Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
ENVIRONMENTAL ENGINEERING
Insegnamento
UNDERGROUND FLUIDS, ENERGY AND ENVIRONMENT
INP9087766, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
ENVIRONMENTAL ENGINEERING
IN1825, ordinamento 2010/11, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum SOIL, WATER AND ENVIRONMENT [001PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese UNDERGROUND FLUIDS, ENERGY AND ENVIRONMENT
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (ICEA)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dicea/course/view.php?idnumber=2019-IN1825-001PD-2019-INP9087766-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PIETRO TEATINI ICAR/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria per l'ambiente e territorio ICAR/02 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2010

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Il corso prevede conoscenze di Idrologia, Calcolo Numerico e Idrologia delle Falde Acquifere.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso lo studente sara' in grado di:
- pianificare l'utilizzo sostenibile di fluidi sotterranei;
- valutare le metodologie per lo stoccaggio nel sottosuolo di fluidi ed energia;
- analizzare l'impatto ambientale associato allo sfruttamento di fluidi sotterranei a all'iniezione di fluidi nel sottosuolo;
- prevedere per mezzo di modelli numerici i processi fluido-dinamici e geomeccanici associati al prelievo o allo stoccaggio di fluidi dal / nel sottosuolo.
Modalita' di esame: Esame orale, disussione dell'esercitazione e analisi critica di un articolo pubblicato su una rivista del settore che verra' fornito dal docente a cisacuon studente verso la fine del corso.
Criteri di valutazione: 1. Conoscenza dei contenuti tecnici del corso.
2. Completezza e originalità dell'esercitazione, nonché capacità di discuterla autonomamente.
3. Abilità di presentazione e capacità di analisi critica dell'articolo scientifico proposto dal docente.
Contenuti: Il sottosuolo, sia superficiale che profondo, sta’ divenendo un ambiente sempre più “utilizzato” da svariate attività antropiche: l’immagazzinamento d’acqua potabile, la filtrazione di acque reflue per uso agricolo o di acque superficiali per uso potabile, lo stoccaggio di rifiuti liquidi, la segregazione geologica di CO2, lo sviluppo di risorse geotermiche (enhanced geothermal systems), lo stoccaggio di gas naturali e di energia sotto forma di aria compressa e idrogeno.
Il corso si propone di fornire le conoscenze di base che regolano i processi coinvolti in tali attività, con la finalità di poter poi utilizzare in modo appropriato i tool modellistici disponibili per la loro progettazione e gestione. Inoltre, saranno analizzati i possibili impatti ambientali associati quali contaminazione delle falde, intrusione salina, subsidenza, sismicità indotta, impatti su opere e infrastrutture di superficie che devono essere presi in considerazione nell’ambito delle procedure di VIA associate alle attività di “utilizzo” del sottosuolo.
Saranno presentati alcuni casi reali significativi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Attività di apprendimento previste: studio individuale, modellazione numerica.
Metodologie di insegnamento: lezioni frontali, laboratorio informatico, eventuale visita di studio.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale didattico presentato durante le lezioni frontali e' reso disponibile sulla piattaforma moodle.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Case study
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • simulatori agli elmenti finiti forniti dal docente

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Energia pulita e accessibile Agire per il clima