Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
STORIA MEDIEVALE
SFO2042688, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
SF1333, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum SCIENZE DELL'EDUCAZIONE [002PD]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MEDIEVAL HISTORY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile DONATO GALLO M-STO/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline storiche, geografiche, economiche e giuridiche M-STO/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Syllabus
Prerequisiti: Gli studenti devono possedere una buona conoscenza della lingua italiana.
Devono inoltre avere una conoscenza di massima delle grandi periodizzazioni storiche (età antica, medio evo, età moderna, età contemporanea).
Non vi sono prerequisiti specifici sul piano disciplinare; si richiede di aver conseguito l'orientamento al curricolo e abilità di studio, acquisiti nel primo anno; è inoltre vivamente consigliato di aver sostenuto l'esame di storia moderna del primo anno.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Le conoscenze da acquisire saranno le seguenti:
- conoscere dei più rilevanti fatti e fenomeni storici, politici, sociali ed economici collocati in area euro-mediterranea, secondo la periodizzazione comunemente accettata per la definizione dell'età medievale (dal tardo antico e alto medioevo sino alle soglie dell'età moderna, secoli IV-XV);
- saper collocare gli eventi storici nella corretta linea del tempo e nelle aree geografiche di riferimento;
- saper cogliere i nessi essenziali tra le trasformazioni verificatesi nelle diverse espressioni del mondo medievale (rapporti causa-effetto, sequenze e relazioni consequenziali, connessioni diacroniche e sincroniche).
- conoscere le linee essenziali della storia delle istituzioni scolastiche, delle pratiche formative e delle idee sull'educazione nel Medioevo occidentale sino all'età dell'Umanesimo.
Le abilità da acquisire saranno:
- saper riconoscere l'interdipendenza tra fenomeni economici, sociali, istituzionali, culturali nella loro dimensione locale e globale;
- saper correttamente collocare in contesto ed interpretare alcune semplici fonti storiche di diversa tipologia (documentaria, letteraria, artistica, materiale, ecc.);
- saper utilizzare correttamente il lessico specifico della disciplina storica;
- saper esporre in modo chiaro, in forma scritta e/o orale, alcuni temi e connessioni storiche legate allo studio del periodo medievale.
Modalita' di esame: Al termine del corso (nei due appelli della prima sessione disponibile) per gli studenti regolarmente frequentanti nell'anno di corso (che dovranno aver preso iscrizione nel moodle dell'insegnamento) è previsto l'espletamento di una prova scritta, strutturata su domande chiuse (che peseranno per 4/10 del risultato finale) e su alcune domande aperte (che peseranno per 6/10 del risultato finale.
Chi non superasse la prova scritta o la superasse con esito non soddisfacente potrà sostenere l'esame negli appelli seguenti (a partire dall'appello di recupero), ma in forma orale. Il voto non terrà conto dell'esito della prova scritta.
I successivi appelli saranno svolti soltanto in forma orale; essi sono previsti anche per gli studenti non frequentanti dell'anno in corso e per gli studenti di corsi arretrati.
La prova orale prevede almeno una domanda dedicata all'alto medioevo (secoli IV-XI) , una domanda sul basso medioevo ((secoli XII-XV); una ulteriore domanda sarà dedicata all'approfondimento tematico (vedi contenuti).
Criteri di valutazione: La valutazione di partenza terrà conto anche del feedback osservabile durante le lezioni e dei risultati di eventuali attività di quiz sul moodle.
La valutazione della prova scritta finale deriverà dalla correttezza oggettiva delle risposte alle domande chiuse e dalla capacità nelle domande aperte di esporre sinteticamente e con proprietà di linguaggio gli argomenti richiesti.
Nella prova orale la valutazione si baserà su tre livelli osservativi ascendenti:
1) capacità di collocare nel tempo e nello spazio alcuni fenomeni storici relativi al millennio medievale, rilevanti sul piano generale;
2) capacità di raccordare i diversi sviluppi e le trasformazioni delle strutture sociali, economiche, politiche in età medievale;
3) pertinenza e completezza delle spiegazioni relative agli stessi fenomeni.
Contenuti: Il corso tratta il millennio della storia medievale, ripercorrendone la dimensione dei fatti, quella socio-economica, quella culturale e religiosa.
Lo spazio considerato sarà quello dell'Europa occidentale e del Mediterraneo.
Il corso si articolerà in una introduzione generale (6 ore) seguita da cinque blocchi di argomenti (svolti in distinte unità didattiche: 45 ore totali previste), e da un approfondimento tematico (12 ore) opportunamente inserito nel quadro generale delle competenze previste per la laurea triennale specifica.
0. Introduzione: definizioni, periodizzazione, problemi generali dell’età. Il medioevo ci interpella ancora: tra luoghi comuni e "appropriazione identitaria". .
1. Le origini del Medioevo: l'impero tardo-antico, Bisanzio, i regni romano-barbarici
2. Il nuovo assetto del Mediterraneo e dell'occidente europeo: nascita e prima diffusione dell'Islam e l'impero Carolingio; ordine e disordine in età post-carolingia
3. La rinascita dell'Occidente (dal secolo XI): la ripresa delle campagne, le città e i commerci. Le nuove forme di organizzazione politica: la signoria rurale, il comune cittadino, i principati e i regni, l'impero germanico.
4. I secoli dell'apogèo medievale: il Duecento e il primo Trecento. Chiesa ierocratica, ordini mendicanti; il tramonto degli universalismi; la formazione delle monarchie europee; la fase matura del comune italico
5. Verso la fine del Medioevo (sec. XIV-XV). La 'crisi' del Trecento; le guerre trecentesche in Italia e in Europa; la peste; il Grande Scisma e il dissenso religioso; il superamento del comune e l'Italia degli stati regionali.
6. Le ultime lezioni saranno dedicate a tracciare alcune linee del rapporto tra società e "scuole" (come strutture di trasmissione dei saperi) nel medioevo occidentale (secoli 5-15). Saranno brevemente trattati i seguenti temi.
La fine della scuola antica in Occidente.
L'educazione 'barbarica'.
Le scuole monastiche e le scuole episcopali.
Significato e limiti della rinascita carolingia.
Sviluppo urbano e nuove esigenze social: richiesta di alfabetizzazione e diffusione di nuovi saperi.
La scuola nelle città comunali italiane come servizio pubblico: scuole di base, scuole di abaco, scuole di grammatica. L'istruzione delle donne nel medioevo.
Le proposte educative dell'Umanesimo italiano (Vergerio, Vittorino da Feltre, Guarino da veronsa) e la realtà concreta delle scuole nel Quattrocento.
Cenni sulla nascita e lo sviluppo delle Università in età medioevale.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'attività didattica prevalente sarà la lezione frontale, intercalata da occasioni di feedback, anche attraverso quiz e discussione in moodle.
Le lezioni saranno supportate da presentazioni in power point (schemi degli argomenti, mappe concettuali, carte storiche,) che saranno rese disponibili sulla piattaforma moodle, così come la presentazione di testi di alcune fonti storiche scritte in traduzione e di fonti materiali ed iconografiche, da analizzare e discutere a lezione.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli studenti regolarmente frequentanti saranno tenuti a preparare gli argomenti presentati a lezione, sugli appunti dalla lezioni (che possono essere utilmente coordinati grazie all'uso di uno dei manuali a scelta al n. 1 e 2 dei testi diriferimento, ad esclusione dei capitoli o argomenti che saranno segnalati). Le presentazioni PPT utilizzate a lezione, gli eventuali materiali supplementari (fonti, altri testi, iconografia) verranno messi a disposizione degli studenti nella piattaforma moodle. Il titolo n. 3 (Sergi), di taglio storiografico, è compreso nella parte istituzionale.
L'approfondimento tematico sulla scuola nel medioevo comprende gli argomenti specificamente trattati a lezione con i relativi materiali resi disponibili in moodle, tenendo come riferimento obbligatorio il titolo al n 4, limitatamente ai capitoli 1, 2, 4, 5, 9, 10, 11, 12.
I non frequentanti la parte generale dovrà essere preparata su uno dei manuali indicati (una sequenza esatta dei capitoli da studiare per una adeguata preparazione su uno dei manuali a scelta sarà messa a disposizione nel moodle come Programma definitivo per i non frquentanti); dovranno inoltre studiare obbligatoriamente il testo al n. 3 (Sergi). Per l'approfondimento sulla scuola nel medioevo è obbligatorio lo studio delle parti sopra indicate per i frequentanti del volume al n. 4 dei testi di riferimento (Rosso).
Testi di riferimento:
  • Zorzi, Andrea, Manuale di storia medievale. Novara: Utet-università, 2016. A SCELTA IN ALTERNATIVA AL SEGUENTE Cerca nel catalogo
  • Piccinni, Gabriella, I mille anni del Medioevo. Terza edizione. MIlano-Torino: Pearson, 2018. Cerca nel catalogo
  • Sergi Giuseppe, L'idea di medioevo. Fra storia e senso comune. Roma: Donzelli, 2008. (o ristampe successive). Cerca nel catalogo
  • Rosso, Paolo, La scuola nel Medioevo. Secoli VI-XV. Roma: Carocci, 2018. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Mappe concettuali

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Citta' e comunita' sostenibili Pace, giustizia e istituzioni forti