Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA
Insegnamento
ARCHIVISTICA
LE10100501, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA
LE0600, ordinamento 2016/17, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ARCHIVAL SCIENCE
Sito della struttura didattica www.dissgea.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARIO BROGI M-STO/08

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE10100501 ARCHIVISTICA MARIO BROGI LE0610

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Metodologia e fonti della ricerca storica M-STO/08 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 Commissione 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 BROGI MARIO (Presidente)
CANZIAN DARIO (Membro Effettivo)
GALLO DONATO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso presuppone una buona conoscenza della storia italiana del periodo medievale, moderno e contemporaneo; è vivamente raccomandata, inoltre, la conoscenza della lingua latina.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire:
1) la presa di contatto con i criteri di ordinamento e inventariazione del materiale archivistico
2) la conoscenza delle principali tipologie documentarie prodotte e conservate dalle istituzioni pre e post unitarie
3) la capacità nonché l’abilità di applicare i metodi di ordinamento e inventariazione del materiale archivistico.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale con discussione di una o più delle tematiche affrontate durante le lezioni.
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
1) la capacità di orientarsi nella trattazione degli argomenti affrontati a lezione;
2) la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti
3) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole
3) le abilità logico-argomentative, ovvero la pertinenza delle risposte rispetto alle domande; la capacità di ‘costruire un proprio discorso critico’ pertinente, chiaro, efficace e personale.
Contenuti: Il corso esaminerà le modalità di produzione e conservazione documentaria delle istituzioni che per i loro compiti amministrativi hanno conservato la memoria di fatti e pagamenti.
Gli argomenti trattati saranno i seguenti:

1. Gli archivi dell'antichità
2. La produzione documentaria dei comuni cittadini del periodo medievale: le principali tipologie (diplomi, statuti, deliberazioni, documenti contabili, fiscali e giudiziari)
3. Le cancellerie della Sede apostolica, dell'Impero e dei principali centri monastici
4. Gli archivi di concentrazione della prima epoca moderna
5. L'archivio thesaurus e quello sedimento
6. L'età delle riforme settecentesche e la nascita della disciplina archivistica
7. Il periodo napoleonico e di dominazione del governo francese in Italia
8. I metodi di ordinamento
9. L'attività e l'opera di Francesco Bonaini
10. Il periodo postunitario e l'organizzazione del sistema archivistico nazionale
11. Gli standard di descrizione archivistica
12. I documenti ibridi e su supporto informatico
13. Gli archivi digitali.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: A un primo primo periodo di lezioni frontali sui concetti della disciplina, sulla storia degli archivi e dell'Archivistica seguirà un ciclo di visite ad archivi e istituti di conservazione veneti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli studenti in sede di esame dovranno dimostrare di conoscere gli elementi fondamentali del DPR n. 1409 del 30 settembre 1963 (primi 4 articoli da leggere obbligatoriamente con attenzione).

Fanno parte del programma d'esame i seguenti saggi:

- Giorgio Cencetti,Il fondamento teorico della dottrina archivistica, in ‘Archivi’, VI, 1939, pp. 7-13 (ripubblicato in ID., Scritti archivistici, Roma 1970, pp. 38-46).
- Giorgio Cencetti, Sull'archivio come "universitas rerum", in ID., Scritti archivistici, Roma 1970, pp. 47-55.
- Claudio. Pavone, Ma è poi tanto pacifico che l'archivio rispecchi l'istituto?, in Antologia di scritti archivistici, a cura di R. Giuffrida, Roma 1985, pp. 437-441 (già in ‘Rassegna degli Archivi di Stato’, XXX, 1970).
- Piero D'ANGIOLINI - Claudio Pavone, Gli archivi, in Storia d'Italia. I documenti, vol. V, tomo 2, Torino, Einaudi, 1973, pp. 1660-1691


Gli studenti non frequentanti dovranno integrare il programma d'esame con la lettura e comprensione del testo di Paolo Cammarosano, Italia medievale. Struttura e geografia delle fonti scritte,
Testi di riferimento:
  • Bonfiglio Dosio, Giorgetta, Primi passi nel mondo degli archivitemi e testi per la formazione archivistica di primo livello. Padova: CLEUP, 2007. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'