Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
ARCHEOLOGIA
Insegnamento
LEGISLAZIONE DEI BENI CULTURALI
LE07104344, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ARCHEOLOGIA
LE0601, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CULTURAL HERITAGE LEGISLATION
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MADDALENA MAZZOLENI

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE07104344 LEGISLAZIONE DEI BENI CULTURALI MADDALENA MAZZOLENI LE1855

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Legislazione e gestione dei beni culturali IUS/09 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 MAZZOLENI MADDALENA (Presidente)
ASOLATI MICHELE (Membro Effettivo)
6 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 MAZZOLENI MADDALENA (Presidente)
ASOLATI MICHELE (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Non sono richiesti prerequisiti particolari
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso ha l'obiettivo di fornire
- la capacità ed abilità di consultare il codice dei beni culturali e del paesaggio in modo autonomo, sulla base dell'apprendimento dei principali istituti giuridici di riferimento,
- la capacità di ipotizzarne l'applicazione a casi concreti
- la capacità di contestualizzare le norme nazionali all'interno del quadro europeo ed internazionale.
Modalita' di esame: L'esame si svolge, di regola, in forma orale, con la sottoposizione di almeno tre quesiti sui temi e gli istituti affrontati durante le lezioni ed illustrati nei testi.
In caso di preappelli/esercitazioni per i frequentanti, è possibile che l'esame sia svolto in forma scritta, sempre con la sottoposizione di tre quesiti (di cui almeno uno aperto) sui temi ed istituti affrontati durante le lezioni. In questi casi il superamento dell'esame richiede necessariamente una risposta esaustiva a TUTTI i quesiti.
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
- la conoscenza della materia
- la capacità di collegare istituti e temi in modo autonomo o, comunque, attraverso un ragionamento guidato
- la proprietà di linguaggio (sia tecnico che "ordinario")
- la correttezza linguistico/sintattica, sia in sede di esame orale, sia (soprattutto) in sede di esame scritto
Contenuti: La prima parte del corso riguarderà:

nozioni e strumenti di base per lo studio del diritto
(fonti del diritto, rapporti Stato-Regioni)
nozioni di patrimonio culturale, bene culturale e bene paesaggistico
principali strumenti di tutela

La seconda parte del corso riguarderà:
studio degli strumenti di tutela dei beni culturali problematiche legate alla protezione dei beni archeologici
analisi degli strumenti internazionali e comunitari per la protezione del patrimonio culturale
disciplina del paesaggio.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni frontali, con supporto powerpoint, solleciteranno la partecipazione degli studenti, ai quali sarà dedicato ampio spazio per domande (di chiarimento, curiosità, di approfondimento) e interventi.
La frequenza non è obbligatoria, ma è suggerita allo scopo specifico di acquisire padronanza e familiarità con il lessico giuridico e facilitare lo studio autonomo dei manuali.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli studenti possono scegliere tra i numerosi manuali disponibili in commercio sul diritto dei beni culturali e del paesaggio, purchè si tratti di edizioni aggiornate (minimo del 2010)

in caso di testi non aggiornati, la preparazione dell'esame deve essere accompagnata dallo studio diretto del testo di legge, nella sua ultima versione

si possono qui suggerire, a titolo meramente esemplificativo:
- Crosetti - Vaiano, Beni Culturali e paesaggistici, Giappichelli; - Tamiozzo, La legislazione dei beni culturali e paesaggistici, Giuffrè; - Mansi, La tutela dei beni culturali e del paesaggio, Cedam; - Cammelli, Il codice dei beni culturali e del paesaggio, Il Mulino
Altre informazioni

sulla piattaforma Moodle sarà disponibile

il file contenente la versione aggiornata del codice dei beni culturali
il ppt di presentazione, che verrà utilizzato, insieme ad altro materiale, a supporto delle lezioni:

si sottolinea fin da ora che la lettura/studio del ppt NON E' SUFFICIENTE per la preparazione dell'esame

il ppt può essere di aiuto SOLO per chi segue le lezioni, accompagnato dal testo di legge e da un manuale a scelta
Testi di riferimento: