Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA COGNITIVA APPLICATA
Insegnamento
PSICOLOGIA DEL PENSIERO
PSN1031355, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA COGNITIVA APPLICATA
PS1978, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PSYCHOLOGY OF THINKING
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia Generale
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIOVANNI GALFANO M-PSI/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
PSN1031355 PSICOLOGIA DEL PENSIERO GIOVANNI GALFANO PS1091

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia generale e fisiologica M-PSI/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 07/10/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente potrà avvantaggiarsi del corso con maggior profitto se avrà già seguito corsi di psicologia cognitiva, logica, metodologia della ricerca, oltre che corsi di neuroscienze di base. La trattazione dei temi del corso sarà comunque svolta in modo tale da permettere a tutti gli studenti di seguire con profitto lo svolgimento dei diversi contenuti a prescindere dallo specifico percorso formativo di provenienza.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di formare nello studente un quadro unitario ed approfondito dei processi di pensiero e giudizio, dandogli modo di integrare diverse nozioni provenienti da tradizioni di ricerca separate. Inoltre si cercherà di fornire allo studente una visione di insieme dell’interazione fra i processi di pensiero e le altre funzioni cognitive con riferimenti anche al rapporto mente-cervello.
In particolare il corso ha le seguenti conoscenze ed abilità attese:
1. Essere in grado di descrivere i diversi processi di pensiero e giudizio sul piano analitico e sintetico
2. Essere in grado di enucleare il rapporto fra modelli normativi e descrittivi dei processi di pensiero
3. Essere in grado di analizzare i diversi approcci teorici allo studio dei processi di pensiero nei loro aspetti positivi e nei loro limiti
4. Essere in grado di valutare accuratamente l'impatto positivo che la ricerca neuroscientifica ha avuto nell'ambito delle scienze cognitive con riferimento ai processi deduttivi e induttivi.
5. Sviluppare uno spirito critico per l'adeguata valutazione scientifica del metodo ipotetico-deduttivo applicato allo studio dei processi di pensiero. Questo aspetto è particolarmente rilevante per l'elaborazione di idee e per la loro valutazione in un contesto di ricerca anche in chiave interdisciplinare.
Modalita' di esame: L'esame è scritto. Lo studente avrà 2 ore a disposizione per rispondere a 6 domande aperte. Alcune di queste saranno di carattere generale e saranno mirate a sondare le capacità di sintesi da parte dello studente, altre invece sonderanno le sue capacità analitiche, richiedendo risposte più specifiche. Il calcolo del voto prevede cinque punti per ogni domanda con risposta corretta in tutte le sue parti. Risposte incomplete daranno luogo a un punteggio inferiore. Il punteggio finale sarà dato dalla somma dei punteggi ottenuti alle diverse domande.
Criteri di valutazione: L'esame è mirato a valutare la preparazione dello studente in riferimento a tutti i contenuti illustrati durante il corso, che verranno sondati sia in termini generali che specifici. Questo significa che alcune domande richiederanno uno sforzo sul piano analitico, altre uno sforzo su quello della sintesi.
I criteri di valutazione con cui verrà effettuata la verifica delle conoscenze e delle abilità acquisite sono:
1. Accuratezza e completezza delle conoscenze acquisite
2. Capacità di descrivere analiticamente gli studi scientifici trattati durante il corso, anche con riferimenti agli aspetti metodologici
3. Proprietà della terminologia utilizzata nelle risposte
4. Capacità di sintesi nelle risposte alle domande più generali
Contenuti: Il corso tratterà i seguenti argomenti: Pensiero proposizionale e pensiero per immagini, i concetti e i processi di categorizzazione, il ragionamento, il problem solving, i processi di giudizio e decisione. Oltre alle nozioni classiche, saranno presentati articoli scientifici di particolare rilevanza teorica ed articoli più propriamente empirici, con esplicito riferimento al legame fra cervello e cognizione.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si articolerà prevalentemente in lezioni frontali. Queste saranno tuttavia condotte in modo da favorire la partecipazione da parte degli studenti, che saranno sollecitati ad intervenire attivamente per valutare i diversi approcci teorici trattati nel corso, esaminando le previsioni da essi derivanti e il relativo riscontro empirico degli studi disponibili in letteratura. Saranno inoltre presentati filmati illustrativi di alcuni dei fenomeni trattati nel programma. La frequenza alle lezioni e la partecipazione attiva degli studenti è caldamente incoraggiata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Oltre al testo di riferimento, il materiale obbligatorio di studio include anche tutte le slides delle lezioni (disponibili su moodle). Eventuale altro materiale di approfondimento (articoli scientifici specifici) potrà essere indicato durante lo svolgimento delle lezioni.
Testi di riferimento:
  • Johnson-Laird, Philip N., Pensiero e ragionamentoPhilip N. Johnson-Laird. Bologna: Il mulino, 2008.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem solving
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Kaltura (ripresa del desktop, caricamento di files su MyMedia Unipd)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'