Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
CHIMICA
Insegnamento
CHIMICA FISICA 1
SC06101274, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
CHIMICA
SC1156, ordinamento 2014/15, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHYSICAL CHEMISTRY 1
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Chimiche
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/chimica/course/view.php?idnumber=2019-SC1156-000ZZ-2018-SC06101274-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANTONINO POLIMENO CHIM/02
Altri docenti MIRCO ZERBETTO CHIM/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline chimiche inorganiche e chimico-fisiche CHIM/02 10.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 3.0 30 45.0
LEZIONE 7.0 56 119.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 a.a. 2018/19 27/01/2014 30/11/2019 POLIMENO ANTONINO (Presidente)
FREZZATO DIEGO (Membro Effettivo)
MORO GIORGIO (Membro Effettivo)
ORIAN LAURA (Membro Effettivo)
ZERBETTO MIRCO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Istituzioni di matematiche. In particolare, è consigliata la conoscenza di elementi del calcolo differenziale (proprietà fi dunzioni reali continue, derivazione, integrazione)
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di rendere chiari i principi, i metodi e le applicazioni della termodinamica dei sistemi all’equilibrio, ed i principi di cinetica chimica macroscopica.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità attese verrà effettuata sulla base di due prove distinte. La prima parte, scritta, sarà basata su due accertamenti in itinere (prove parziali) sotto forma di esercizi numerici applicati a sistemi termochimici; la seconda parte si baserà su una prova orale.

In particolare: la prima prova parziale si svolgerà indicativamente intorno alla metà del semestre, la seconda alla sua conclusione. Ogni prova sarà basata su quattro o cinque esercizi numerici.

Il voto finale sarà ottenuto dalla media dei voti riportati nelle prove parziali e nella prova orale.
La prova orale conclusiva si baserà su domande aperte sulle tematiche principali sviluppate nel corso.
Criteri di valutazione: La valutazione sarà basata sul grado di comprensione delle metodologie dimostrato dallo/a studente/essa, e sulla capacità di applicarle a problematiche chimico-fisiche correnti.
Contenuti: ‒ Grandezze di stato e funzioni di stato.
‒ I Principio della Termodinamica: calore, lavoro, energia interna ed entalpia.
‒ II Principio della Termodinamica: entropia, macchine termiche, energia libera, determinazione dell’entropia assoluta. Grandezze standard e proprietà differenziali delle funzioni di stato termodinamico.
‒ Proprietà termodinamiche di sostanze pure. Equilibri di fase di sostanze pure. Tensione superficiale e fenomeni di nucleazione.
‒ Soluzioni e miscele: grandezze parziali molari e potenziali chimici, equilibri di fase, modelli per le soluzioni.
‒ Soluzioni diluite e proprietà colligative.
‒ Equilibri di reazione: energia libera di reazione e costante di equilibrio.
‒ Soluzioni ioniche, equazione di Debye per i coefficienti di attività.
‒ Celle galvaniche e loro descrizione termodinamica; equazione di Nerst
‒ Descrizione macroscopica della cinetica chimica: velocità di reazione, legge cinetica, ordine di reazione.
‒ Meccanismi di reazione: processi unimolecolari e bimolecolari, ipotesi dello stato stazionario.
‒ Equazione di Arrhenius.
‒ Catalisi e meccanismo di Michaelis-Menten.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali e attività intense di esercitazioni
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispense ed appunti di lezione.
Testi di riferimento:
  • P. Atkins, J. De Paula, Physical Chemistry. --: Oxford University Press, --. Cerca nel catalogo