Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL'EDUCAZIONE
Insegnamento
DIFFICOLTA' E DISTURBI DELL'APPRENDIMENTO: ASPETTI EDUCATIVI, SCOLASTICI E ABILITATIVI
PSP8083039, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DELL'EDUCAZIONE
PS1090, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LEARNING DIFFICULTIES AND DISABILITIES: EDUCATION, INSTRUCTION AND HABILITATION
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile BARBARA ARFE' M-PSI/04
Altri docenti IRENE CRISTINA MAMMARELLA M-PSI/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia dello sviluppo e dell'educazione M-PSI/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: E' richiesta una conoscenza di base dei temi trattati in psicologia dell'educazione, nonchè delle principali caratteristiche dei disturbi dell'apprendimento e dello sviluppo tipico e atipico.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso ha l’obiettivo di promuovere la consapevolezza e le abilità necessarie al percorso dalla diagnosi all’intervento nell'area dei disturbi dell’apprendimento scolastico in contesti sia clinici che educativi.
Modalita' di esame: Scritto, consistente in quattro domande aperte, da svolgere in un'ora.
Criteri di valutazione: La valutazione finale terrà conto delle conoscenze apprese durante il corso e della capacità dello studente di applicarle.
Contenuti: Durante il corso verranno introdotti i principi generali relativi all’intervento abilitativo in età evolutiva e saranno discussi i criteri per identificazione, diagnosi e intervento nell’area delle difficoltà e disturbi di lettura e scrittura, calcolo, disturbo non verbale e ADHD. Ciascun disturbo o area di difficoltà sarà trattato nel dettaglio, sia in riferimento alle line guida e raccomandazioni cliniche nazionali, sia in riferimento alla più ampia letteratura internazionale. I principi dell’evidence based intervention saranno approfonditi nel corso della discussione di casi clinici. Nel corso delle lezioni verrà prestata attenzione sia alle componenti neuroevolutive che a quelle emotive e motivazionali delle difficoltà e disturbi dell’apprendimento.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso di suddivide in due unità, svolte da due docenti esperte nella valutazione e trattamento delle difficoltà della lettura e scrittura (Prof.ssa Barbara Arfé), dei disturbi del calcolo, ADHD e disturbo non verbale (Prof.ssa Irene Mammarella).

Le lezioni saranno per quanto possibile interattive e comporteranno la discussione della normativa di riferimento per l’intervento educativo e clinico, l’analisi e discussione di casi clinici, strumenti di assessment e programmi di trattamento.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Oltre ai testi in programma, lo studente dovrà scegliere due articoli tra i seguenti (gli articoli saranno disponibili in piattaforma). I due articoli costituiranno parte del programma d'esame, e dovranno essere scelti uno per la parte A e uno per la parte B. Almeno uno dei due articoli dovrà essere in lingua inglese:

Parte A)
Arfé, B., Cona, E., Merella, A. (2018) Implicit training of spelling skills in Italian children with dyslexia. Topics in Language disorders, 38, 299-315.

Ammaniti, M., Cornoldi, C. e Vicari, S. (2015). Novità nell’approccio alla psicopatologia dello sviluppo del DSM-5. Psicologia clinica dello sviluppo, XIX,2, 297-343.

Parte B)
Cap. 9. I traning di memoria di lavoro e la loro applicazione nei disturbi del neurosviluppo. In I.C. Mammarella, R. Cardillo e S. Caviola (2019). La memoria di lavoro nei disturbi del neurosviluppo.Milano:Franco Angeli

Devine, A., Hill., F., Carey, E., & Szucs, (2018). Cognitive and emotional math problems largely dissociate: Prevalence of developmental dyscalculia and mathematics anxiety. Journal of Educational Psychology, 110, 431-444

Materiale di approfondimento e facoltativo sarà forntito agli studenti durante il corso.
Testi di riferimento:
  • Vio, C., Tressoldi, P.E., & Lo Presti, G., Diagnosi dei disturbi specifici dell’apprendimento scolastico.. --: Erickson, 2012. Cerca nel catalogo
  • Tressoldi, P.E., Vio, C., Il trattamento dei disturbi specifici dell'apprendimento scolastico.. --: Erickson, 2012. Cerca nel catalogo
  • Wengelin, A., Arfé, B., The developmental relationships between reading and writing in struggling writers.. Boston: BRILL, 2018. In B. Miller, P. McCardle, , & V. Connelly (Eds.) Development of writing skills in individuals with writing difficulties
  • Mammarella, I. C., & Cornoldi, C., Nonverbal Learning disability (Developmental Visuospatial Disorder). --: Elsevier, 2019. In A. Gallagher, C. Bulteau-Peyrie, D. Cohen, & J. Michaud. Neurocognitive development:Part II disorders and disabilities

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Ridurre le disuguaglianze