Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
ARCHEOLOGIA
Insegnamento
LABORATORIO DI ANALISI, RILIEVO E CONSERVAZIONE DEI MONUMENTI ANTICHI
SUP8083221, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ARCHEOLOGIA
LE0601, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Giudizio
Denominazione inglese LABORATORY OF ANALYSIS, RELIEF AND CONSERVATION OF ANCIENT MONUMENTS
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di ARCHEOLOGIA

Docenti
Responsabile CATERINA PREVIATO L-ANT/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
ALTRO Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro -- 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 28/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Il Laboratorio non prevede propedeuticità. Non sono richieste specifiche conoscenze pregresse nel campo del rilievo e della conservazione dei monumenti, ma è auspicabile avere conoscenze di base sull’architettura greca e romana.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il laboratorio si propone di fornire:

1) conoscenze di base sui principali materiali da costruzione ed elementi strutturali che compongono gli edifici antichi e sulle modalità di analisi degli stessi;
2) la capacità di distinguere macroscopicamente i materiali da costruzione impiegati negli edifici del mondo classico (pietra, laterizi, legno, leganti), con particolare riguardo per i diversi tipi di pietra in uso in Italia settentrionale in età romana;
3) la capacità di compilare una scheda di analisi relativa alle caratteristiche tecnico-costruttive di una struttura muraria;
4) la conoscenza delle caratteristiche dei diversi tipi di prodotti grafici utilizzati per la rappresentazione di monumenti ed edifici antichi (planimetrie, sezioni, prospetti, assonometrie);
5) la conoscenza dei principali metodi di rilievo degli edifici antichi;
6) la capacità di realizzare planimetrie, sezioni e prospetti con rilievo manuale e strumentale (stazione totale);
7) la capacità di gestire e restituire i dati ottenuti con il rilievo indiretto attraverso softwares di tipo CAD;
8) la conoscenza dei comandi di base dei softwares CAD;
9) la conoscenza dei comandi di base dei software di fotogrammetria 2D;
10) la capacità di saper pianificare un intervento di rilievo scegliendo la metodologia più adeguata;
11) la conoscenza dei principi fondamentali della conservazione dei monumenti antichi.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale e consisterà nella presentazione da parte del candidato di una tesina da lui sviluppata e relativa ad un argomento concordato con la docente, attraverso cui avrà modo di dimostrare di aver acquisito le conoscenze fornite durante le lezioni.
La tesina dovrà riguardare temi specifici affrontati durante le lezioni e potrà prevedere la realizzazione di un elaborato grafico relativo ad un edificio antico redatto a mano o con softwares CAD e accompagnato da un adeguato commento critico.
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
1) la conoscenza degli argomenti trattati nel corso;
2) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole;
3) l’abilità pratica acquisita nell’uso delle diverse tecniche di rilievo (manuale e strumentale) e dei softwares CAD.
Contenuti: Il corso verterà sui seguenti argomenti:

1) I materiali da costruzione in uso nel mondo classico: pietra, laterizi, legno e leganti;
2) L’analisi delle strutture murarie e degli altri elementi strutturali che compongono gli edifici antichi;
3) Il rilievo architettonico dei monumenti antichi: storia degli studi;
4) I prodotti del rilievo: caratteristiche e norme grafiche;
5) Rilievo diretto e indiretto: strumenti e metodi;
6) I softwares di tipo CAD e il rilievo 2D;
7) I softwares per la fotogrammetria 2D;
8) La conservazione dei monumenti antichi: strumenti e metodi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il Laboratorio prevede una serie di lezioni frontali, che saranno affiancate da una serie di esercitazioni pratiche che permetteranno agli studenti di applicare in prima persona le conoscenze teoriche fornite durante le lezioni.

Nello specifico le esercitazioni riguarderanno:
1) il riconoscimento dei principali materiali da costruzione in uso nel mondo classico;
2) la schedatura di strutture murarie e di altri elementi strutturali che compongono gli edifici antichi;
3) il rilievo manuale;
4) il rilievo strumentale con stazione totale;
5) l’uso di softwares di disegno vettoriale tipo CAD (Autocad e Vectorworks);
6) l’uso di softwares per la fotogrammetria 2D.

La frequenza è vivamente consigliata, soprattutto alle esercitazioni pratiche.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: 1. I powerpoint presentati a lezione saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso.
2. Nella pagina Moodle verrà inoltre caricata la bibliografia d'esame e quella utile a chi volesse approfondire gli argomenti trattati.
Testi di riferimento:
  • Medri Maura, Manuale di rilievo archeologico. Roma: Laterza, 2003. Cerca nel catalogo
  • Bianchini Marco, Manuale di rilievo e di documentazione digitale in archeologia. Roma: Aracne, 2008. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Problem solving
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'