Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
PROGETTAZIONE, DOCUMENTAZIONE E VALUTAZIONE PER LA PRIMA INFANZIA
SUP8082418, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (Ord. 2011)
SF1334, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum EDUCAZIONE DELLA PRIMA INFANZIA [001RO]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PLANNING, DOCUMENTATION AND EVALUATION IN EARLY CHILDHOOD
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile EMILIA RESTIGLIAN M-PED/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche M-PED/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di base in area pedagogica (pedagogia generale e sociale, metodologia della ricerca pedagogica, pedagogia della famiglia), psicologica (psicologia generale, psicologia dello sviluppo) e storica (storia sociale) preliminari allo studio di tematiche progettuali e valutative.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del Corso, lo studente sarà in grado di:
definire le tipologie dei servizi per la prima infanzia nella Regione Veneto
definire le tipologie dei servizi per l'infanzia del Decreto 65/2017
definire il significato di programmazione e di progettazione
definire gli elementi costitutivi della programmazione per obiettivi, per sfondi integratori, per campi di esperienza e di altri non strutturati (laboratori)
definire gli elementi costitutivi di un’unità educativa
definire il ruolo dell’educatore e delle altre figure professionali dei servizi per l'infanzia delineandone compiti, relazioni e responsabilità verso minori, altri adulti presenti nella struttura, famiglie e territorio
delineare le pratiche costitutive delle istituzioni educative della prima e seconda infanzia (ambientamento, colloqui, organizzazione dei materiali, dei tempi e degli spazi, routine, continuità orizzontale e verticale);
definire le principali caratteristiche dell’osservazione nei servizi per l'infanzia (obiettivi, tipologie, fasi, strumenti)
definire le principali caratteristiche della documentazione nei servizi per l'infanzia (obiettivi, tipologie, strumenti)
definire e distinguere approcci quantitativi e qualitativi nella costruzione di strumenti per la valutazione delle attività educative nei servizi per l'infanzia
definire elementi fondanti e metodologie di lavoro dell'educazione naturale
definire le caratteristiche peculiari dell’approccio reggiano all'educazione
definire le caratteristiche peculiari dell'approccio toscano all'educazione (studenti frequentanti)
partecipare ad un lavoro di progettazione di un'unità educativa per la prima infanzia in piccolo gruppo che comprenda la costruzione di schede di osservazione (studenti frequentanti)
progettare individualmente un’unità educativa per la prima infanzia che comprenda la costruzione di schede di osservazione (studenti non frequentanti)
reperire, analizzare e gestire informazioni provenienti da fonti diverse per la stesura dell’unità educativa individuale e di gruppo (testi indicati in bibliografia, siti istituzionali e non per la prima infanzia, riviste specializzate)
conoscere le strutture per l'infanzia (nidi dell'infanzia e scuole dell'infanzia, altri servizi all'infanzia) del proprio territorio di appartenenza o di abitazione
assumere atteggiamento critico e autocritico durante il lavoro di progettazione in piccolo gruppo e nel lavoro individuale
assumere atteggiamento critico nei confronti dei materiali di studio
prendere decisioni e operare scelte educative responsabili nella progettazione di gruppo (studenti frequentanti) e individuale (studenti non frequentanti)
partecipare al lavoro in piccolo gruppo generando nuove idee e soluzioni (studenti frequentanti)
lavorare in piccolo gruppo gestendo eventuali problemi di comunicazione e relazione (studenti frequentanti)
lavorare in piccolo gruppo adottando uno stile partecipativo nel rispetto delle opinioni dei compagni (studenti frequentanti)
lavorare in piattaforma Moodle leggendo messaggi e materiali utili per lo studio, caricando lavori e intervenendo nei forum di discussione se richiesto
Modalita' di esame: Per i frequentanti
- Prova scritta strutturata e semi-strutturata sui testi e sui materiali di studio.
- Valutazione di alcuni lavori di gruppo svolti in aula.

Per i non frequentanti
- Prova scritta strutturata e semi-strutturata sui testi e sui materiali di studio.
- Progettazione individuale di un’unità educativa.
- Prova orale sul testo di Malavasi e sugli altri materiali di studio (in particolare gli articoli caricati in piattaforma).

In caso di esito negativo, la prova scritta dovrà essere ripetuta.
L'unità educativa dovrà essere caricata in piattaforma (studenti non frequentanti) almeno due giorni prima della registrazione dell'esame e comunque dopo aver superato la prova scritta.
La prova orale (studenti non frequentanti) potrà essere sostenuta dopo aver superato la prova scritta.
La prova scritta sarà svolta in aula informatica con somministrazione tramite piattaforma Moodle (studenti frequentanti e non frequentanti).
Criteri di valutazione: La prova scritta sarà volta ad accertare il possesso di conoscenze teoriche relative alle tematiche del corso e verrà valutata considerando la sua aderenza ai materiali di studio.
I lavori di gruppo svolti in aula dagli studenti frequentanti saranno valutati relativamente ai criteri di completezza, di qualità e precisione del lessico utilizzato e di capacità di analisi critico-riflessiva.
Il lavoro individuale (studenti non frequentanti) sarà valutato secondo i seguenti criteri: correttezza ortografica, grammaticale e sintattica; qualità e precisione del lessico utilizzato; livello di coerenza interna e di articolazione del percorso; qualità della proposta elaborata (applicabilità e innovazione).
La prova orale (studenti non frequentanti) valuterà l’aderenza dei contenuti esposti rispetto ai materiali di studio, ma anche la riflessione personale e critica sugli argomenti approfonditi.
Per gli studenti frequentanti, le prove “peseranno” sul voto finale secondo il seguente criterio: prova scritta 5 CFU, lavori di gruppo 4 CFU.
Per gli studenti non frequentanti, le prove “peseranno” sul voto finale secondo il seguente criterio: prova scritta 5 CFU, lavoro individuale 2 CFU, esame orale sul testo indicato 2 CFU.
Contenuti: Tipologie di strutture per l’infanzia nella Regione Veneto
Tipologie di strutture per l'infanzia definite dal Decreto 65/2017
Approcci e modelli di programmazione e progettazione
Microprogettazione educativa e struttura dell’unità educativa
Collegialità e professionalità del lavoro dell’educatore
Processi di documentazione e osservazione per la valutazione educativa
L'educazione naturale - L'educazione all'aperto
L’approccio toscano e reggiano all’educazione
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il percorso formativo prevede lezioni frontali, supportate da materiali e strumenti tecnologici e multimediali, discussioni, esercitazioni pratiche ed esperienze a carattere laboratoriale finalizzate alla costruzione di saperi da spendere in situazioni reali.
Gli eventuali interventi di approfondimento tematico da parte di esperti su alcuni contenuti del corso (approccio toscano e reggiano all'educazione, nidi in famiglia, progettazione per laboratori, educazione all'aperto) costituiranno parte integrante del programma d’esame.
La piattaforma Moodle, accessibile sia agli studenti frequentanti che non frequentanti, servirà come supporto alle lezioni in aula e allo studio. In piattaforma verranno inserite tutte le informazioni utili allo svolgimento dell’insegnamento (bacheca), le slide delle lezioni e altri materiali utili allo studio (progettazioni di strutture per la prima infanzia, normative,...). Tramite la piattaforma gli studenti potranno comunicare con il docente e con i colleghi su tematiche di interesse comune (forum).
Gli studenti che sono iscritti al secondo anno, sia frequentanti che non, e che pensano di sostenere l’esame nell’a.a. 2019-20, potranno accedere alla piattaforma Moodle dell'insegnamento a partire dalla prima lezione oppure potranno rivolgersi alla docente a partire dal mese di marzo 2020.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Altri materiali di studio verranno presentati durante la prima lezione.
La docente è disponibile a discutere la scelta di testi alternativi per studenti che hanno esperienza consolidata nelle strutture per l'infanzia o che provengono da altri corsi di studio.
Sono considerati frequentanti gli studenti che frequenteranno in aula le esercitazioni, i lavori di gruppo e i seminari. Indicazioni precise verranno fornite durante la prima lezione.
Eventuali recuperi andranno concordati esclusivamente con la docente e solo dietro presentazione di giustificazione.
Il syllabus è da intendersi valido fino al termine delle sessioni di appello di gennaio-febbraio 2020. Qualora lo studente intendesse sostenere l’esame oltre tale periodo, dovrà riferirsi sempre al syllabus pubblicato in uniweb per l'anno in corso.
Testi di riferimento:
  • Restiglian, Emilia, Progettare al nido. Teorie e pratiche educative. Roma: Carocci Faber, 2012. Cerca nel catalogo
  • De Rossi, Marina; Restiglian, Emilia, Narrazione e documentazione educativa. Percorsi per la prima infanzia. Roma: Carocci Faber, 2013. Cerca nel catalogo
  • Regione del Veneto - Osservatorio Regionale Nuove Generazioni e Famiglia, Guida alla realizzazione di un servizio per la prima infanzia. --: --, 2008. pagine 1-29. Il documento sarà reso disponibile in piattaforma
  • Malavasi, Laura, Fuori mi annoio. San Paolo d'Argon (BG): Zeroseiup, 2018. Cerca nel catalogo
  • Maria Antonietta Ungaro, Apprendimento e progettazione. --: --, --. Rivista Nidi d'Infanzia, 3-2017, pp. 30-33. Il documento sarà reso disponibile in piattaforma
  • Isabella Ragazzo, Trasform-azioni. --: --, --. Rivista Bambini, dicembre 2014, pp. 54-59. Il documento sarà reso disponibile in piattaforma
  • Roberta Ceccaroni - Senato della Repubblica, Chiedo asilo. --: --, --. Il documento sarà reso disponibile in piattaforma

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze