MINORI: derivati alchinici, glucosinolati, glicosidi cianogenetici, amminioacidi non proteici, betalaine.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso vale 10CFU equivalenti a 72 ore di lezioni frontali (40 ore dedicate agli argomenti di Botanica farmaceutica e 32 ore dedicate a quelli della Fitochimica); sono inoltre previste 12 ore di esercitazioni pratiche per la classificazione di alcune specie vegetali con l'ausilio di chiavi analitiche e guide interattive.
Durante il corso sono organizzate visite guidate alla biblioteca storica e all'erbario dell'Orto botanico
La frequenza è obbligatoria solo per il 75% delle ore previste per le esercitazioni.
Le lezioni sono erogate con l'ausilio di un supporto informatico (file Power point).
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale didattico presentato durante le lezioni è reso disponibile sulla piattaforma Moodle. È opportuno, tuttavia, che tale materiale venga integrato attraverso la consultazione di testi di riferimento.
Siti da consultare pe l'aggiornamento:
http://www.salute.gov.it/
http://www.efsa.europa.eu/
http://www.herbal-ahp.org/
http://www.ema.europa.eu/ema/
http://www.ehtpa.eu/
Testi di riferimento:
  • NICOLETTI MARCELLO, BOTANICA FARMACEUTICA.. NAPOLI: EdiSES, 2011. testo di studio Cerca nel catalogo
  • PAUL m. DEWICK, CHIMICA,BIOSINTESI E BIOATTIVITA' DELLE SOSTANZE NATURALI. PADOVA: PICCIN, 2013. testo di consultazione e studio Cerca nel catalogo
  • CALOGERO RINALLO, PIANTE ALIMENTARI. PADOVA: PICCIN, 2018. testo di consultazione Cerca nel catalogo
  • (a cura di) ALESSANDRO BRUNI, BIOLOGIA FARMACEUTICA. LONDON: PEARSON, 2014. testo di studio Cerca nel catalogo
  • LUIGI SANITA' DI TOPPI, INTERAZIONI PIANTE-AMBIENTE. PADOVA: PICCIN, 2018. testo da consultazione Cerca nel catalogo