Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
ORTOTTICA ED ASSISTENZA OFTALMOLOGICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI ORTOTTISTA ED ASSISTENTE DI OFTALMOLOGIA)
Insegnamento
VISIONE BINOCULARE
MEN1036248, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ORTOTTICA ED ASSISTENZA OFTALMOLOGICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI ORTOTTISTA ED ASSISTENTE DI OFTALMOLOGIA)
ME1850, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BINOCULAR VISION
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di ORTOTTICA ED ASSISTENZA OFTALMOLOGICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI ORTOTTISTA ED ASSISTENTE DI OFTALMOLOGIA)

Docenti
Responsabile DILVA DRAGO
Altri docenti CATIA GAMBATO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze dell'ortottica e dell'assistenza di oftalmologia MED/30 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 60 90.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 VISIONE BINOCULARE 01/10/2018 30/09/2019 DRAGO DILVA (Presidente)
GAMBATO CATIA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: AMETROPIE:
I partecipanti dovrebbero essere in possesso di sufficienti nozioni di ottica fisica, conoscenza dell’anatomia oculare, e capacità di raccogliere una generica anamnesi oftalmologica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: VISIONE BINOCULARE:
L’insegnamento fornisce agli studenti le basi fisiologiche per comprendere la visione singola, la stereopsi e l’interpretazione dell’ambiente che ci circonda.Fornisce allo studente le conoscenze basilari per affrontare negli anni successivi le problematiche cliniche, diagnostiche e terapeutiche della motilità oculare e della visione binoculare attraverso lo studio dell’anatomia e della fisiologia della motilità oculare, della fisiopatologia della visione binoculare e dei test per la valutazione della sensorialità binoculare e della motilità oculare. Data la necessità di una buona visione per il corretto sviluppo dell'unione visiva sensorio-motoria vengono affrontate anche tutte le ametropie con le tecniche di individuazione, a partire dalla rifrazione, e i mezzi e le modalità di compenso dell'errore rifrattivo. Lo sviluppo della funzione visiva e dei meccanismi fisiopatologici dell’ambliopia viene a concludere il percorso formativo. Al termine del modulo lo studente possiede le conoscenze necessarie per comprendere i principi generali ed i meccanismi specifici della fisiologia e della fisiopatologia della visione binoculare e della motilità oculare, e possiede le basi per imparare a riconoscere le alterazioni della visione binoculare e della motilità oculare.

AMETROPIE:
Lo scopo del corso è realizzare un percorso formativo adeguato ad un assistente in oftalmologia tale da permettergli di riconoscere le ametropie, di effettuare una generale misura dell’acuità visiva di un paziente, di valutare la tipologia ed almeno grossolanamente l’entità di un eventuale difetto di refrazione, di indicare i vari possibili metodi di correzione dell’ametropia e di effettuare un opportuno monitoraggio del paziente nel tempo. Si intende, pertanto, approfondire il significato e le difficoltà generate dalle ametropie e sensibilizzare sull’opportunità di correggerle nel modo più adeguato alle esigenze del singolo paziente salvaguardando la qualità di vita del soggetto e contestualmente la salute dell’apparato oculare.
Modalita' di esame: VISIONE BINOCULARE:
Colloquio orale

AMETROPIE:
Colloquio orale
Criteri di valutazione: VISIONE BINOCULARE:
nella prima parte del colloquio viene valutata l’acquisizione delle conoscenze teoriche di base, nella seconda parte le capacità di riflessione e le prime basi di inquadramento di un paziente dal punto di vista ortottico utili alle competenze future necessarie per giungere al l’acquisizione di capacità di ragionamento clinico

AMETROPIE:
Il discente dovrà dimostrare di aver acquisito gli strumenti necessari al raggiungimento degli obiettivi del corso. Si richiede altresì l’elaborazione personale dei contenuti del corso tale da permettere al discente di percepire la rilevanza delle difficoltà determinate dalle diverse ametropie e pertanto di assistere il paziente nell’individuazione e nella correzione delle stesse, adiuvando il medico specialista nella diagnosi del difetto di refrazione, nella correzione e nel monitoraggio del medesimo.
Contenuti: VISIONE BINOCULARE:
Ripresa dell’ anatomia della muscolatura oculare estrinseca e della neuroanatomia dell’apparato oculomotorio.
Azione dei singoli muscoli: piani muscolari; assi di rotazione;azione primaria, secondaria e terziaria; Posizioni diagnostiche di sguardo;
Movimenti oculari volontari ed involontari; Legge di Sherrington e legge di Hering; Movimenti monoculari e binoculari (duzioni, versioni, vergenze); Nuclei e nervi oculomotori;
Cenni di anatomia e fisiologia della corteccia visiva. architettura cellulare (funzioni dei differenti strati); architettura funzionale (struttura colonnare); concetto di colonne di dominanza; cenni funzioni visive superiori.
Fisiologia della visione binoculare: occhio: unità sensorio-motoria; i compiti del sistema motorio; Concetto di punto retinico; Valore retinomotorio e localizzatorio; direzioni visive; corrispondenza retinica; fusione motoria e fusione sensoriale; oroptero; area di Panum; visione binoculare singola; diplopia fisiologica; stereopsi; fusione centrale e periferica: fusione orizzontale, verticale e ciclofusione; complesso della visione per vicino; rapporto AC/A;fisiologia della dinamica pupillare;
Centri oculomotori corticali e sottocorticali; anatomia e fisiologia del controllo dell’oculomozione; campi corticali; centri integratori; sistemi neuronali di controllo dei movimenti oculari (saccadi, movimenti lenti d’inseguimento, vergenze, VOR, nistagmo optocinetico).
Alterazioni della visione binoculare: diplopia e confusione, rivalità retinica,soppressione.
Ametropie, concetti di fisica ottica e fisiopatologia, rilevazione e correzione dei difetti refrattivii.
Cenni sui meccanismi fisiopatologici dell’ambliopia. Cenni test sensoriali e test motori
Sviluppo della funzione visiva e cenni di prevenzione primaria e secondaria.

AMETROPIE:
Ametropie: definizione, classificazione
Ipermetropia, Miopia, Astigmatismo, Presbiopia: definizione, classificazione, epidemiologia, segni, sintomi e complicanze, diagnosi e trattamento (correzione ottica, LAC, chirurgia refrattiva, terapia farmacologica, lenti intraoculari fachiche) di ciascuna ametropia.
Misura della refrazione: metodi oggettivi (cenni su autorefrattometria, cheratometria, schiascopia e cicloplegia) e soggettivi (cenni).
Acutezza visiva: definizione e determinazione; tavole optometriche :ottotipo, tavole ETDRS, visus per vicino.
Lenti: sferiche, astigmatiche, potere e segno delle lenti; sistema TABO e INTERNAZIONALE.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: VISIONE BINOCULARE:
Lezioni frontali ,studio guidato,attività pratiche con la partecipazione di tutti i discenti

AMETROPIE:
Lezioni frontali; interazione docente/discenti con discussione di quadri clinici; attività di laboratorio intesa come sperimentazione pratica di quanto appreso a lezione.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: VISIONE BINOCULARE:
Verranno consegnate le slides delle lezioni, articoli scientifici ,capitoli di libri;

AMETROPIE:
Selezione della più recente letteratura scientifica inerente i vari argomenti trattati e proposta di lezione in lezione.
LA RIFRAZIONE-FISIOPATOLOGIA E CLINICA. C.Bianchi, F.Cruciani, U. Merlin, M. Piovella, P. Troiano; 2010; ed. SOI
Testi di riferimento:
  • G.K.von Noorden,E.C.Campos, Binocular Vision and Ocular Motility. Toronto: Mosby, --. Cerca nel catalogo
  • B.Bagolini,M.Zanasi, Strabologia. --: Verducci, --.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem solving
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati