Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
Insegnamento
ICONOGRAFIA MUSICALE
LEL1000504, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
LE1855, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MUSICAL ICONOGRAPHY
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANNA VALENTINI

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LEL1000504 ICONOGRAFIA MUSICALE ANNA VALENTINI LE0604
LEL1000504 ICONOGRAFIA MUSICALE ANNA VALENTINI LE0606

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline relative ai beni storico-archeologici e artistici, archivistici e librari, demoetnoantropologici e ambientali L-ART/07 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Syllabus
Prerequisiti: Il Corso di Studio non prevede propedeuticità.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire:
1) la conoscenza dei fondamenti teorici della disciplica;
2) la conoscenza del metodo di analisi delle immagini;
3) le competenze funzionali ad analizzare immagini a contenuto musicale.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale con discussione di una o più delle tematiche affrontate durante le lezioni. Nello specifico verrà mostrata allo studente una delle immagini analizzate nel corso delle lezioni. Lo studente dovrà dimostrare di riconoscerla indicandone l'autore, il titolo e il periodo in cui è stata realizzata. Dopo averla contestualizzata potrà analizzarla descrivendone il soggetto e approfondendone i significati. Almeno una domanda verterà sui fondamenti della disciplina.
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
1) la conoscenza degli argomenti trattati nel corso;
2) la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti
3) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole
3) le abilità logico-argomentative, ovvero la pertinenza delle risposte rispetto alle domande; la capacità di ‘costruire un proprio discorso critico’ pertinente, chiaro, efficace e personale.
Contenuti: Il corso si suddivide in due parti:

1. Introduzione all'iconografia musicale
2. L'immagine a soggetto musicale come paradigma di un ambito culturale

Programma
1. Storia e fondamenti teorici dell’Iconografia musicale.
2. L'immagine come paradigma di un ambito culturale:
2a. Rappresentazioni di Iconografia musicale in Italia tra i secoli XVI e XVII: descrizione, analisi e raffronto con i soggetti di epoche precedenti della santa patrona della musica, santa Cecilia
2b. Nuovi soggetti musicali alle soglie del XVI secolo: i soggetti caravaggeschi
2c. La decorazione di luoghi destinati all'esecuzione musicale nel XVII secolo

2a - Santa Cecilia: l’evoluzione di uno schema iconografico alla fine del Cinquecento.
La nascita del culto, l'agiografia, i motivi dell'associazione della santa con la musica.
La più antica rappresentazione di santa Cecilia (Ravenna, Archivio Storico Arcivescovile, Antifonario II)
Raffaello, L'estasi di santa Cecilia, Bologna, Pinacoteca Nazionale
Sebastiano Filippi, Santa Cecilia, Ferrara, Pinacoteca Nazionale
Confronto e comparazione con altre raffigurazioni di santa Cecilia.

2b. Il concerto, l'allegoria e la decorazione di ambienti destinati alla musica: i nuovi soggetti musicali e la committenza.
Caravaggio, La musica, New York, The Metropolitan Museum of Art
Caravaggio, Suonatore di liuto, San Pietroburgo, Ermitage
Caravaggio, Amor vincit omnia, Berlin-Dahlem, Staatliche Museen
Guercino, La camera della musica di casa Pannini, Bologna, Museo internazionale e biblioteca della musica
Confronto e comparazione con altre raffigurazioni di analoghi soggetti.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'analisi delle immagini sarà condotta in parallelo alla definizione delle circostanze in cui furono prodotte: committenza, destinazione e modelli di riferimento. Il rapporto tra la singola opera, le concezioni e le prassi musicali permetterà di verificare in quale misura l'immagine possa rivelare l'idea di musica propria dell'ambiente e dell'epoca in cui essa fu ideata e realizzata.
Le lezioni frontali cercheranno sempre di coinvolgere gli studenti e di stimolare la discussione. Se la numerosità della classe lo consentirà è prevista una parte finale di tipo seminariale, nel corso delle quali si svolgeranno esercitazioni di schedatura delle immagini a contenuto musicale.
La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Ulteriori indicazioni relativamente a letture e approfondimenti saranno forniti durante le lezioni.
1. La bibliografia d'esame, i testi e i powerpoint presentati a lezione saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso.
2. I PowerPoint visionati durante le lezioni saranno scaricabili dalla pagina Moodle e costituiranno materiale indispensabile per la preparazione all'esame.
Testi di riferimento:
  • Nicoletta Guidobaldi, Prospettive dell'Iconografia musicale all'inizio del terzo millennio, in Prospettive di iconografia musicale,. Milano: Mimesis, 2007. pp. 7-37.
  • Tilman Seebass, Iconography, in The New Grove's Dictionary of Music and Musicians, XII,. London: Mac Millan, 2001. XII, pp. 54-71.
  • Tilman Seebass, Prospettive dell' iconografia musicale. Considerazioni di un medievalista, «Rivista Italiana di Musicologia», XVIII. --: --, 1983. pp. 67-86.
  • Paola Dessì, Cantantibus Organis. Musica per i Francescani di Ravenna nei secoli XIII-XIV. Bologna: CLUEB, 2002. limitatamente al capitolo VII: Santa Cecilia e la musica, pp. 92-109, con le relative illustrazioni 2-12. Cerca nel catalogo
  • Claudio Strinati, Rossella Vodret, La nuova rappresentazione dei soggetti musicali tra Cinquecento e Seicento, in Colori della Musica. Dipinti, strumenti e concerti. Milano: Skira, 2000. pp. 17-29.
  • Anna Valentini, Sebastiano Filippi e Antonio Goretti: rapporti tra le arti a Ferrara alla fine del Cinquecento, «Musica e Figura», 2011, 1, pp. 119-142. --: --, --.
  • Anna Valentini, Il Guercino e la camera della musica di casa Pannini a Cento, «Studi Musicali», XXI, 1992, pp. 35-60. --: --, --.
  • Franca Trinchieri Camiz - Agostino Ziino, Caravaggio: aspetti musicali e committenza, «Studi musicali», XII, 1983, pp. 67-90.. --: --, --.
  • Franca Trinchieri Camiz, La «Musica» nei quadri del Caravaggio, in Caravaggio. Nuove riflessioni, «Quaderni di Palazzo Venezia», 6, 1989, pp. 199-220. --: --, --.