Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
SCIENZE PSICOLOGICHE SOCIALI E DEL LAVORO
Insegnamento
DIRITTI UMANI E INCLUSIONE
PSP8082982, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE PSICOLOGICHE SOCIALI E DEL LAVORO
PS1085, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HUMAN RIGHTS AND INCLUSION
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LAURA NOTA M-PSI/04
Altri docenti MARIA CRISTINA GINEVRA M-PSI/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-PSI/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Syllabus
Prerequisiti: Non sono previste propedeuticità per questo insegnamento.
L’iniziativa dell’Università di Padova di attivare un general course sul tema “Diritti umani e inclusione” si inserisce sulla scia di quanto già realizzato nelle migliori università internazionali. E' un corso ‘trasversale’, aperto agli studenti di tutti i corsi di laurea triennali e magistrali dell’Ateneo. Si presenta come un esame a libera scelta dello studente di 6 crediti formativi universitari, al termine del quale è previsto un esame. E' anche un insegnamento valido per i 24 CFU che costituiscono requisito di accesso ai concorsi per docente della scuola secondaria di primo e secondo grado.

E’ anche un “corso singolo”, al quale possono iscriversi tutte le persone interessate al proprio aggiornamento culturale e all’integrazione delle competenze professionali; diplomati delle scuole superiori che per diversi motivi non sono riusciti a immatricolarsi a un corso di studi; laureati che devono superare esami supplementari finalizzati all’ammissione a lauree magistrali; studenti universitari italiani iscritti ad altre università italiane o estere. Al corso singolo possono iscriversi anche i cittadini comunitari e non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia.
Il corso è realizzato grazie alla collaborazione di numerosi docenti afferenti ai Dipartimenti di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA), di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali (SPGI), dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'arte, del Cinema e della Musica (DBC), di Scienze Economiche e Aziendali "Marco Fanno" (DSEA), di Ingegneria dell'informazione (DEI), di Scienze Biomediche (DSB), di Matematica (DM), di Geoscienze.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Con il superamento dell’esame lo studente avrà acquisito le conoscenze e le abilità necessarie per promuovere contesti comunitari inclusivi, per progettare e agire a vantaggio di società maggiormente capaci di favorire una vita di qualità per tutti, comprese le persone con disabilità, nel pieno rispetto di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali. In particolare, lo studente avrà acquisito:
Una maggiore consapevolezza delle diversità presenti nel nostro tessuto sociale, dei diritti umani, dell'importanza di investire a vantaggio di una società inclusiva.
Capacità professionali per la gestione di un contesto sociale sempre più eterogeneo e complesso dove le molteplicità di differenze, dovute anche alle disabilità, possono diventare via maestra per la crescita dell’individuo e della collettività.
Una cultura dell’inclusione in grado di dare dignità culturale, sociale e giuridica all’applicazione dei principi e dei valori dei diritti umani nei riguardi di tutti, e anche di coloro che hanno delle disabilità, che sperimentano vulnerabilità, che sono soggetti a discriminazioni.
La consapevolezza che le persone appartenenti a gruppi con vulnerabilità, in quanto persone, sono titolari di tutti i diritti e le libertà fondamentali riconosciuti dal vigente Diritto internazionale, oltre che dalle Costituzioni democratiche, e che esse hanno diritto non tanto al riconoscimento di ulteriori “diritti umani”, quanto piuttosto ad un “supplemento di garanzie”, ovvero alla pratica fruizione di politiche pubbliche, azioni positive e risorse materiali e umane necessarie per ridurre gli svantaggi strutturali e garantire gli obiettivi della piena e pari partecipazione all’interno della società.
Capacità di riconoscere le barriere presenti nel nostro contesto, da quelle architettoniche, a quelle sociali, a quelle politico-ambientali, e di operare al fine di ridurre il loro potere invalidante, a partire dalle azioni che vengono attuate dai professionisti e dai lavoratori in diversi contesti.
Avrà inoltre acquisito in chiave multidisciplinare conoscenze di politiche e strumenti di inclusione nei settori della salute, dell’educazione, dell’universal design, delle nuove tecnologie, delle risorse naturali, dei beni culturali.
Modalita' di esame: L'esame consiste nella redazione e presentazione di paper o progetti individuali o di gruppo e sarà finalizzato ad accertare la preparazione degli studenti sui contenuti del corso.
Sarà creata una pagina dedicata al corso sulla piattaforma di e-learning Moodle, su cui saranno messi a disposizione degli studenti slide, materiali bibliografici e di approfondimento, nonché il materiale di base per la composizione dei paper e dei progetti.
Eventuali variazioni sulle modalità d'esame per i frequentanti verranno definite durante le lezioni.
Criteri di valutazione: L’esame sarà valutato in trentesimi, il voto minimo è 18, il voto massimo 30. La valutazione finale terrà conto, oltre che del risultato ottenuto nell'esame, anche della partecipazione alle attività seminariali e alle esercitazioni in aula organizzate dai docenti. Saranno dunque valutate la capacità di lavoro in gruppo, la capacità di analisi e di argomentazione, la chiarezza espositiva, l’approccio critico/problematico.
Contenuti: Tematiche e argomenti
- Caratteristiche dei tempi attuali, complessità, eterogeneità, super-diversità e idea di inclusione del XXI secolo
- Modelli di salute, benessere, disabilità e analisi delle barriere/facilitatori contestuali
- Diritti umani e disabilità: la Convenzione internazionale sui diritti delle persone con disabilità e le sue ricadute sulla legislazione e sulle politiche di inclusione a livello locale e nazionale.
- La sfida dell’educazione inclusiva tra universal design ed education for all
- Tecnologia accessibile e società inclusiva
- Ingegneria sull’informazione per l’inclusione
- Economia e management per l'inclusione
- Corpo, movimento, salute: la prospettiva inclusiva
- Ambiente e natura per tutti: gestione condivisa delle risorse naturali
- Beni culturali: declinazioni per l’inclusione
- Dinamiche di inclusione/esclusione: la prospettiva dello storico
- Salute e medicina di genere
- Quando il benessere umano è il benessere degli animali
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Ogni incontro sarà articolato in momenti di presentazione di specifici temi attraverso lezioni frontali, dialogo docente-studenti, esercitazioni, seminari e lavori di gruppo. E’ prevista la partecipazione di esperti e testimoni di inclusione, nonché la proiezione di film e documentari sugli argomenti del corso.
Gli studenti saranno invitati a dare vita a specifici approfondimenti e a predisporre un paper o un progetto individuale o di gruppo da presentare nell’ultima giornata del corso.
Attraverso la piattaforma moodle gli studenti potranno scaricare slides, documenti di istituzioni nazionali e internazionali e di organizzazioni nongovernative, ogni altro materiale presentato durante il corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Agli studenti internazionali viene fornita la possibilità di studiare materiale in lingua inglese da concordare con il docente
Testi di riferimento:
  • Nota Laura, Mascia Marco, Piovani Telmo, Diritti Umani e Inclusione. --: Mulino, 2019.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Questioning
  • Action learning
  • Story telling
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Learning journal

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze Citta' e comunita' sostenibili