Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE STORICHE
Insegnamento
STORIA DELLE DONNE E DI GENERE
LE02121780, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE STORICHE
LE0607, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF WOMEN AND OF GENDER
Sito della struttura didattica www.dissgea.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Nessun docente assegnato all'insegnamento

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE01121780 STORIA DELLE DONNE E DI GENERE -- LE0615
LE01121780 STORIA DELLE DONNE E DI GENERE -- LE0614
LE01121780 STORIA DELLE DONNE E DI GENERE -- LE0611

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Storia generale ed europea M-STO/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Syllabus
Prerequisiti: Si richiede di avere sostenuto almeno un esame di Storia Moderna o di Storia Contemporanea.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso intende fornire competenze e metodo critico per lo studio della storia delle donne e dei generi.

La prima parte (A) sarà incentrata sulla nascita e sugli sviluppi della storia delle donne e dei generi (con attenzione anche alla storia della mascolinità, dell’omosessualità, alla storia LGBTQI).
La parte monografica del corso (B) sarà dedicata al tema: "Femminismi. Linguaggi, pratiche, rappresentazioni dalla fine del secolo XVIII a oggi"
Modalita' di esame: L’esame è in forma orale.
Gli studenti non frequentanti dovranno portare all’esame dei testi addizionali specificati nel programma.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione della/o studente si baserà sulla comprensione degli argomenti svolti, sull'acquisizione dei concetti e delle metodologie proposte e (per gli/le studenti di scienze storiche) sulle capacità di applicarli nella articolazione di eventuali progetti di ricerca
Contenuti: Il corso si divide in due parti:
A. Parte generale, metodologica e storiografica
INTRODUZIONE ALLA STORIA DELLE DONNE E DEI GENERI

B. Parte monografica
FEMMINISMI. LINGUAGGI, PRATICHE, RAPPRESENTAZIONI DAL XVIII SECOLO A OGGI

La parte monografica del corso (B) è suddivisa in quattro moduli che verranno sempre conclusi da una discussione in classe di un saggio e/o di una fonte (forniti all’inizio del corso).
Modulo 1. Cittadine, patriote, rivoluzionarie
Modulo 2. I movimenti suffragisti e femministi tra Ottocento e Novecento
Modulo 3. Il femminismo della “seconda ondata”
Modulo 4. Nuovi femminismi
Per i frequentanti da 6 cfu: obbligatori i primi 3 moduli
Per i frequentanti da 9 cfu: obbligatori 4 moduli
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso è articolato in lezioni frontali e lezioni seminariali (con relazioni, lavori di gruppo e/o individuali su saggi e fonti storiche) e prevede la visione e discussione di film e documentari.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: PROGRAMMA DELL’ESAME DA 6 CFU:
PARTE A: Introduzione alla storia delle donne e dei generi
- Gisela Bock, Le donne nella storia europea, Roma-Bari, Laterza, 2000.
- Paola Di Cori, Joan Scott. Dalla storia delle donne a una storia di genere, 1987 e Joan Scott, Il genere come utile categoria di analisi storica, 1987.*
In aggiunta per i NON FREQUENTANTI:
- Alberto M. Banti, La storia delle donne, la storia di genere, in Le questioni dell’età contemporanea, Roma, Laterza 2010, pp. 286-299.*
PARTE B: Femminismi. Linguaggi, pratiche e rappresentazioni dalla fine del secolo XVIII a oggi
- Anna Rossi-Doria, La libertà delle donne. Voci dalla tradizione suffragista, Rosenberg&Sellier, 1990.
- Elda Guerra, Storia e cultura politica delle donne, Bologna, Archetipolibri, 2008.
In aggiunta per i NON FREQUENTANTI:
- Tre saggi a scelta tratti da Altri femminismi. Corpi, violenza, riproduzione, culture, lavoro, Roma, manifestolibri, 2018.


PROGRAMMA DELL’ESAME DA 9 CFU
PARTE A: Introduzione alla storia delle donne e dei generi
- Gisela Bock, Le donne nella storia europea, Roma-Bari, Laterza, 2000.
- Paola Di Cori, Joan Scott. Dalla storia delle donne a una storia di genere, 1987 e Joan Scott, Il genere come utile categoria di analisi storica, 1987*.
- John Tosh, Come dovrebbe affrontare la mascolinità gli storici?, in Simonetta Piccone Stella e Chiara Saraceno (a cura di), Genere. La costruzione sociale del maschile e del femminile, Il Mulino, 1996, pp. 67-94.*
In aggiunta per i NON FREQUENTANTI:
- Alberto M. Banti, La storia delle donne, la storia di genere, in Le questioni dell’età contemporanea, Roma, Laterza 2010, pp. 286-299.*
- Simonetta Piccone Stella e Chiara Saraceno, Introduzione. La storia di un concetto e di un dibattito, in Piccone Stella, Saraceno (a cura di), Genere. La costruzione sociale del maschile e del femminile, Il Mulino, 1996, pp.7-37.
PARTE B: Femminismi. Linguaggi, pratiche e rappresentazioni dalla fine del secolo XVIII a oggi
- Anna Rossi-Doria, La libertà delle donne. Voci dalla tradizione suffragista, Rosenberg&Sellier, 1990.
- Elda Guerra, Storia e cultura politica delle donne, Bologna, Archetipolibri, 2008
In aggiunta per i NON FREQUENTANTI:
- Altri femminismi. Corpi, violenza, riproduzione, culture, lavoro, Roma, manifestolibri, 2018.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE:
Saggi, dispense e tutti i testi contrassegnati da un asterisco (*) saranno resi disponibili in Moodle all’inizio del corso.
Per quanto riguarda la Parte B, si precisa che I NON frequentanti dovranno leggere ANCHE le fonti pubblicate negli apparati antologici dei volumi di Anna Rossi-Doria (La libertà delle donne. Voci dalla tradizione suffragista) e di Elda Guerra (Storia e cultura politica delle donne): quindi non solo il saggio Le idee del suffragismo pp. 262-316 (in Rossi-Doria), e il Profilo storico, pp. 3-78 (in Guerra), ma anche i documenti. I frequentanti lavoreranno sulle fonti pubblicate nei due volumi in classe, durante il corso.

La bibliografia indicata di seguito offre ulteriori riferimenti rispetto ai contenuti del corso.
Testi di riferimento: