Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
BIOLOGIA SANITARIA
Insegnamento
MICROBIOLOGIA E DIAGNOSTICA DI LABORATORIO
SCN1032639, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
BIOLOGIA SANITARIA
SC1177, ordinamento 2008/09, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese APPLIED MICROBIOLOGY
Sito della struttura didattica http://biologiamolecolare.scienze.unipd.it/2019/laurea_magistrale_biologiasanitaria
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biologia
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ROBERTA PROVVEDI BIO/19

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline del settore biomedico MED/07 4.0
CARATTERIZZANTE Discipline del settore biomolecolare BIO/19 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 2.0 32 18.0
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Syllabus
Prerequisiti: Per la piena comprensione del corso è richiesta la conoscenza della Microbiologia Generale e dell’Immunologia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso fornisce le conoscenze relative alle caratteristiche dei principali microorganismi causa di malattie infettive (batteri e virus), con particolare attenzione ai meccanismi selezionati dai patogeni per riuscire ad evadere la risposta immunitaria dell’ospite e causare di conseguenza una malattia.
Le abilità che lo studente inizierà ad acquisire riguardano la capacità di analizzare in maniera critica i fattori che possono determinare l’insorgenza di una malattia infettiva e l’uso della terminologia scientifica appropriata.
Il corso prevede, inoltre, un' ampia attività da svolgere in un laboratorio ospedaliero di diagnostica microbiologica.
Attraverso le attività di laboratorio lo studente avrà modo di acquisire le varie abilità:
1) Flusso di lavoro nella diagnosi batteriologica: fase pre-analitica e fase analitica
2) Allestimento di preparati microscopici e loro visualizzazione con il microscopio ottico
3) Semina nei vari terreni cromogeni, selettivi e differenziali
4) Osservazione e interpretazione delle colture
5) Identificazione delle specie microbiche
6) Antibiogramma
7) Interpretazione finale del referto
Modalita' di esame: Esame scritto con quitz a risposta singola, risposta multipla e domande aperte per evidenziare le conoscenze, il lessico scientifico, la capacità di sintesi. Questa prova è basata sugli argomenti trattati e discussi a lezione.
Criteri di valutazione: I criteri con cui verrà effettuata la verifica delle conoscenze e le abilità acquisizioni sono:
1) comprensione degli argomenti trattati
2) capacità di collegamento delle conoscenze acquisite
3) completezza delle conoscenze acquisite e capacità di sintesi
4) uso appropriato della terminologia
Contenuti: Lezioni frontali
1) Analisi dei rapporti ospite-parassita e patogenesi delle infezioni microbiche. Descrizione dei principali meccanismi di “escape” dall’ospite dei microrganismi patogeni. Modalità di trasmissione delle malattie infettive.
2) Microbiota residente.
3) Caratteristiche biologiche e fattori di virulenza dei seguenti generi di batteri: Staphylococcus, Streptococcus, Mycobacterium, Neisseria, Enterobacteriaceae, Treponema, Borrelia, Chlamydia.
4) Caratteristiche biologiche e fattori di virulenza dei seguenti virus animali: Herpesvirus, Orthomyxovirus, Retrovirus, Hepadnavirus ed altri agenti virali di epatite, arbovirus, Ebola virus.
5) Caratteristiche dei vaccini. La “reverse vaccinology” e la ricerca che ha portato allo sviluppo del vaccino contro il meningococco di gruppo B.
6) Principi generali di diagnosi delle malattie da infezione. Prevenzione, terapia delle infezioni microbiche e monitoraggio dell’efficacia delle molecole antimicrobiche.
7) Diagnostica microbiologica: Materiali patologici, raccolta e trasporto.
8) Diagnosi delle infezioni batteriche: esame diretto e coltura.
9)Diagnosi di infezione mediante rilevazione di macromolecole microbiche: test di agglutinazione al lattice, ELISA, immunofluorescenza.
10) Diagnosi sierologica di infezione: test che saggiano una funzione biologica degli anticorpi, test che evidenziano direttamente gli anticorpi.
11) L’automazione nel laboratorio di microbiologia clinica: automazione della fase pre-analitica nella diagnostica sierologica,automazione delle metodiche sierologiche, automazione della fase pre-analitica nella diagnostica batteriologica, sistemi automatizzati di identificazione dei batteri e antibiogramma.
12) Infezioni dell’apparato genito-urinario: malattie sessualmente trasmesse, sindromi cliniche ad eziologia multipla, infezioni delle vie urinarie.
13) Infezioni dell’apparato gastro-enterico: infezioni dello stomaco e dell’intestino, gastrite cronica attiva ed ulcera peptica, diarrea, dissenteria e sindromi dissenteriche, febbre enterica.
14) Infezioni delle vie respiratorie: infezioni delle vie respiratorie superiori e inferiori.
15) Infezioni del Sistema Nervoso Centrale: meningiti batteriche e virali.
16) Infezioni intravasali e cardiache: batteriemie, sepsi, endocardite.
17) Infezioni della cute: infezioni piogeniche e micotiche della cute.
18)Infezioni opportuniste e nosocomiali: aspergillosi, candidosi.
19)Farmaci antimicrobici.
Laboratorio
L’attività di laboratorio consiste:
1) Impiego di campioni di urina, campioni genitali, campioni respiratori, emocolture positive, campioni fecali e campioni cutanei
2) Semina in piastra e allestimento di preparati microscopici
3) Osservazione dei preparati microscopici colorati al Gram con il microscopio ottico
4) Interpretazione delle prove colturali
5) Identificazione dei microrganismi patogeni isolati dai vari distretti corporei
6) Antibiogramma e sua interpretazione nel percorso diagnostico
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso è organizzato in lezioni frontali e attività di laboratorio. Le conoscenze previste dal programma vengono presentate nelle lezioni frontali mediante proiezioni di power-point (ppt) contenenti immagini illustrative accompagnate da testi per la comprensione dell’argomento presentato. Spesso, dopo la presentazione con ppt vengono proiettati anche video disponibili online relativi alla spiegazione appena svolta. Circa una volta a settimana durante la lezione viene fatta una verifica di apprendimento a quitz su quanto è stato spiegato utilizzando la risorsa online https://kahoot.com. Prima della verifica in itinere e alla fine del corso vengono riproposti una serie di quitz a cui segue un momento per il confronto e i chiarimenti sugli argomenti trattati.
L’attività di laboratorio prevede un attivo coinvolgimento dello studente. Vengono scelti dei casi clinici che lo studente deve interpretare e risolvere consentendo la verifica e l’approfondimento degli argomenti trattati.
Spesso l’attività di laboratorio rappresenta un’occasione per chiarire dubbi o soddisfare curiosità da parte dello studente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale didattico utilizzato per le lezioni frontali (ppt, articoli o review utilizzati per le presentazioni, link ai video didattici mostrati in aula è reso disponibile agli studenti nella pagina del corso https://elearning.unipd.it/
Testi di riferimento:
  • Guido Antonelli, Massimo Clementi, Gianni Pozzi, Gian Maria Rossolini, Principi di Microbiologia Medica. --: Casa Editrice Ambrosiana, --.
  • Eudes Lanciotti, Microbiologia Clinica. --: Casa Editrice Ambrosiana, --. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Questioning
  • Story telling
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Learning journal
  • Kahoot

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' La vita sulla Terra