Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
CHIMICA
Insegnamento
CHIMICA INORGANICA AVANZATA
SC01119302, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
CHIMICA
SC1169, ordinamento 2018/19, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ADVANCED INORGANIC CHEMISTRY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Chimiche
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MAURIZIO CASARIN CHIM/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline chimiche inorganiche e chimico-fisiche CHIM/03 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Syllabus
Prerequisiti: Solida preparazione in meccanica quantistica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Capacità di calcolare le energie relative dei termini spettroscopici generati da una determinata configurazione elettronica. Capacità di utilizzare indifferentemente i parametri di Slater-Condon ed i parametri di Racah. Capacità di analizzare la struttura elettronica di complessi a campo debole e campo forte. Capacità di utilizzare i diagrammi di Tanabe-Sugano. Capacità di interpretare i diagrami di Van Vleck-Kotani
Modalita' di esame: esame orale
Criteri di valutazione: L'esame orale sarà valutato secondo i seguenti criteri:
aderenza delle risposte alle domande proposte;
esatta distinzione tra quadro generale e nozioni di dettaglio;
proprietà e sicurezza di linguaggio.
Contenuti: Parte I
Equazione di Schroedinger; funzioni d’onda radiali (polinomi di Laguerre) ed angolari (armoniche sferiche, polinomi associati di Legendre); orbitali reali come combinazioni lineari di armoniche sferiche; nodi radiali ed angolari; funzioni d’onda polielettroniche; determinanti di Slater; proprietà degli operatori L2, L, L+, L-, S2, S, S+, S- ; accoppiamento Russel-Saunders; configurazioni elettroniche e stati; stati derivanti dalla configurazione elettronica p2, p3, d2; Elementi di matrice di operatori mono e bielettronici; integrali Coulombiani e di Scambio; energie dei termini corrispondenti alla configurazione d2: 3F , 3P, 1G, 1D, 1S; parametri di Slater-Condon per configurazioni del tipo pn (F0, F2) e dn (F0, F2, F4); accoppiamento spin-orbita per sistemi idrogenoidi; accoppiamento spin-orbita per sistemi polielettronici.
Parte II
Concetto di campo cristallino; campo debole; perturbazione degli stati di uno ione libero ad opera di un campo cristallino debole; sviluppo del potenziale generato da sei cariche negative ai vertici di un ottaedro; ioni con configurazione 3d2 in un campo cristallino ottaedrico; rimozione della degenerazione orbitalica dello stato 3F ad opera di un campo cristallino debole di simmetria ottaedrica; funzioni d’oda relative agli stati T1g, T2g A2g derivanti da uno stato F; campi cristallini di simmetrie diverse da quella ottaedrica; diagrammi di Orgel; crystal field stabilization energy; energie reticolari; raggi ionici; entalpie di idratazione e potenziali redox; spinelli normali e spinelli invertiti; campo forte; pairing energies come combinazione lineare di paranetri di Slater Condon; stati ed energie derivanti dalla configurazione (t2g)2; equivalenza tra elettroni t2g ed elettroni p; metodo della simmetria discendente; diagrammi di correlazione per configurazioni elettroniche dn; diagrammi di Tanabe-Sugano; Teoria dell’orbitale molecolare; serie spettrochimica; orbitali ibridi come combinazione lineare di orbitali atomici; teorema di Jahn-Teller.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Chimica Inorganica Avanzata si articola in 6 crediti di didattica strutturata frontale. Tenuto conto della intrinseca difficoltà degli argomenti trattati nel corso, il docente farà un uso intensivo di supporti multimediali.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • J. S. Griffith, The Theory of Transition-Metal Ions. Cambridge: --, 2009. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Case study
  • Problem solving

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze