Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
STORIA DELLA MUSICA MEDIEVALE E RINASCIMENTALE
LE16108478, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2018)
LE0606, ordinamento 2018/19, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF MEDIEVAL AND RENAISSANCE MUSIC
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2018-LE0606-000ZZ-2018-LE16108478-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA DESSI' L-ART/07

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE16108478 STORIA DELLA MUSICA MEDIEVALE E RINASCIMENTALE PAOLA DESSI' LE1855

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche L-ART/07 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 2019 01/12/2019 30/11/2020 DESSI' PAOLA (Presidente)
BOSCOLO FOLEGANA LUCIA (Membro Effettivo)
7 2018 01/12/2018 30/11/2019 DESSI' PAOLA (Presidente)
BOSCOLO FOLEGANA LUCIA (Membro Effettivo)
6 2016/18 01/10/2017 30/11/2018 LOVATO ANTONIO (Presidente)
DESSI' PAOLA (Membro Effettivo)
TOIGO DIEGO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Non è richiesta alcuna conoscenza pregressa né una specifica preparazione musicale: il corso è rivolto a tutti gli studenti che hanno interesse per i repertori della musica medievale e rinascimentale. Chi interessato potrà inoltre approfondire le principali forme musicali frequentando i laboratori attivati a integrazione del corso.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire:
1) la conoscenza di strumenti d'indagine e della loro applicazione per lo studio della Storia della musica del Medioevo e del Rinascimento;
2) la conoscenza dei principali testimoni musicali, delle fonti storico-letterarie, dei generi e delle forme musicali;
3) la conoscenza delle modalità di definizione della formazione dei repertori, con riguardo al ruolo della committenza (istituzionale e privata) e dei compositori;
4) la conoscenza del contesto culturale e sociale in cui hanno preso forma determinati codici sonori, divenuti costitutivi del nostro sistema di comunicazione;
5) la capacità nonché l’abilità di far dialogare e collegare indagine storica, analisi formale, lettura e ascolto di esempi musicali.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà al termine delle lezioni in forma orale con un colloquio individuale. Nello specifico verrà chiesto allo studente di illustrare tre argomenti tra quelli approfonditi durante il corso. Almeno una domanda verterà sull’approfondimento di una tematica preventivamente concordata con il docente. A tal fine i testi discussi, le musiche analizzate e le tracce dei brani ascoltati durante il corso costituiscono parte integrante della verifica finale.
Criteri di valutazione: Verranno valutate:
1) le abilità logico-argomentative e la pertinenza delle risposte rispetto alle domande;
2) la conoscenza e l'approfondimento degli argomenti trattati nel corso;
3) la capacità di contestualizzare i contenuti;
3) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole a specifici argomenti concordati di approfondimento;
4) la capacità di costruire un proprio discorso pertinente, chiaro, efficace e personale.
Contenuti: Il corso intende guidare lo studente nello studio dei repertori della musica medievale e rinascimentale, con l’obiettivo di acquisire una sicura conoscenza dei seguenti contenuti:

A) Canto “gregoriano” e canti liturgici innovativi
B) Musica profana e devozionale nel Medioevo
C) Polifonia sacra del secolo XIII
D) Polifonia sacra e profana del secolo XIV
E) Il mottetto celebrativo dei secoli XIV-XV
F) Frottola e lauda polifonica

Programma
A) Canto “gregoriano” e canti liturgici innovativi
- struttura dell’anno liturgico: Temporale e Santorale;
- canti delle ore (ufficio);
- canti del Proprio e dell'Ordinario (messa);
- principali libri liturgici: antifonario, innario, salterio, lezionario, graduale, tropario e sequenziario.
- canto "gregoriano": recitativo, antifona, responsorio, salmo, inno, cantico e verso;
- canti innovativi: tropo, sequenza, uffici ritmici e drammi liturgici.

Fonti di riferimento:
- Antifonario (VAM1) e Graduale (GM) di San Marco a Venezia
- Liber ordinarius E57, Graduale-Tropario-Sequenziario B 16* e Antifonari trecenteschi della Biblioteca Capitolare di Padova.

B) Musica profana e devozionale nel Medioevo:
- Carmina Burana
- lirica trobadorica (cansó, alba, pastorella, sirventese, estampida, rondeau)
- musica devozionale: lauda monodica e cantigas

Fonti di riferimento:
- Monaco clm 4660 (Codex Buranus)
- Parigi Biblioteca Nazionale fr. 22543 (R)
- Cortona Biblioteca Comunale 91
- Firenze Biblioteca Nazionale Banco Rari 18
- Escoriale j.b. 2.

C) Polifonia sacra del secolo XIII
- La schola di Notre Dame
- Il "secundare" e "succinere" a Padova e a Pistoia
- le forme: organum, conductus, mottetto, cantus planus binatim

Fonti di riferimento:
- Firenze, Biblioteca Nazionale, Pluteo 29.1
- Padova, Biblioteca Capitolare, Liber ordinarius E57
- Pistoia, Archivio Capitolare, C114 e C102

D) Polifonia sacra e profana del secolo XIV
Ars nova francese:
- Guillaume de Machaut, il Remede de Fortune e la Messe de Notre Dame
Ars nova italiana:
- il mottetto di Marchetto da Padova
- il madrigale di Jacopo da Bologna
- la ballata di Francesco Landini

Fonti di riferimento:
- Parigi Biblioteca Nazionale Fonds Français 22545
- Oxford, Bodleian Library, Ms. Canon. Class. Lat. 112
- Roma Biblioteca Apostolica Vaticana Rossi 215,
- Firenze Biblioteca nazionale centrale palatino 87 (codice Squarcialupi)

E) Il mottetto celebrativo dei secoli XIV-XV
- Marchetto da Padova: Ave corpus sanctum - Exaudi protomartir
- Antonio Romano: Ducalis sedes inclita - Stirps Mocinico Veneta - O Sancte Marce
- Johannes Ciconia: O felix templum jubila; O Padua sidus preclarum; Doctorum principem - Melodia suavissima - Vir mitis; O virum omnimoda - O lux et decus - O beate Nicholae; Ut per omnes celitus - Ingens alumnus Padue; Venecie mundi splendor - Michael qui Stena domus.

Fonti di riferimento:
- Venezia Abbazia di S. Giorgio Maggiore, frammenti
- Bologna, Museo internazionale e Biblioteca della musica, Q15.

F) Frottola e lauda polifonica
Fonti di riferimento:
- Laude libro primo (Venezia, Ottaviano Petrucci, 1508)
- Corpus frottolistico di Ottaviano Petrucci.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L’offerta didattica si svolgerà principalmente attraverso lezioni frontali, durante le quali gli argomenti saranno illustrati attraverso la presentazione di fonti, testi, trascrizioni musicali e riproduzioni di immagini in PowerPoint.
L’analisi degli esempi musicali sarà accompagnata da ascolto e videoriproduzione (CD e DVD). Tali materiali didattici (PDF e MP3) saranno caricati su Moodle all'inizio del corso.
Sono previste visite a Biblioteche e Archivi storici della città di Padova, al fine di prendere visione di fonti e documenti oggetto di studio.
Alcune testimonianze musicali particolarmente significative potranno essere presentate, eseguite e discusse durante apposite lezioni-concerto.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: 1) I testi e le musiche discusse durante il corso, assieme alle tracce dei brani ascoltati, costituiscono parte integrante del programma anche ai fini della verifica finale. Tali materiali saranno pertanto resi disponibili sulla pagina Moodle del corso
2) Chi intende sostenere il colloquio finale senza frequentare deve concordare contenuti e bibliografia con il docente.
3) A integrazione della proposta didattica saranno attivati i seguenti laboratori e seminari, finalizzati all'approfondimento della conoscenza di fonti, repertori e monumenti musicali e all'esecuzione pratica:
a) Bibliografia musicale
b) Forme della musica medievale e rinascimentale
c) Canto gregoriano I e II livello
d) Coro grande
e) Video scrittura musicale.
Testi di riferimento:
  • G. Cattin, La monodia nel Medioevo. Torino: EdT, 1991. da integrare con il volume di F.A. Gallo. Cerca nel catalogo
  • F.A. Gallo, La polifonia nel Medioevo. Torino: EdT, 1991. da integrare con il volume di G. Cattin Cerca nel catalogo
  • E. Surian, Manuale di storia della musica (varie ristampe). Milano: Rugginenti, 1991. Capitoli dal Gregoriano al Cinquecento. E' alternativo ai volumi di G. Cattin e F.A. Gallo. Cerca nel catalogo
  • --, Atlante storico della musica nel Medioevo. Milano: Jaca Book, 2011. Due letture a scelta da concordare Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'