Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA CHIMICA E DEI PROCESSI INDUSTRIALI
Insegnamento
ANALISI DEL RISCHIO NELL'INDUSTRIA DI PROCESSO
IN01122451, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA CHIMICA E DEI PROCESSI INDUSTRIALI
IN0530, ordinamento 2012/13, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese RISK ANALYSIS IN THE PROCESS INDUSTRY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIUSEPPE MASCHIO ING-IND/25

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
INP5073397 ANALISI DEL RISCHIO NELL'INDUSTRIA DI PROCESSO GIUSEPPE MASCHIO IN2291

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria chimica ING-IND/25 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2012

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 MASCHIO GIUSEPPE (Presidente)
VIANELLO CHIARA (Membro Effettivo)
BAROLO MASSIMILIANO (Supplente)
BERTUCCO ALBERTO (Supplente)
BEZZO FABRIZIO (Supplente)
CIMETTA ELISA (Supplente)
FACCO PIERANTONIO (Supplente)
LORENZETTI ALESSANDRA (Supplente)
MODESTI MICHELE (Supplente)
ROSO MARTINA (Supplente)
SANTOMASO ANDREA CLAUDIO (Supplente)
SPILIMBERGO SARA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza generale delle operazioni unitarie e dell'Impiantistica chimica
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso prevede di fornire conoscenze base sui diversi aspetti della sicurezza negli impianti e nei processi industriali, nella prevenzione dei rischi per i lavoratori, per i beni e per l'ambiente. Saranno fornite metodologie di valutazione dei rischi industriali, dell'affidabilità dei sistemi, dell'analisi dei rischi d'area e della gestione delle emergenze, facendo riferimento alle principali norme di legge vigenti in materia.
Modalita' di esame: Relazione finale sul lavoro di gruppo assegnato, con presentazione orale

Prova scritta (esercizi e teoria)

Dettagli sulla prova di esame
La prova scritta è costituita da due parti sequenziali (stessa giornata):
Parte scritta di esercizi (1,5-2 h) – 10 punti
esercizi numerici da svolgere con l’ausilio degli appunti di lezione
B. Parte scritta di teoria (1,5-2 h) – 10 punti
4 domande di teoria a risposta breve
1 domanda specifica di approfondimento sul lavoro di gruppo (+2 punti)
1 domanda sul modulo da 3 CFU (solo Ing. Sicurezza Civile e Industriale)
La prova scritta si intende superata se la valutazione è sufficiente in entrambe le parti A e B.
Il lavoro di gruppo, svolto secondo le istruzioni che verranno comunicate, contribuirà per 8 punti alla valutazione finale.

La lode viene eventualmente assegnata sulla base dell’andamento complessivo del singolo studente alle diverse prove (esposizione lavoro di gruppo e prova scritta di esame).
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà sulla comprensione degli argomenti trattati nelle lezioni e l'applicazione delle metodologia acquisite a semplici esempi pratici.
Contenuti: Generalità
Concetti di rischio da incidente rilevante, di rischio d'area e di accettabilità del rischio. Quadro normativo nazionale ed europeo. Concetti di rischio individuale e sociale. Definizione qualitativa e quantitativa del rischio e valutazione dei limiti di accettabilità in relazione alla normativa italiana e di altri paesi. Ruolo delle istituzioni pubbliche.

* Principi della progettazione funzionale impianti dell'industria di processo e relativa schematizzazione

Principi della sicurezza.
Il progetto della sicurezza: analisi dei principali fattori di rischio nelle attività produttive e dell'efficacia dei sistemi di sicurezza. Rilevamento e misura dei fattori di rischio. La protezione individuale e collettiva. Riferimenti e criteri per la scelta delle soglie di danno rispetto alle persone, strutture, impianti ed alle componenti ambientali.

Metodologie per la valutazione dei rischi
Metodologie qualitative e quantitative per la valutazione del rischio (elementi conoscitivi), Procedure di primo approccio per l?analisi e la valutazione del rischio.
Metodi per l'individuazione qualitativa dei rischi (screening) Metodi di valutazione probabilistica dei rischi; identificazione e quantificazione delle sequenze incidentali. Metodologie e strumenti del Risk Assessment: Hazard Analysis, Hazop, What If, Fault Tree Analysis, Fmea. Valutazione dell'incidenza dell'errore umano. Criteri e modelli di calcolo per la stima delle conseguenze di incidenti.

* Metodologie per l'analisi delle zone di esplosività (ATEX), * Metodologia di analisi RBI (Risk Based Inspection)*.

Analisi Quantitativa del Rischio d'Area (QARA)
Rischio d'area e criteri di accettabilità, pianificazione del territorio, Metodologie per la ricomposizione del rischio d'area.
Metodologie par la valutazione del rischio nel trasporto di merci pericolose. Piani di emergenza esterni.

Casi di studio di eventi incidentali.

Note : Il corso è mutuato per 6 CFU dal corso di laurea magistrale in Ignegneria Chimica e dei Processi Industriali, gli argomenti contrassegnati da * si riferiscono ai 3 CFU dedicati esclusivamente agli studenti di Ingegneria della Sicurezza Civile e Industriale
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si svolge essenzialmente attraverso lezioni frontali.
Alcune ore sono rispervate all'apprendimento dell'utilizzo di semplici codici di calcolo per la valutazione delle conseguenze.

Lo svolgimento di un lavoro di gruppo (4-5 persone) per la valutazione del rischio in una semplice unità di processo, permette di verificare l'effettivo apprendimento pratico delle tecniche di analisi illustrate a lezione.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli appunti delle lezioni e altro materiale didattico sono disponibili nel sito web dell'insegnamento: https://elearning.unipd.it/dii/

Testi per consultazione:
F.P. Lees, Loss prevention in the process industries : hazard identification, assessment and control. Vol.1-3 Butterworth-Heinemann Ed. (1996)
TNO book :Colored books
TNO book : Guidelines for Quantitative Risk Assessment (1999)
TNO book : Methods for determining probabilities and calculation of physical effect (1997)
Testi di riferimento:
  • G. Mulè, GUIDA ALLA SCELTA E DIMENSIONAMENTO DELLE VALVOLE DI SICUREZZA E DEI DISCHI DI ROTTURA. Milano: AIDIC Servizi, 2005. ISBN 88-900775-6-5 LIBRO OMAGGIO PER ISCRITTI AIDIC Cerca nel catalogo
  • S. Zanelli, Affidabilità e sicurezza nell’Industria di Processo. Pisa: Università di Pisa, 1999. Dispense del corso disponibile in PDF sul sito docente
  • N. Piccinini, L'Analisi dei Rischi. Milano: AIDIC Servizi, 2011. ISBN 978-88-95608-59-4 LIBRO OMAGGIO PER ISCRITTI AIDIC Cerca nel catalogo
  • Daniel A. Crowl, Joseph F. Louvar, Chemical Process Safety: Fundamentals with Applications. --: Pearson Education Inc, 2011. ISBN-10: 0131382268 • ISBN-13: 9780131382268 Suggested retail price: $150.00 Cerca nel catalogo
  • Thierry Meyer, Genserik Reiners, Engineering Risk Managment. --: De Gruyter, 2013. ISBN 978-3-11-028515-4 - e-ISBN 978-3-11-028516-1 Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Problem solving
  • Work-integrated learning
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Scrittura riflessiva

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Industria, innovazione e infrastrutture Partnership per gli obiettivi