Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO
Insegnamento
METODI ECOLOGICI PER LE SCIENZE AMBIENTALI
AVP6075858, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO
IF0321, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ECOLOGICAL METHODS FOR ENVIRONMENTAL SCIENCES
Sito della struttura didattica https://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente (DAFNAE)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolaamv/course/view.php?idnumber=2019-IF0321-000ZZ-2019-AVP6075858-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CHIARA PAPETTI BIO/07
Altri docenti ELISA BOSCARI BIO/07
LEONARDO CONGIU BIO/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline ecologiche BIO/07 10.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 3.0 24 51.0
LEZIONE 7.0 56 119.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4  Commissione a.a. 2019/20 01/12/2019 30/11/2020 PAPETTI CHIARA (Presidente)
BOSCARI ELISA (Membro Effettivo)
CONGIU LEONARDO (Supplente)
VENIER PAOLA (Supplente)
ZANE LORENZO (Supplente)
3 Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 PAPETTI CHIARA (Presidente)
CONGIU LEONARDO (Membro Effettivo)
BOSCARI ELISA (Supplente)
VENIER PAOLA (Supplente)
ZANE LORENZO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze: Ecologia generale, Botanica, Zoologia
Abilità: capacità di leggere e comprendere un testo in inglese
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenze: leggi e teorie di ecologia (come ad esempio la struttura di una rete trofica, come si perturba una rete trofica in caso di variazioni demografiche di un livello trofico, cos'è un network ecologico), di biologia della conservazione (ad esempio quali sono i tipi di degradazione ecosistemica, le caratteristiche delle specie invasive: quanti alieni di circondano?) e di ecologia molecolare (ad esempio quali sono i principali marcatori genetici per l'ecologia molecolare, cos'è un microbioma). Verranno affrontati anche aspetti di statistica di base (ad esempio cos'è la significatività statistica, che tipi di test statistici si utilizzano in ecologia).

Abilità: Capacità di utilizzare le conoscenze acquisite per comprendere i casi di studio proposti (anche durante l'escursione sul campo, altri esempi come monitorare l'impatto del climate change e della degradazione degli ecosistemi su comunità ecologiche ed ecosistemi) e il funzionamento di metodi ecologici e di conservazione (ad esempio, come si costruisce un network ecologico, come lo si utilizza per prendere decisioni sulle priorità di conservazione, si possono sfruttare le nostre conoscenze sul microbioma per la conservazione?). Capacità di decidere, sulla base delle conoscenze di statistica acquisite, quale test utilizzare o come interpretare i risultati di un test statistico.

Altre competenze: Pianificazione di un progetto di ricerca di tipo ecologico o di biologia della conservazione, presentazione del progetto e dibattito costruttivo e critico, costruzione di visual summaries.
Modalita' di esame: Per la parte della docente Papetti sono previste due possibili alternative tra le quali lo studente può scegliere (analisi di un articolo e compito scritto con domande aperte e a crocette oppure analisi di un articolo e progetto di gruppo). Il progetto di gruppo permetterà di valutare la capacità di proporre e descrivere una domanda biologica, di pianificare l’esecuzione di un progetto e scegliere ed applicare un metodo adeguato al raggiungimento degli obiettivi del progetto. Questa parte vale 9 punti ed è alternativa al compito scritto (che a sua volta vale 9 punti). Chi sceglierà di presentare un progetto di gruppo non dovrà fare il compito scritto a meno che non desideri migliorare il voto preso per il lavoro di gruppo. La data di presentazione dei progetti di gruppo sarà scelta di comune accordo con gli studenti, indicativamente a fine semestre o prima del primo appello. L’esame scritto si svolgerà durante gli appelli prefissati come pubblicato sul calendario degli appelli (https://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/offerta-didattica/corsi-di-laurea-magistrale?tipo=LM&ordinamento=2017&key=IF0321).
Tutti i membri del gruppo prenderanno lo stesso punteggio per il lavoro di gruppo. L’analisi dell’articolo ha l’obiettivo di valutare la comprensione di un lavoro scientifico, la capacità di descriverne le varie parti e di identificare criticità e proporre soluzioni agli aspetti critici. Questa parte è obbligatoria, vale 9 punti e verrà svolta attraverso la funzione “compito” di moodle. Easter egg: se leggi questo syllabus mandami una foto del tuo animale o pianta preferito/a via email. Per la parte della docente Boscari è previsto un compito scritto (domande aperte e a crocette) che vale in totale 12 punti. L’esame scritto della Prof. Boscari si svolgerà durante gli appelli prefissati come pubblicato sul calendario degli appelli.
Alcune modifiche ai criteri e modalità di valutazione e alla struttura del corso potrebbero essere possibili in accordo con gli studenti. Il voto d'esame è dato dalla somma dei punteggi ottenuti in tutte le parti.
I dettagli su struttura dell'esame, suddivisione dei punteggi tra la parte della Prof.ssa Papetti e della Prof.ssa Boscari saranno nuovamente illustrati in dettaglio durante le prime due lezioni e, su richiesta, anche successivamente. Per gli studenti non frequentanti, le modalità di esame saranno rese disponibili anche via moodle (slide descrittive).

Per facilitare la comprensione delle modalità d'esame e dei criteri di valutazione sarà prevista una simulazione in classe con alcune delle possibili domande d'esame.
Criteri di valutazione: Chiarezza e la completezza delle risposte fornite, padronanza della terminologia specifica. Per il progetto di gruppo, chiarezza della domanda biologica, appropriatezza dei metodi scelti, ragionevolezza dei risultati attesi e potenziale efficacia della strategia di disseminazione. Conoscenza di argomenti non trattati durante il corso e capacità dello studente di uscire dalla propria comfort zone di apprendimento legando argomenti diversi tra loro, applicando conoscenze a problemi pratici in modo autonomo.
Contenuti: Biodiversità degli ecosistemi: dalla specie all’ecosistema, network ecologici, funzioni e servizi ecosistemici, specie invasive.
Ecologia della conservazione e discipline ecologiche accessorie (landscape ecology, soundscape ecology, molecular ecology, biotremology), mitigazione degli impatti. Impatto ecologico dei cambiamenti climatici, elementi di base di statistica per l’ecologia.
Aspetti di genetica: il concetto di marcatore molecolare; allozimi, frammenti di restrizione, DNA fingerprinting (RFLP), Polymerase Chain Reaction e relativi marcatori: RAPD, AFLP, microsatellite, SNPs, sequenziamento, DNA barcoding e bancadati BOLD, accenni al sequenziamento massivo di nuova generazione.
Rilettura della struttura del genoma in funzione del suo utilizzo in ecologia:
DNA non codificante, DNA codificante, DNA mitocondriale, DNA nucleare, DNA plastidiale, DNA ripetuto.
Concetto di dominanza, codominanza, teoria dell’equilibrio di Hardy-Weinberg nei test di parentela.
Durante lo svolgimento del corso verranno presentati esempi e casi di studio finalizzati ad approfondire alcuni dei temi principali puntualizzando il disegno di campionamento il tipo di rilievi in campo e analisi dati. Durante il corso verrà svolta un’uscita in campo in un’area in cui sarà possibile identificare tipici problemi di gestione ecologica e soluzioni applicate. Durante il corso verrà proposto un laboratorio di ecologia molecolare sull’identificazione di specie durante il quale verranno utilizzate le principali tecniche base di biologia molecolare (e.g. estrazione di DNA, PCR, utilizzo di enzimi di restrizione, sequenziamento) applicate alla soluzione di problemi ecologici. I dati verranno analizzati con i principali software di analisi molecolari.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali, lavoro di gruppo, attività in campo e in laboratorio, presentazione di un progetto di ricerca e valutazione tra pari (secondo una griglia precostituita).

Si farà molto uso di moodle per il trasferimento del materiale di studio e per l'assegnazione di compiti. Per i lavori di gruppo, gli studenti dovranno collaborare e discutere in classe su tematiche o problemi proposti dai docenti. L'interazione con i docenti sarà incoraggiata insieme ad un’atmosfera inclusiva e di accessibilità. Si ritiene infatti che l'apprendimento possa avvenire al meglio, per questo corso, anche attraverso discussione in classe e lavori di gruppo. Per questo motivo ci saranno spesso attività di questo tipo.

Inoltre, verranno svolte anche attività interattive che prevedono di scrivere dei brevi testi e l’uso di internet. Si consiglia di avere a disposizione uno smartphone, un laptop o tablet.

Su alcuni temi specifici, le lezioni del docente saranno integrate da seminari tenuti da esperti di quel settore.

Per quanto il corso non preveda obbligo di presenza e non verranno prese le presenze durante il corso, vista la natura interattiva del corso e viste le attività di gruppo previste, si consiglia caldamente la frequenza assidua delle lezioni (potrebbe anche essere divertente!). Inoltre, all'inizio del corso verranno prese le iscrizioni per porter partecipare al laboratorio di ecologia molecolare e all'escursione in campo. Alla chiusura delle iscrizioni a metà ottobre non sarà più possibile registrarsi per le due attività. Questa decisione si rende necessaria per questioni organizzative delle due attività che richiedono una pianificazione molto anticipata. L'escursione sul campo si tiene solitamente di venerdì, alla prima metà di Novembre. Il laboratorio di ecologia molecolare si tiene solitamente verso la fine del corso in Dicembre, dopo la parte teorica-introduttiva di ecologia molecolare.

Sulla base dell'orario, la docente Prof.ssa Papetti stabilirà un orario prima o dopo la lezione per eventuali domande, approfondimenti feedback sulla lezione e discussioni con gli studenti interessati.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale di studio e.g. slides delle lezioni frontali saranno resi disponibili mediante moodle (piattaforma elearning). Altre informazioni verranno fornite anche via padlet.
I docenti ricevono previo appuntamento via email o telefono.
Altre info si possono trovare su: https://padlet.com/chiara_papetti/bachecaannunci

Appunti di lezione. Articoli scientifici su argomenti specifici forniti durante le lezioni.
Al termine del corso sarà fornita copia delle presentazioni in PowerPoint delle lezioni.
Per approfondimenti, si consiglia inoltre:
Elementi di Ecologia (Smith & Smith, Pearson)


La password di accesso al corso su moodle verrà fornita alla prima lezione. Si prega gli studenti non frequentanti di rivolgersi alla Prof.ssa Papetti per la password (via email).


Dichiarazione finale: Questo programma, come il nostro corso, dovrebbe essere visto come un'esperienza in evoluzione e, di volta in volta, potrebbero rendersi necessari cambiamenti. Come istruttore, mi riservo il diritto di modificare questo syllabus, con la clausola che eventuali modifiche saranno comunicate all'intera classe chiaramente e per iscritto.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Peer feedback
  • Peer assessment
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Kaltura (ripresa del desktop, caricamento di files su MyMedia Unipd)
  • polleverywhere, kahoot

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Poverta' Zero Fame Zero Salute e Benessere Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Acqua pulita e igiene Energia pulita e accessibile Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze Consumo e produzione responsabili Agire per il clima La vita sott'acqua La vita sulla Terra